26 Gennaio 2021

Rivoli – FR Valdengo Eccellenza: il combattivo Cellamaro è troppo poco, tris gialloblù

Le più lette

Vis Nova – Villa Valle Serie D: Orellana accende la miccia e lancia le lucertole, Bolis: ora si fa dura

A un mese esatto di distanza dal rinvio Vis Nova e Villa si affrontano per un vero e proprio...

Sanremese – Vado Serie D, i padroni di casa chiudono in nove ma vincono il derby ligure

Il derby ligure tra Sanremese e Vado finisce con una vittoria di misura, 1-0, per i bianco azzurri grazie...

Il Rivoli vince, e lo fa trovando risorse dove nessuno si sarebbe mai aspettato. L’hanno decisa i nuovi arrivi, quelli che, da pronostico, dovrebbero essere quelli meno pronti, quelli per i quali servirebbe più tempo per adattarsi. Eppure Manuel De Pierro, Francesco Cravetto e Nikolas Zichittella hanno segnato i tre gol decisivi, in questa partita che poteva essere considerata la classica “sfida da sei punti”. Nello scontro diretto salvezza i gialloblù partono meglio: dopo nove minuti una punizione velenosa di Cravetto impegna subito Bonassi, che è bravo a calcolare il rimbalzo della palle e respinge. Il Rivoli cerca di non dar punti di riferimento agli azzurri, variando tra attacco e difesa tra il 4-3-3 e il 4-4-2, con gli esterni molto mobili. La flessiblità tattica paga subito dividendi: Dansu allarga a destra per Cravetto, defilato per l’occasione, e il numero 9 crossa per De Pierro; l’ex Borgaro stoppa alla grande, si gira rapido e calcia senza guardare verso la porta; la palla viene deviata un paio di volte e supera finalmente Bonassi. Passano sei giri di lancette e i padroni di casa sono di nuovo avanti: Cravetto supera in velocità Pia, che lo atterra in area con una scivolata; l’arbitro indica il dischetto e dagli undici metri si presenta lo scatenato Cravetto, che spiazza Bonassi per il 2-0. Si accende un lumicino flebile nelle teste degli ospiti, che si spingono in avanti con più convinzione, anche se la coppia di centrali Drago-Buso è in giornata di grazia. A poco più di cinque minuti dalla fine del primo tempo, però, la retroguardia gialloblù commette la prima distrazione, che risulta fatale: Apollo batte l’ennesimo corner, che pesca un solissimo Cellamaro nel cuore dell’area di rigore; il leader azzurro stoppa di petto e insacca da pochi passi, tra l’incredulità dei tifosi del Rivoli. La prima frazione si chiude con un tentativo debole di Cravetto, facilmente sventato da Bonassi. Ma se una rondine non fa primavera, non si può dire lo stesso della ripresa del Rivoli, che dopo il tentativo di Cravetto accende subito il secondo tempo: Zichittella si trova a battere una punizione da posizione molto defilata sulla sinistra. Tutti si aspettano il cross in mezzo, e invece la freccia ex Moretta calcia direttamente in porta beffando tutti, compreso Bonassi che non riesce a smanacciare e si trova la sfera dietro la linea di porta per la terza volta. I giocatori di Mellano vedono i titoli di coda in anticipo, e non trovano più il modo per creare preoccupazioni ad una difesa Rivoli perfetta. La banda di Ligato ha ancora qualche palla gol degna di nota, prima fra tutte la traversa colpita da Palermo a tu per tu con Bonassi, che riesce a deviare quel tanto che basta per far sbattere la sfera sul legno alto. A fine gara, come è giusto che sia, i toni sono radicalmente opposti. Mellano ammette le difficoltà caratteriali dei suoi, e promette qualche aggiustamento in chiave mercato, mentre Ligato dedica questa vittoria fondamentale a tutta la società, ringraziando in primis i ragazzi, autori di una partita magnifica, sotto tutti i punti di vista.

RIVOLI-FR VALDENGO 3-1
RETI (2-0, 2-1, 3-1): 21′ De Pierro (R), 28′ rig. Cravetto (R), 39′ Cellamaro (F), 3′ st Zichittella (R).
RIVOLI (4-3-3): Micelli 6, Gandiglio 6.5, Capocchiano 6, Dansu 5.5 (43′ st Sperandio sv), Drago 7, Buso 6.5, Palermo Si. 6 (17′ st Benucci 6), De Pierro 7 (27′ st Scapino 6.5), Cravetto 8, Freda 6, Zichittella 7.5 (36′ st Oliveto sv). A disp. Castorina, Shaker, Cavarero, Anane, Soresini. All. Ligato.
FR VALDENGO (4-4-2): Bonassi 6, Piccirilli 5.5, Angeli 6, Rogora 5.5 (13′ st Lavecchia M. 6), Montari 6, Pia 5.5, Apollo 6.5 (41′ st Canova sv), Cellamaro 7, Maiello D. 6, Maiello M. 5, Giovinazzo 6 (34′ st Rosso sv). A disp. Bonello, Edalili, Paganelli, Caucino, Tabiani. All. Mellano.
AMMONITI: 35′ st Apollo (F), 52′ st Cellamaro (F).
ARBITRO: Fiorentino di Ercolano 7 Utilizza pochissimo i cartellini, e dirige con attenzione e puntualità.

PAGELLE RIVOLI
All. Ligato 7 Scelte coraggiose in formazione, che ripagano in pieno. Le tre reti dei “nuovi” simboleggiano un gran senso tattico e capacità di allenamento.
Micelli 6 Non è quasi mai impegnato seriamente, e sulla botta da pochi passi di Cellamaro non può nulla
Gandiglio 6.5 Bene per tutta la partita. Nonostante la grande corsa non cala mai di rendimento.
Capocchiano 6 Non arrivano grossi pericoli dalle sue parti. Bravo ad interpretare la partita.
Dansu 5.5 Passeggia per il campo ed è spesso fuori posizione. Ancora fuori condizione.
Drago 7 Grande presenza in area di rigore. Respinge il possibile e guida la linea.
Buso 6.5 Discorso simile per il compagno di reparto, che però compie meno interventi decisivi. Comunque perfetto.
Palermo 6 Anche per lui serve un periodo di ambientamento, ma nel primo tempo risponde bene. Cala nella ripresa. 17′ st Benucci 6 Esordio per lui, pochi minuti di buona presenza.
De Pierro 7 Gran gol, nonostante la duplice deviazione. Partita completa. 27′ st Scapino 6.5 Per pochi minuti corre a perdifiato e si fa notare per la voglia.
Cravetto 8 Partita magica. Corre tanto e tiene su l’intero attacco, segnando anche il rigore del due a zero. Ritorno a Rivoli da incorniciare.
Freda 6 Tenta poco la giocata come gli sarebbe richiesto. Compitino.
Zichittella 7.5 Gol da cineteca che legittima una gara di grande sacrificio. Spazia su tutto il fronte d’attacco.

FR Valdengo
Il Valdengo di Marco Mellano

PAGELLE FR VALDENGO
All. Mellano 5.5 La squadra sembra sfiduciata e senza idee. Il mercato potrebbe dare una mano.
Bonassi 6 I tre gol non dipendono da lui.
Piccirilli 5.5 Si perde ad inseguire Zichittella e non si trova più.
Angeli 6 Sulla sua fascia succede molto meno, ma lui non cerca mai la giocata.
Rogora 5.5 Pochissimi palloni, mal sfruttati. Fantasma. 13′ st Lavecchia M. 6 Se non altro ci prova con convinzione.
Montari 6 Prova a creare gioco nel deserto assoluto. Isolato, cerca di tappare i buchi dove può.
Pia 5.5 Si perde più volte Cravetto, causando anche il rigore. Partita storta.
Apollo 6.5 Palloni velenosi nell’area di rigore. Da uno dei suoi calci d’angolo scaturisce il gol.
Cellamaro 7 Dimostra ancora una volta di poter giocare a grandi livelli. Se solo fosse più contnuo… Saluta l’esperienza a Valdengo con un gol e una prova da leader.
Maiello D. 6 Tiene la posizione a centrocampo per quanto possibile, accerchiato dai centrocampisti avversari.
Maiello M. 5 Sbaglia quasi tutto in questa trasferta infausta. Deve in fretta dimenticare questa performance storta.
Giovinazzo 6 Dimostra di poter garantire un certo peso in attacco con il suo fisico. Alternativa valida.

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli