LG Trino La Pianese Eccelenza
Il LG Trino

Non finisce davvero mai il LG Trino, che dopo il pareggio della scorsa stagione, riesce questa volta a battere La Pianese nel recupero pur con un rigore contestato dalla squadra allenata dal grande ex Davide Gamba. E dire che sembrava poter non andare oltre al pari la domenica per la formazione di Roberto Gioia, nonostante un vantaggio fino a poco più di 10′ dalla fine. Alla bella giocata di Scutti nel primo tempo aveva risposto Mascolo. Un po’ sciupona la formazione trinese, che ad inizio ripresa avrebbe potuto benissimo raddoppiare e chiudere prima i conti. Ci si tiene comunque ben stretti i 4 punti in classifica. La Pianese ha contestato molto il penalty del 2-1 ed effettivamente sembrava poter portare a casa un punto utile da un campo complicato.
La partita si fa vibrante da subito. Al 6′ taglio di Bissacco per Erbini che in area si porta la palla sul destro e calcia in porta trovando il corpo di Gueye. Subito le proteste trinesi per un tocco di mano del difensore. Sul capovolgimento di fronte grande corsa di Dimasi sulla destra innescato da dietro, cross in mezzo dove Pasquero cade a terra sul contrasto con un avversario. Anche qui l’arbitro lascia correre. Così come al 10′ quando Fassari sradica palla quasi al limite dell’area a Midali, il mancino a seguire del centrocampista biancorosso scheggia la traversa ma finisce alto. Nei minuti successivi invece occasioni non ce ne sono e sia Fistolera che Tunno restano inoperosi. Questo perché un paio di cross da destra di Capelli e Osenga vengono disinnescati con successo da Gueye, e perché al 29′ Mascolo va bene via sulla destra in velocità ma il suo diagonale è troppo angolato verso il secondo palo per non terminare sul fondo a Fistolera in controllo. La soluzione offensiva più praticata da La Pianese resta comunque il passaggio in profondità per Pasquero, che prova a districarsi tra il duo Pane-Midali senza però grandi fortune. Gamba nel frattempo risistema la squadra con un 4-4-2 per contrastare meglio gli avversari. Il primo tempo sembra andare in archivio sul pari ma un lampo di genio di Scutti fa pendere la bilancia dalla parte della formazione di Gioia: al 39′ bel colpo di biliardo da posizione decentrata a sinistra poco fuori l’area e Tunno può solo guardare la palla che termina in fondo al sacco.
Nella ripresa scatta meglio dai blocchi il LG Trino che al 3′ vede Schettino andare sul fondo sulla sinistra, palla in mezzo per Scutti che però per pochi centimetri non impatta con la sfera a botta sicura. Dalla parte opposta al 7′ c’è un tiro di Rosso bloccato centralmente a terra da Fistolera senza grossi problemi. Ben più pericolosa la squadra di Gioia al 13′: ancora Schettino va sul fondo a sinistra, altra bella palla in mezzo ed Erbini prova la volée di prima intenzione con tentativo che passa davvero di poco a lato dalla porta di Tunno, battuto nella circostanza. Inizia a salire in cattedra La Pianese e al 20′ la squadra di Gamba va a segno con il subentrato Pasqualini, ma la bandierina alzata dal guardalinee per fuorigioco annulla tutto. Incredibile invece quello che sbaglia Mascolo al 26′: a tu per tu con Fistolera l’attaccante biancorosso in acrobazia libera quasi con fare da difensore. Subito dopo gran contropiede di Erbini per vie centrali con Tunno costretto ad uscire e a fermare l’attaccante.
Gli ospiti aumentano il potenziale offensivo con anche l’ingresso di Monteleone e la mossa funziona. Al 35′ un fraseggio porta Mascolo a tu per tu con Fistolera e l’attaccante non sbaglia. 1-1. Nel finale prima Margaglio tira su Tunno a tu per tu con il portiere, poi Fassari schieggia il palo con una gran botta da fuori. Ma il jolly lo pesca Veliu che si fa strattonare la maglia in area nel recupero. Per l’arbitro è rigore (soluzione indotta dal secondo guardalinee), nonostante le proteste ospiti, e dal dischetto il bomber Erbini non sbaglia. LG Trino in paradiso, La Pianese punita dopo una lunga rincorsa.

IL TABELLINO DI LG TRINO LA PIANESE ECCELLENZA

LG TRINO-LA PIANESE 2-1
RETI (1-0, 1-1, 2-1): 39′ Scutti (LG), 32′ st Mascolo (La), 45′ st rig. Erbini (LG).
LG TRINO (4-3-3): Fistolera 6.5, Capelli 6.5, Midali 6, Margaglio 6.5, Schettino 7, Pane 7, Osenga 6 (1′ st Cicogna 6), Birolo 6.5, Erbini 7, Bissacco 6.5 (37′ st Cino sv), Scutti 6.5 (16′ st Veliu 6.5). A disp. Bagnis, Bouchefra, Munda, Cortese, Arnone, Abbate. All. Gioia.
LA PIANESE (3-5-2): Tunno 6.5, Trisolino 6 (13′ st Xhumaqi 5.5), Balzo 6 (1′ st Ferraris 6.5), Bava 6, Gueye 6.5 (34′ st Monteleone 6), Fassari 6.5, Dimasi 6, Rosso 6, Pasquero 6, Mascolo 6.5, Ventafridda 6 (13′ st Pasqualini 6.5). A disp. Ignazzi M., Piazzolla, Baracco, Gagliardi, Emanuel. All. Gamba.
ARBITRO: Spinelli di Cuneo 6.5.

LE PAGELLE DI LG TRINO LA PIANESE ECCELLENZA 

LG TRINO
Fistolera 6.5 Le incertezze delle giovane età vengono meno man mano che passano le partite. Fa il massimo quando gli avversari gli arrivano davanti.
Capelli 6.5 Terzino destro, arriva sul fondo che è un piacere.
Midali 6 Opera con criterio sul centro destra.
Margaglio 6.5 Sfiora il 2-1 prima che arrivi. Vivace.
Schettino 7 Mette in mezzo vari cross nella ripresa. Potevano essere sfruttati meglio.
Pane 7 Molto solido al centro della difesa. Davvero un ottimo inizio di campionato.
Osenga 6 Primo tempo con qualche palla interessante messa in mezzo. 1′ st Cicogna 6 Non sempre legge a dovere le azioni. Duetta bene con Schettino a sinistra.
Birolo 6.5 Lavoro non con massima visibilità, ma molto prezioso. Morde le gambe agli avversari e qualche palla utile la recupera.
Erbini 7 Trova il modo di lasciare la sua firma anche se non su azione. E dire che un paio di occasioni (belle) le ha fallite per poco.
Bissacco 6.5 Dirige bene l’orchestra davanti alla difesa, senza certo impallidire davanti all’ex Pro Verceli Andrea Rosso. 37′ st Cino sv.
Scutti 7 Un gran bel gol con una giocata del suo repertorio. Poi la benzina finisce. 16′ st Veliu 6.5 Produttivo, prima manca un tiro in area, poi si guadagna la chance che vale i 3 punti.
All. Gioia 6.5 Buona lettura del match, tra fasi di spinta e cambi.

LG TRINO LA PIANESE ECCELLENZA
La Pianese

LA PIANESE
Tunno 6.5 Presenza attenta tra i pali pur senza dover effettuate parate complicate.
Trisolino 6 Parte a destra come cursore a tutto campo e chiude a sinistra. Poliedrico. 13′ st Xhumaqi 5.5 Lascia troppo esposta ai contropiede la fascia sinistra difensiva biancorossa.
Balzo 6 Prova lui a suggerire per gli attaccanti quando mancano le idee a centrocampo. 1′ st Ferraris 6.5 Prende le misure con il passare del tempo a Schettino e non lo fa più crossare.
Bava 6 Gioca adattato in difesa e usa i metodi ruvidi (ma efficaci) per liberare la sua zona.
Gueye 6.5 Spazza via tutto senza tanti complimenti dalla propria area. 34′ st Monteleone 6 Riesce a dare più profondità alla squadra.
Fassari 6.5 Il più pericoloso con le conclusioni da fuori. Un paio di gol li sfiora e non di molto.
Dimasi 6 Inizio pungente, poi si defila sia dal match che dal centro e gioca di costruzione.
Rosso 6 Impostazione senza squilli ed un tiro che Fistolera blocca tranquillo.
Pasquero 6 Elemento che la difesa del Trino tiene molto d’occhio. Non ha molte occasioni per il tiro.
Mascolo 6.5 Rete cercata e trovata in maniera tutto sommato semplice dopo alcune belle incursioni che avrebbero meritato di più.
Ventafridda 6 Pendolino di fascia, per lo più a sinistra. Poche volte arriva fino al fondo. 13′ st Pasqualini 6.5 Prende subito le misure e segue bene le azioni della squadra.
All. Gamba 6.5 Imposta tutto bene, con la squadra che muta pelle più volte. Il pari ad un certo punto sembra fatto, ma naufraga tutto nel finale.