16 Maggio 2021

Il giovane di Eccellenza B: Remo Masoello Perlino, l’oro di Montanarelli

Le più lette

Borgaro-Oleggio Eccellenza: la fotogallery di Girolamo Cassarà

Fine corsa per il Borgaro di Beppe Cacciatore che, con la sconfitta di domenica saluta ufficiosamente la corsa alla...

Beppe Pisano torna in pista: allenerà il Marene in Prima Categoria

Beppe Pisano torna in pista e lo fa da Marene in Prima Categoria. L’ex tecnico dell’Under 19 del Bra,...

Cigliano: Alessandro Trusciglio nuovo Responsabile del Settore Giovanile

Il Cigliano si concentra sul vivaio ed ecco che al «Bassanino» torna un volto noto. Responsabile del settore giovanile...
Avatar
Daniele Moccia
Responsabile Eccellenza - Promozione Piemonte Promozione Girone B

«Già all’inizio di questa stagione ci aveva fatto vedere delle cose importanti, è un ragazzo con tantissime qualità e un vero valore aggiunto per tutta la squadra. Sono rimasto colpito, ci farà divertire». Mattia Piana, MVP di Asti – Corneliano Roero, consacra con bellissime parole il talento di Remo Masoello Perlino, ala classe 2001 e canterano dell’Asti. Montanarelli l’ha aggregato alla prima squadra già da 2 stagioni, in cui ha convinto con ottime prestazioni mantenute con costanza. La gara con i roerini non ha portato gol e assist (grazie anche a uno strepitoso Corradino), ma il 7 in pagella certifica una gara di altissimo livello. Dopotutto 32 presenze e 3 reti in Eccellenza non è uno score tanto semplice da raggiungere a vent’anni, specialmente in una piazza importante come quella di Asti. Avere dei fuoriquota di qualità in tutti i reparti è un must per chi, come i galletti, vogliono provare a salire in Serie D.
Nella gara d’esordio dell’Eccellenza 2.0 Masoello Perlino è stato schierato alto a destra nel 4-3-3, pronto a duellare con un altro fuoriquota come Emanuele Bruno: tolto un primo tempo di rodaggio Remo ha fatto vedere numeri d’alta scuola, con tanti dribbling riusciti conditi da cross interessanti per i compagni. Non solo velocità però: la precisione nei tiri in porta è stata ottima, soprattutto nelle due grandi palle gol negate dagli ottimi interventi di Corradino. Viste poi le belle parole nel post gara dette da un calciatore esperto come Mattia Piana possono solo far piacere. Con ancora 9 partite da giocare il tempo per mettersi in mostra è ancora molto: nel mentre, Remo Masoello Perlino ha già fatto vedere di che cosa è capace.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli