Pont Arnad, vince il buon senso: contro l’Alicese, si (ri)gioca

Dilettanti
La capolista Pont Arnad vince il recupero contro l'Alicese

Alicese-Pont Arnad si giocherà. Sembrava una decisione scontata – almeno stando al regolamento – invece per una volta è prevalso il buon senso. Ben nota la vicenda dell’incidente che ha portato il Pont Arnad a non presentarsi domenica ad Alice Castello. Presente invece l’Alicese e il direttore di gara, che ha fatto attendere i consueti 45′ prima di mandare a casa tutti. E sul comunicato di oggi tutti pensavamo di leggere del 3-0 a tavolino a sfavore dei valdostani, con tanto di punto di penalizzazione. Nulla di tutto ciò. Il Giudice Sportivo ha ascoltato le ragioni del presidente Jean Pierre Calliera e dei valdostani, Alicese-Pont Arnad si giocherà il 14 novembre. La mancata presenza del Pont Arnad è stata infatti considerata causa di forza maggiore.

Di seguito, la sentenza. «Gara ALICESE CALCIO – PONTDONNAZ HONEARNAD
Il Giudice Sportivo Territoriale,
– visto il referto arbitrale e la allegata dichiarazione del Sig. Jean Pierre Calliera, Presidente della società USD PONTDONNAZ-HONEARNAD, nonché le successive comunicazioni scritte ed i documenti inviati agli Uffici del Comitato Regionale Piemonte e VDA a mezzo mail nelle date 4 e 5/11/2018, dai quali si evince che la mancata presentazione della suddetta squadra in data 4/11/2018 presso il campo sportivo “Luigi Salussolia” del Comune di Alice Castello (VC) per la gara in calendario contro la ASD ALICESE CALCIO, valevole per il Campionato di Eccellenza Girone A, è stata causata da un grave incidente automobilistico occorso nella mattinata del medesimo giorno, con coinvolgimento del pullmino della USD PONTDONNAZ-HORNEARNAD e conseguenti infortuni di tre tesserati, certificati dai referti di P.S. dell’Ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano;
– vista altresì la richiesta di rinvio della suddetta partita, avanzata congiuntamente dalle due squadre sopra citate;
DELIBERA
– di disporre la ripetizione della gara, dando mandato al Comitato Regionale di disporre una nuova data per la disputa della stessa».

Possiamo dirlo, la decisione – a rigor di logica – più sensata. Non sarebbe stato giusto giocare domenica dopo l’incidente come non sarebbe stato giusto punire i ragazzi di Mauro Cusano con la sconfitta a tavolino (tra l’altro, sarebbe stato il primo ko stagionale).

SCOPRI L’ABBONAMENTO MULTIMEDIALE DI SPRINT E SPORT