16 Gennaio 2021

Il Livorno corre veloce: Giaquinto nuovo allenatore

Le più lette

Novara – Olbia Serie C, il 2003 Pagani è una luce nel buio

Ancora nulla da fare per il Novara, che per un tempo scarso accarezza il sogno di tornare alla vittoria...

Verso HSL Derthona – Castellanzese, Mazzoleni: loro feriti e assetati

Dopo il Gozzano, che con quattro vittorie di fila ha accelerato il recupero nei confronti del Bra per la...

AlbinoGandino Under 15: a tu per tu con Davide Mologni, giovane mediano rossoverde

L'AlbinoGandino ha ottenuto al promozione nella categoria regionale nella scorsa stagione grazie alla squadra 2005 (attuali Under 16), vincendo...

Corre veloce il nuovo Livorno Ferraris, e lo fa presentando subito gli allenatori di prima squadra e Juniores. A guidare il team in Prima Categoria sarà Vitaliano Giaquinto, ex Valchiusella. Sul serbatoio della prima squadra opererà invece Pier Ettore Bergamo (che sarà anche vice di Giaquinto). C’è tanta voglia di fare bene. «Ripartiamo cambiando dopo un’annata buona che ci ha visti ottenere tanti punti, un risultato che non si vedeva da parecchi anni in Prima Categoria – sottolinea il presidente Rocco Cafarelli – e ci siamo fatti largo anche in Coppa anche se ho un rammarico: la partita con il Trecate è stata un’occasione persa per provare ad arrivare in semifinale. Ripartiamo pedalando veloci visto che dobbiamo fare meglio, e puntiamo ad arrivare ai play off». In sintonia anche il ds Giorgio Testore: «Ringraziamo Marco Pizzorno e Pietro Merlino, allenatori della passata stagione che non rientrano più nei nostri piani societari e voltiamo pagina. Vogliamo avere una prima squadra che non è solo una rosa di 18 giocatori, ma un gruppo di 40 per creare la giusta collaborazione con la Juniores. Nella scorsa stagione non sempre questo è riuscito anche se i giovani che hanno giocato in Prima Categoria sono stati molti. Questa scelta radicale sugli allenatori arriva anche per questo. E sulla rosa sarà oggetto di riflessioni anche l’attacco. Nell’ultimo campionato abbiamo avuto la quarta miglior difesa ma il penultimo attacco, questo la dice lunga sui miglioramenti che si possono fare». Infine parola proprio al neo allenatore Giaquinto: «Sono d’accordo quando si dice che occorre correre molto velocemente, non si dimentica ciò che si è fatto ma bisogna ripagare la società arrivando agli obiettivi prefissati. Non lascerò nulla al caso e tenterò di fare tutto nel migliore dei modi. È vero che siamo nel mondo dei dilettanti, ma ci sono i dilettanti professionisti e i dilettanti allo sbaraglio, noi vogliamo stare nella categoria dei primi».

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli