lombardo
Emanuele Lombardo, premiato nel pre-partita per il raggiungimento delle 300 reti in carriera

La partita del primo turno dei playoff tra Barcanova e Bacigalupo si risolve nella prima frazione di gioco. Partono fortissimo gli ospiti e, al 5’, Greco Ferlisi tiene vivo un pallone sul fondo, lo serve a rimorchio per Cimmino tutto solo all’ingresso in area, ma il numero 10 svirgola. Il vantaggio, ad ogni modo, arriva solo tre minuti più tardi: rimessa laterale dalla destra di Piccione, controlla ed incrocia il tiro, non potente ma angolatissimo, imprendibile per Rosso. Raddoppio al 22’: Panebianco approfitta di un pallone che si alza a seguito di un contrasto e, dal limite dell’area, colpisce al volo d’esterno disegnando una traiettoria magnifica che termina la propria corsa solo sotto al sette lontano. Nonostante gli ultimi giorni movimentati col ritorno di Campanile in panchina al posto di Onorato e lo svantaggio di due reti, il Barcanova non si perde d’animo ritrovando immediatamente la bussola. Così, al 25’, trova il gol che accorcia le distanze: calcio piazzato da vicino al lato corto dell’area di rigore, va Lombardo direttamente in porta nonostante la posizione defilata e Ferrantino si fa sorprendere sul primo palo. Al 29’ i padroni di casa hanno anche l’occasione per pareggiare: Migliardi viene servito sulla profondità ma Ferrantino lo contrasta in uscita, la palla termina sui piedi di Roeta che può calciare a porta sguarnita ma la difesa del Baci recupera ed allontana. Al 38’ il tiro-cross di Greco Ferlisi dalla sinistra finisce sulla parte alta della traversa prima di uscire sul fondo, ma al 41’ ecco il 2-2 del Barcanova: buco di La Braca, Migliardi si infila in area e calcia rasoterra, Ferrantino respinge sui piedi di Boccardo che, inevitabilmente, manda la palla nella propria rete. La mazzata definitiva per il Baci, che non riuscirà a riorganizzare le idee per riaprire il match nella ripresa, arriva ad un secondo dal termine del primo tempo: rilancio dalla mediana locale per Konan Tanguy che lascia rimbalzare la sfera e colpisce di controbalzo firmando il sorpasso. Fine della corsa, dunque, per la squadra di Gibin, mentre il Barca dovrà affrontare il San Giorgio per la resa dei conti di un’intera stagione.

barcanova
La formazione del Barcanova scesa in campo dall’inizio assieme allo staff

Barcanova – 4-4-2
Rosso S. 6.5 Secondo tempo senza alcun rischio.
Carangelo 7.5 Non sbaglia nulla, impeccabile.
Cardilli 6.5 Non concede molto sulla sinistra.
22′ st Barrella 6 Corre un bel rischio ma si rifà.
Moretto 6.5 Ingabbiare Greco Ferlisi non era semplice, lui ci riesce alla grande.
Pagnoni 6.5 Sempre attento e concentrato, nella ripresa si limita a gestire.
Idahosa 6 I mezzi fisici e tecnici ci sono ma a volte pecca in convinzione.
Konan T. 7 Segna il gol del sorpasso definitivo e si carica per il secondo tempo.
Roeta 6.5 Riesce ad uscire con eleganza da molte situazioni abbastanza complicate.
Lombardo 7 La sua punizione riaccende le speranze di rimonta di tutto il Barcanova.
Migliardi 6.5 Ottime le sue verticalizzazioni, ma non si scorda del sacrificio.
Baccaglini 6.5 Si alterna da esterno di centrocampo a spalla in fase offensiva.
36′ st El Aqir 6 Entra deciso e ruba qualche minuto prezioso con esperienza.
All. Campanile 7.5 Inizio horror ma i suoi non mollano e la rimettono in piedi.

Bacigalupo – 4-3-1-2
Ferrantino 5.5 Poteva fare meglio su Lombardo.
Piccione 6.5 Mette qualche cross insidioso.
Morabito 6.5 La buona volontà non manca mai.
30′ st Bellovino 5.5 Non trova le misure giuste.
Cò 7.5 Onnipresente, gioca ogni pallone con tanta lucidità e segna un gran bel gol.
La Braca A. 7 Comanda la linea difensiva da vero leader e lotta senza risparmiarsi.
Boccardo 6.5 Al di là della sfortuna sull’autorete la sua è una buona prestazione.
Sconosciuto 6.5 Unisce quantità e qualità dando tutto ciò che ha fino all’ultimo.
Panebianco 7 Il suo gol è una perla, esce forse troppo presto e non la prende bene.
12′ st Simonetti 6 Buono il suo impatto anche se non dà una vera e propria scossa.
La Braca M. 7 Torna e recupera tanti possessi e tenta di ispirare i compagni davanti.
Cimmino 6 Fatica ad incidere. 15′ st Magliano 5 Sbaglia un paio di buone occasioni.
Greco Ferlisi 5.5 Primo passo falso della stagione, peccato sia in una partita decisiva.
All. Gibin 5.5 La squadra gestisce male il vantaggio e non sfiora nemmeno il 3-3.

bacigalupo
L’undici iniziale del Bacigalupo di Gino Gibin