25 Giugno 2021

Atletico Racconigi – Pro Polonghera Prima Categoria: Un illuminante Monetti e Ruatta all’ultimo respiro mandano ko i blugranata

Le più lette

Rappresentativa Nazionale Femminile Under 21: pubblicata la lista delle convocate per il primo incontro dell’area nord

È ufficialmente iniziata l'attività della Rappresentativa Nazionale Femminile dedicata all'Under 21. Un progetto nuovo del dipartimento femminile, che vede...

Città di Varese – HLS Derthona Serie D: i Leoni passano all’Ossola, nel finale il rigore di Zerbo vale i 3 punti

L'ultimissimo atto del girone A di Serie D vede affrontarsi Città di Varese e HLS Derthona, una sfida tra...

La Folgore Caratese e l’intero calcio giovanile lombardo piangono la scomparsa di Marco Rigato

La Folgore Caratese e il calcio giovanile lombardo piangono la prematura scomparsa di Marco Rigato, giovane calciatore classe 2005....

Un Atletico Racconigi brillante e lucido nella prima mezz’ora non scompone né a livello tattico né a livello psicologico gli avversari, nonostante passino in vantaggio dopo soli 4′ grazie al goal di Caristo. Uno dei migliori in campo la mezza punta granata, che segna, semina avversari sulla fascia, si procura falli e ne subisce altri di cui l’arbitro non ritiene opportuno mettere bocca con il fischietto. Ma non basta, dall’altra parte c’è un Polonghera agguerrito che cresce minuto dopo minuto, non molla fino a trovare il pareggio su calcio di rigore e poi il vantaggio in zona Cesarini. Non solo, a opporsi alle magie di Caristo c’è Monetti che illumina, inventa e suggerisce palloni preziosi. Una partita insomma che si trascina sicuramente tensioni emotive, soprattutto a causa di un arbitraggio, a nostro avviso, pessimo, ma anche tanto calcio giocato. Nella prima fase di gioco i padroni di casa sono attenti in fase difensiva e fanno muro quando gli avversari attaccano, minacciando a loro volta la porta avversaria sulle fasce con le due mezze punte.
Dalla mezz’ora in poi il Polonghera innesta la marcia giusta, Monetti mette il turbo e al 32′ minuto confeziona un’ azione personale, in cui semina 4 avversari e conclude con un tiro smorzato solo all’ultimo dalla difesa. Al 35′ minuto traversone dalla sinistra su calcio piazzato, torre di Lagdzdins che serve Mendola, il quale si esibisce in una pregevole sforbiciata. Fuori di poco. Al 37′ minuto gli ospiti protestano per un fallo subito in area ma secondo il direttore di gara è tutto regolare. Qualche dubbio lo abbiamo nutrito anche noi.
La prima frazione di gara si conclude con un’altra invenzione di Monetti che mette a tu per tu con il portiere Lagzdins, che lo salta ma al momento della conclusione si sbilancia e tira alto. La ripresa mostra i primi segni di nervosismo. Mazzei impreca e l’arbitro lo butta fuori.
Monetti continua a impreziosire la manovra offensiva dei suoi che si votano in avanti e cercano disperatamente il pareggio. Da questa parte invece è Caristo a prendere per mano i suoi compagni e cercare di chiudere il match. La partita assume ritmi più blandi. Le due squadre dopo aver speso molto faticano a giocare con la stessa intensità mostrata nel primo tempo. Poi a metà del secondo tempo Caristo prova a fulminare il portiere ospite con un tiro a giro dopo uno scambio rapido sulla sinistra.
Monetti risponde subito dopo in area avversaria con una finta che mette out un difensore e facendo tremare la porta difesa da Nardi con una conclusione alla Del Piero. Tiro alto di poco. Partita che si innervosisce con molti interventi duri, alcuni giustamente sanzionati, altri malamente gestiti dal direttore di gara Bellini. Al 31′ minuto della ripresa il neo entrato Gerbaudo sradica dai piedi di un difensore un pallone a tre quarti avversaria e grida presente con un tiro che impegna i guanti dell’estremo difensore granata. Al 32′ il meritato pareggio. Viene concesso un calcio di rigore sacrosanto per l’uscita di Nardi sui piedi uno degli attaccanti biancoblù. Dal dischetto va Lagzdins che spiazza il portiere e carica la squadra. Caristo non ci sta, le prova tutte per riportare i suoi in vantaggio ma la difesa del Polonghera prende le misure e sta attenta. Nei secondi finali dalla bandierina un traversone fulmina la difesa dell’Atletico Racconigi per l’incornata vincente di Ruatta. << Secondo me, non abbiamo giocato un buon calcio – commenta il tecnico dell’Atletico Racconigi – Abbiamo acceso un fuoco di paglia>>. Poi aggiunge: << Si, ci aspettavamo un Polonghera così agguerrito. Siamo stati stupidi a farci espellere. Abbiamo commesso un errore che non commettono neanche i pulcini >>. Soddisfatto invece ovviamente Prochietto: << Nell’altra partita non abbiamo saputo reagire dal punto di vista psicologico. Questa volta abbiamo mostrato grande carattere e abbiamo messo in difficoltà l’avversario ogni volta che potevamo >>. Poi ha aggiunto: << Monetti? Ha grande qualità. Difficilmente si trova un giocatore del suo valore in prima categoria ma ha ampi margini di miglioramento >>.

IL TABELLINO DI ATLETICO RACCONIGI-PRO POLONGHERA

ATLETICO RACCONIGI – PRO POLONGHERA: 1-2

RETI: (1-0, 1-2): 4’Caristo (A), 32′ rig. Lagzdins(P), Ruatta 48′ st (P).

ATLETICO RACCONIGI (4-3-2-1): Nardi 5,5, Pellissero 6, Rosso 6, Minutiello 6, Fraccon 6, Mancuso 6, Riscaldino 6 (3′ st Capone 5,5), Mazzei 5, Barison 5,5 (23′ st Pagnotta5,5), Caricato Alex 6 (34′ st Gymah5,5), Caristo 7,5.

PRO POLONGHERA (4-3-3): Ferrero 6, Paulissch 6, Oderda 6, Rolfo M. 6, Issoglio 6, Titone 6 (15′ st Ruatta 7), Monetti 7,5, Rolfo L. 6, Mendola 6,5 (19′ st Baruzzo 6), Lagzdins 7,5 Tosco 6 (34′ st Sema 6).

ARBITRO: Luca di Cuneo.

ESPULSO: 48’st Mazzei.

AMMONITI: 18′ Mancuso(A), 34′ Minutiello(A), 66′ Caricato(A), 82′ Caristo(A).

ATLETICO RACCONIGI

Nardi 5,5

Colpevole di non essere uscito con i tempi giusti sul filtrante per l’attaccante avversario, causando il penalty dagli undici metri.

Pellissero 6

Reparto difensivo solido nella prima frazione di gara, respinge al mittente tutti gli attacchi e conserva il vantaggio.

Rosso 6

Partita brillante nel primo tempo. Qualche perplessità sulle marcature nei calci piazzati

Minutiello 6

Ottima prestazione difensiva nei primi 45′ minuti, troppa liberta però concessa a Monetti

Fraccon 6

Solido nel primo tempo.

Mancuso 6

Palleggio e possesso palla ok fino alla mezz’ora. Poi meno bene

Riscaldino 6

Fa girare il pallone e serve le due mezze punte, meno bene la fase difensiva.

Mazzei 5

Imperdonabile l’errore che costa l’inferiorità numerica ai suoi compagni oltre che una prestazione anonima.

Barison 5,5

Non tocca pallone per tutti i novanta minuti.

Caricato Alex 6

Dialoga con i compagni di reparto ma ci si aspetta qualcosa di più

Caristo 7,5

Semina avversari lungo la corsia di destra. Si procura falli di tutti i tipi e porta in vantaggio la squadra. Purtroppo la sua prestazione non basta per vincere. Migliore in campo dei suoi.

Capone 5.5

Prestazione anonima la sua. Il suo ingresso in campo non sortisce alcun effetto.

Pagnotta 5,5

Il suo ingresso in campo non ripaga il tecnico della sua scelta. Prestazione non sufficiente.

Gymah 5,5

Non sufficiente neanche la sua prova. Non apporta qualità alla sua squadra.

all: Bongiovanni Andrea 5,5

I presupposti per la vittoria sembrano esserci ma la squadra nel secondo tempo entra senza il mordente giusto. Ci aspettavamo un secondo tempo migliore.

 

PRO POLONGHERA

Ferrero 6

Non può nulla sul primo goal subito. Protegge i suoi pali e si fa trovare pronto.

Paulissch 6

Prestazione nella ripresa di carattere e di cuore.

Oderda 6

Va in difficoltà insieme ai compagni nella prima mezz’ora. Si riscatta nella ripresa concedendo poco agli avversari.

Rolfo M. 6

Buona la sua prova. Nel complesso non ha deluso le aspettative.

Issoglio 6

Protegge a tratti la porta del suo portiere. Meglio nel secondo tempo.

Titone 6

Buona la gestione della palla. Sicuramente una prova di cuore come per il resto dei suoi compagni

Ruatta 7

Entra e segna il gol decisivo.

Monetti 7,5

Illumina e inventa calcio in mezzo al campo. Solo il Goal non gli permette di coronare una prestazione perfetta. Uomo partita.

Rolfo L. 6

Svolge il compito che il suo tecnico gli ha affidato con mestiere e carattere. Sufficiente.

Mendola 6,5

S’improvvisa Kick boxer con sforbiciate e mezze rovesciate. Più volte vicino al goal. Prova di cuore anche per lui.

Baruzzo 6

Offende e attacca gli spazi. Cerca il goal ma il numero uno avversario ci mette i guantoni

Lagzdins 7,5

La sua è una prova di forza. Come un gigante lotta nell’area avversaria e mette in difficoltà una difesa molto solida

Tosco 6

Prova di carattere e impegno la sua. Sufficienza meritata.

Sema 6

Partecipa alla manovra offensiva e impegna la difesa avversaria insieme ai suoi compagni

all. Prochietto Elia 7.5

Vittoria che dà morale e fiducia, contro una corazzata.

 


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli