18 Giugno 2021

LG Trino-Borgovercelli Eccellenza: Brugnera e Bissacco sbagliano, il pari non si schioda

Le più lette

Football Leon, giornata ricca di calcio a Zingonia: i 2012 incontrano i Primi Calci dell’Atalanta

A Zingonia va in scena un vero e proprio spettacolo i cui protagonisti sono gli atleti della Football Leon...

Nuova Frontiera, il futuro non fa paura. Il DS Attilio Mapelli: «Stiamo costruendo una realtà solida che punti a valorizzare i giovani sempre di...

Pandemia? Crisi del calcio dilettantistico? Vocaboli e concetti che sembrano non aver sfiorato la Nuova Frontiera, società che si...

Alberto Zoia e gli altri dirigenti al lavoro per il progetto Angerese

Non sembrano esserci cambiamenti, per ora, tra i dirigenti dell'Angerese: tutti al lavoro per rimettere in piedi i progetti...

Ne esce un pari dai significati opposti dall’unico derby vercellese di campionato tra LG Trino e Borgovercelli. La formazione di Roberto Gioia ha delle potenzialità ma fatica troppo a concludere le azioni offensive con il gol, mentre quella di Gregory Moretto non ingrana proprio nella rincorsa al 1° posto e non sembra migliorata dopo la brutta sconfitta con La Biellese della settimana precedente. Non inganni lo 0-0 perchè la partita è stata gradevole con anche qualche rapido cambio di fronte. Sia Mastrorillo che Cantele si sono dovuti sporcare i guanti nel ribattere almeno una conclusione avversaria. E a conti fatti chi deve avere del rammarico maggiore è proprio la formazione di Gioia, che per due volte si è trovata con lo specchio della porta spalancato e con la palla da appoggiare in porta. Brugnera nel primo tempo e Bissacco nella ripresa, però non sono stati precisi.

LG Trino sprint. La partenza dei biancoazzurri capitanati dal rientrante Pane è subito ottima. Al 2′ ci prova subito Bissacco sugli sviluppi di un calcio di punizione dai 25 metri ma il suo esterno sinistro ad effetto è alto. Buona l’iniziativa di Albino al 5′ nonostante la conclusione sia a lato, ancora meglio il tentativo di prima intenzione di Coppola al 7′, che Cantele deve respingere in tuffo. Il Borgovercelli pare assente dalla gara e si ridesta solo al quarto d’ora: Secci viene ben innescato sulla destra, converge e di sinistro a rientrare conclude non troppo distante dal secondo palo. Situazione caotica al 20′ quando Federico. Petrillo va via di forza sulla sinistra e cade a terra dopo un contrasto con Bytyci. Lo scarso arbitro Roberto Salvatore D’Angelo di Trapani decreta il rigore, ma il guardalinee alza la bandierina segnalando un fuorigioco dell’attaccante del Borgovercelli e tutto viene annullato. Decisione piuttosto dubbia, dal momento che sembrava esserci ancora un giocatore trinese tra l’attaccante borghino e Mastrorillo al momento del lancio. Pericolo scampato per il LG Trino e stessa cosa vale per la compagine di Moretto al 27′: Coppola mette in mezzo una buona palla da destra, dopo essersi fatto largo con le cattive, la sfera spiove sul secondo palo dove Brugnera a botta sicura colpisce di testa non inquadrando lo specchio a due passi dalla linea di porta. Alla mezz’ora invece il gioco si ferma perchè il direttore di gara nota la mancanza del numero sulla maglia rossa del portiere di casa Mastrorillo (ma all’appello pre-partita come aveva fatto a non accorgersene?) e obbliga ad un’operazione di bricolage la panchina trinese che è pronta ad ovviare al ragguardevole problema sfornando con il nastro adesivo un numero 1 da fare invidia ai migliori stampatori su maglia. Il gioco riprende ed ecco un’inzuccata anche per Federico Petrillo al 34′ su un invito da destra, ma la sfera è alta e non impensierisce Mastrorillo. Il tempo viene chiuso da un tocco sotto porta di Bussi, che non riesce a indirizzare con la giusta forza in porta un cross di Bissacco dalla destra e di fatto cede palla a Cantele.

Borgovercelli vivace. Nella ripresa il Borgovercelli è un attimo più sbarazzino e al 4′ Gallace prova la botta da fuori trovando però l’opposizione di Mastrorillo, recupera Provera ma in acrobazia svirgola il tiro. Le occasioni nei minuti successivi latitano, anche se il LG Trino mette un paio di palloni in mezzo interessanti sui quali la difesa borghina anticipa sempre Cabrini, vero spauracchio sul fronte offensivo per gli ospiti. Moretto (nel frattempo espulso) fa entrare Pinelli e il centravanti si fa subito vedere con una girata sotto porta che non trova grande fortuna nonostante la buona mira dell’attaccante scuola Torino. Stessa cosa per Secci quando al 22′ si trova a tu per tu con Mastrorillo che esce in maniera pulita contrastandolo. La palla resta lì, poi l’attaccante ospite si allarga e non riesce più a provare il pallonetto a porta sguarnita passando solo in mezzo. L’azione sfuma. Chi potrebbe invece centrare il bersaglio grosso è Bissacco, che al 29’ viene servito sulla destra: tiro fuori misura quando sarebbe stato più opportuno un piattone a piazzare la palla. Niente da fare. Il Borgovercelli fa entrare anche Rognone, che va giù in area un paio di volte ma non viene premiato con il rigore. Al LG Trino resta l’imbattibilità ma mancano 2 punti, il Borgovercelli raccoglie un punto che lo fa restare a 2 lunghezze dal primo posto ma la sensazioni non restano buone.

IL TABELLINO

LG Trino-Borgovercelli 0-0

LG TRINO (4-2-1-3): Mastrolillo 6.5, Albino 6, Bytyci 6.5, Bussi 6, Baggio 6.5, Pane 6 (14′ st Bouchefra 6), Coppola 6.5 (28′ st Roncarolo 6), Birolo 6, Cabrini 6, Bissacco 5, Brugnera 5 (41′ st Veliu sv). A disp. Dinaro, Moracchiato, Troplini, Giarola, Misbah, Ferrari. All. Gioia 6.

BORGOVERCELLI (4-3-3): Cantele 6.5, Cicogna 6 (32′ st Premoli 6), Negretti 6, Frascoia 6, Miglietta 6.5, Graziano 6.5, Secci 6, Gallace 6.5 (32′ st Rognone 6), Petrillo F. 6.5 (20′ st Pinelli 6.5), Provera 6, Russo 5.5. A disp. Bonassi, Gnemmi, Bertolone, Rossi, Verbano, Petrillo N.. All. Moretto 5.5.

ARBITRO: D’Angelo di Trapani  3.

COLLABORATORI: Virgilio di Torino  e Bono di Torino.

AMMONITI: Secci (B), Negretti (B), Bissacco (L), Pane (L).

LE PAGELLE

ARBITRO

D’Angelo di Trapani 3 Inadeguato su tutta la linea. Non è pratico di regolamenti, ancor di più di buon senso. Patetico quando a metà primo tempo chiede con insistenza a destra e sinistra se Mastrorillo sia stato segnato in distinta come “numero zero” o “numero uno”, per poi fermare il gioco e costringere il LG Trino a modificare la sua maglia. Può trovarsi modi migliori per impegnare le sue domeniche.

LG TRINO

Mastrorillo 6.5 Prende sempre più confidenza con il ruolo da titolare e se non eccelle per richiami alla difesa, è bravo nel tenere la posizione. Molto bravo nell’uscita su Secci.

Albino 6 Buona partenza, con una conclusione a rete. Poi rincula un po’ per far fronte a Petrillo e Secci quando transitano dalle sue parti.

Bytyci 6.5 Parecchio solido. Lascia pochi spazi e contrasta con grinta.

Bussi 6 Questa volta gli è mancato il tocco vincente. Ha fatto tanta legna a centrocampo ma non si è inserito bene come nelle altre partite.

Baggio 6.5 Solito punto di riferimento centrale della difesa. Dinamico e grintoso, è una vera garanzia.

Pane 6 Un po’ in affanno, al ritorno da titolare, e si vede. Una buona ora di gara la gioca in attesa di migliorare ulteriormente di condizione.

14′ st Bouchefra 6 Colpisce molti palloni di testa allontanando il pericolo, con il gioco di piede invece mostra qualche limite.

Coppola 6.5 Gran vigore nella prima mezz’ora, conquista palloni e finisce per spedirli in porta direttamente o per buttarli a centro. Di sicuro ha aiutato la squadra a rendersi pericolosa.

28′ st Roncarolo 6 Non ha avuto grandi occasioni per mettersi in mostra. Ha aiutato nel giro-palla senza strafare.

Birolo 6 Partita pratica a centrocampo, pur senza grossi squilli. Resta comunque una sicurezza.

Cabrini 6 Indubbiamente è l’elemento più pericoloso del reparto di attacco. Ma si accende solo a tratti ed in particolar modo nella ripresa. Sgusciante ma non troppo.

Bissacco 5 Come suggeritore per i compagni non si discute, il fatto che oltre la metà della ripresa non sia riuscito a sbloccare l’incontro con l’occasione vantaggiosa che ha avuto tra i piedi è grave. Piazzare la palla in fondo al sacco con lo specchio a disposizione, per un gicoatore del suo calibro era cosa scontata.

Brugnera 5 Un clamoroso colpo di testa che finisce alto a due passi dalla porta nel primo tempo. Si è divorato l’occasione e anche a livello di dribbling partendo da sinistra non è stato il solito spacca-partite. (41′ st Veliu sv)

All. Gioia 6 Squadra presente, anche se inconcludente. La cosa che piace di più è il fatto che i giovani rispondano bene senza e tanti timori.

BORGOVERCELLI

Cantele 6.5 Subito nei primi minuti viene sollecitato da un paio di conclusioni. Resta sempre attento e non dà sensazione di poter abdicare dal ruolo di guida.

Cicogna 6 Non ha ribattuto colpo spesso su Brugnera, ma è stato l’attaccante del LG Trino a sbagliare da sè. Gara decente e senza squilli.

32′ st Premoli 6 Copre bene sul lato destro nei minuti finali.

Negretti 6 Fronteggia Coppola e nei primi minuti non ha vita facile. Si adegua e ribatte colpo su colpo.

Frascoia 6 Copre sovente in difesa più che rilanciare la manovra del centrocampo. Nel suo giocare molto schiacciato alla retroguardia resta sempre un buon regista.

Miglietta 6.5 Affianca Graziano al centro della difesa. Coordina bene le operazione e blocca anche lui senza tanti complimenti le iniziative di Cabrini.

Graziano 6.5 Bravo a restare sempre concentrato e non mollare la presa, nemmeno quando la partita sembra addormentarsi. Ormai sono 5 le partite da titolare e le prestazioni in gran parte positive.

Secci 6 Non sembra ancora essere arrivato al meglio della condizione, un paio di volte sguscia via ma gli manca la lucidità per andare a fare gol.

Gallace 6.5 Torna titolare e mostra tutta la sua generosità per creare situazioni da gol favorevoli. Sta in campo finchè ne ha e la sua presenza per i compagni è sicuramente un bene.

32′ st Rognone 6 Entra per fare densità in attacco e, pur dinamico, non trova il varco giusto per battere a rete con successo.

F. Petrillo 6.5 Nel gioco delle rotazioni questa volta tocca a lui ed è bravo a guadagnarsi un rigore che poi erroneamente non viene assegnato. Incisivo quando ha la palla tra i piedi.

20′ st Pinelli 6.5 Forse in questa fase di campionato la sua resa è migliore in maniera part-time. Non a caso entra e si rende subito pericoloso.

Provera 6 Dà il suo apporto in mediana pur senza particolari iniziative.

Russo 5.5 Mobile in attacco, ma è ancora lontano dai suoi periodi migliori di rendimento.

All. Moretto 5.5 La squadra non riesce a trovare la vittoria e resta nel «limbo» vedendo sfumare occasioni che possono valere il vertice.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli