Il Rivoli c’è! Con una prestazione monstre, da parte di tutta la squadra, i gialloblù trovano il primo successo della loro stagione. Un risultato che lascia tutti un po’ attoniti, per come è maturato e per come è stato espresso il gioco contro il Trino. La formazione di Gioia si è vista ingabbiata dalle mosse tattiche azzeccatissime di Ligato, che ha spento sul nascere ogni offensiva vercellese. La gara si indirizza subito sui binari dello spettacolo quando, dopo tre minuti Erbini colpisce in angolo di testa, su cross di Scutti. E ‘ solo un fuoco di paglia, però, perché per un’altra emozione bisogna attendere fino al 24′: Martorano scambia nello stretto con Pregnolato, che la ridà al numero 9; Schettino rovina in scivolata sulla punta, prendendo un po’ palla e un po’ gamba; il direttore di gara indica il dischetto tra le proteste, non senza senso, del Trino. Dal dischetto si presenta Kerroumi, che insacca nonostante l’intuizione di Chiovenda. E’ la rete che sblocca i meccanismi dei gialloblù, che sullo scadere di tempo sfiorano il secondo gol, ma Kerroumi si vede parato un gran tiro da Chiovenda. Nella ripresa i toni non cambiano: la partita la fanno i ragazzi di Ligato, mentre i vercellesi non trovano trame che possano impensierire la retroguardia avversaria. Dopo sette minuti, ancora Kerroumi mette la firma: Martorano con il tacco pesca Pregnolato, che crossa preciso per il numero 11, che deve solo appoggiare in rete con la testa. Ma le risorse dell’ala ex Pont Arnad non ha ancora finito le armi a propria disposizione: cinque minuti dopo ancora Martorano innesca la ripartenza, arriva al fondo a sinistra e mette in mezzo per il solito Kerroumi, che insacca la personale tripletta. I padroni di casa continuano a spingere, nonostante l’ampio vantaggio, guidati di dettami di Ligato dalla panchina: al ventesimo Pregnolato batte una punizione che trova un solissimo Lerda, che però colpisce centrale di testa. Sembra rialzarsi anche il Trino, grazie ad un tiro, seppur velleitario, di Bissacco, che non impensierisce Zaccone. Al 33′, la firma definitiva sulla gara: Scapino trova il taglio dell’indemoniato Kerroumi, che corre più veloce di tutti, arriva sulla palla e batte Chiovenda per la quarta volta, questa volta con uno scavetto. Poker all’esordio per il numero 11, come probabilmente non avrebbe mai sognato. la sua uscita dal campo, sostituito da Caravero, viene accompagnata da una standing ovation. Verso il finire di partita, c’è ancora tempo per la manita gialloblù: Freda riceve un pallone centrale da D’Agostino, e calcia dai 25 metri, senza pensarci due volte; il tiro è forte, ma non sembra troppo insidioso; Chiovenda invece è in ritardo, e non riesce ad intervenire; 5-0 e tutti negli spogliatoi a festeggiare, almeno dalle parti di Rivoli. Dopo una gara preparata minuziosamente, i ragazzi di Ligato conquistano meritatamente la prima vittoria stagionale, dominando gli avversari sotto ogni aspetto. Per il Trino, invece, è tempo di interrogativi. Le trame offensive sono state contrastate con troppa facilità dalla retroguardia gialloblù, e c’è tanto da lavorare sulla condizione.

Rivoli
Rivoli

RIVOLI-LG TRINO 5-0
RETI: 25′ rig. Kerroumi (R), 7′ st Kerroumi (R), 12′ st Kerroumi (R), 33′ st Kerroumi (R), 40′ st Freda (R).
RIVOLI (4-4-1-1): Zaccone 6, Gandiglio 6.5 (34′ st Stocco sv), Capocchiano 6, Torrau 6.5 (10′ st Freda 7), Drago 6, Lerda A. 6.5, Scapino 6.5, D’Agostino 6, Martorano 7 (21′ st Paladino 6), Pregnolato 6.5 (25′ st Oliveto 6.5), Kerroumi 9 (34′ st Cavarero 6). A disp. Militaru, Riva, Tufano, Parasca. All. Ligato.
LG TRINO (4-4-2): Chiovenda 6, Cortese 5.5, Cicogna 6.5, Midali 5.5, Schettino 5.5, Scutti 6.5, Ajaraam F. 6 (31′ st Bouchefra 6), Birolo 6 (42′ st Munda sv), Erbini 5 (42′ st Osenga sv), Bissacco 6.5, Cino 5.5 (1′ st Veliu 5.5). A disp. Fistolera, Arnone. All. Gioia.
ARBITRO: Maccorin di Pordenone.
AMMONITI: 18′ Cicogna (L), 46′ Erbini (L), 18′ st Freda.
ESPULSI: 30′ st Schettino (L).

Hamza Kerroumi
Hamza Kerroumi

PAGELLE RIVOLI
All. Ligato 8.5 Miracolo tattico. Annullate tutte gli sbocchi offensivi agli avversari, che hanno dovuto improvvisare, senza successo. Prima vittoria meritatissima.
Zaccone 6 Esce sempre bene e con decisione.
Gandiglio 6.5 Fa il doppio lavoro, mostrando un’ottima condizione. 34′ st Stocco sv
Capocchiano 6 Meno intraprendente del collega, ma attento in marcatura.
Torrau 6.5 Solita gara di sostanza. 10′ st Freda 7 Dopo un’ammonizione troppo prematura, sale di colpi, e trova un gran gol.
Drago 6 Parte con qualche disattenzione, ma si rifà presto.
Lerda A. 6.5 Forte di piede e di testa. Non sbaglia praticamente nulla.
Scapino 6.5 Secondo tempo di grande corsa e sacrificio. Suo l’assist per il 4-0, con un passaggio illuminante.
D’Agostino 6 Si perde un po’ in mezzo al campo, ma fa sentire i tacchetti quando necessario.
Martorano 7 Inizio sottotono, poi sforna un bell’assist e altre giocate di qualità. 21′ st Paladino 6 Torna per la squadra.
Pregnolato 6.5 Scambia con Martorano in occasione del rigore, e pesca la testa di Kerroumi. 25′ st Oliveto 6.5 Lotta con tutte le forze, e fa salire i suoi.
Kerroumi 9 Partita leggendaria la sua. Se il buongiorno si vede dal mattino, i gialloblù hanno pescato il coniglio dal cilindro. 34′ st Cavarero 6 Bravo in copertura, quando la squadra glielo chiede.

LG Trino
LG Trino

PAGELLE LG TRINO
All. Gioia 5 Non trova la chiave per sbrogliare la matassa. Imbrigliato da Ligato.
Chiovenda 6 Sembra strano, ma nulla può sui gol. Forse un po’ in ritardo sul siluro di Freda.
Cortese 5.5 Kerroumi fa letteralmente quello che vuole. Sempre in ritardo.
Cicogna 6.5 Crea qualche grattacapo con cross insidiosi.
Midali 5.5 Si perde Kerroumi più di una volta.
Schettino 5.5 Provoca il rigore con una scivolata su Martorano. Dubbi sul fallo. Mette tutti d’accordo facendosi espellere.
Scutti 6.5 Si abbassa sulla trequarti per ricevere palla. Motore delle poche azioni offensive.
Ajaraam F. 6 Non punge come vorrebbe. 31′ st Bouchefra 6 Solido di testa.
Birolo 6 Lotta in mezzo, e merita un plauso, ma non avvia mai l’azione. 42′ st Munda sv
Erbini 5 Il grande assente di giornata. I tiri sono tutti stoppati, e non trova altre soluzioni. 42′ st Osenga sv
Bissacco 6.5 Corner insidiosi, a cui si aggiunge una buona inventiva a centrocampo.
Cino 5.5 Mai pericoloso. 1′ st Veliu 5.5 Non cambia il leitmotiv con il suo ingresso.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.