barcanova
L'undici iniziale del Barcanova scelto da Giulio Campanile

Rispetto alla sfida col Bacigalupo, è tutto un altro Barcanova quello che ospita il San Giorgio. Ordine, idee chiare e soprattutto la voglia di non lasciar nulla al caso fin dal primo minuto per la squadra di Campanile. Decisamente sottotono gli ospiti, invece, i quali subiscono l’uno-due nei primi 25’, cadono nella trappola rossoblù soffrendone le ripartenze e riescono ad arrivare alla conclusione solo a dieci minuti dal termine del match senza mai rientrare veramente in gara. L’incontro si sblocca già al 5’: punizione da metà campo di Migliardi, palla indirizzata verso il secondo palo, Lombardo controlla sulla linea di fondo e mette a rimorchio per Idahosa che, tutto solo, apre il piattone e fa 1-0. Raddoppio al 25’, sempre col centrocampista numero 6, che trasforma il corner dalla sinistra battuto ancora da Migliardi. Il Barcanova sfiora la terza rete al 37’ con la stoccata dalla distanza proprio di Migliardi e, al 46’, con Lombardo che fa la barba al palo tentando di anticipare l’uscita in uno contro uno di Gibiino. Nella ripresa, dentro tutti gli uomini offensivi per Longo, ma i suoi si sbilanciano troppo e al 20’ i giochi vengono chiusi da El Aqir: difesa ospite scoperta, lancio per Lombardo che va via sulla sinistra, imbucata per l’accorrente Baccaglini dentro l’area, tiro di prima intenzione, Gibiino respinge ma c’è il numero 7, pronto a ribattere in rete. Come ha insegnato tante volte, però, non c’è partita che possa finire senza una sua firma, così al 29’ Lombardo firma il poker: vince un contrasto con Gibiino, finta sul rientro di un difensore e poi deposita in rete a porta sguarnita. Il San Giorgio rimane in dieci per l’ingenua espulsione di Borrelli, ma riesce comunque a trovare il gol con un altro subentrato: Carbone riceve sulla linea del fuorigioco, controlla e batte Rosso con un pallonetto, anche se totalmente inutile.

Barcanova – 4-4-2
Rosso S. 6 Giusto un paio di uscite alte, quasi spettatore.
Carangelo 6.5 Contiene sia Quattrocchi che Lobascio.
Barrella 7 Mostra la solita intensità in fase difensiva.
Moretto 6.5 Gli avversari sbattono contro un muro.
Pagnoni 6.5 Attento e concentrato fino all’ultimo.
Idahosa 7.5 La mette immediatamente sui binari migliori.
El Aqir 7.5 Una prestazione mostruosa sotto Ramadan.
Roeta 7 Qualità a servizio della squadra, bene anche dietro.
Lombardo 8 Assist e gol. Mai contenuto, sempre decisivo.
Migliardi 7.5 Dai suoi piedi nascono tutti i pericoli.
Baccaglini 7 Lavoro prezioso in entrambe le fasi di gioco.
All. Campanile 7 Ha avuto una settimana di lavoro in più per rientrare nella testa dei suoi ragazzi, e si vede.

San Giorgio To – 4-2-3-1
Gibiino 6 Non ha colpe. 28’ st Gallina 6 A gara conclusa.
Velasco 5.5 Lombardo e Migliardi gli fanno venire gli incubi.
Calzavara 5.5 Non è certamente la sua migliore prestazione.
Costantino 6 Almeno fa un bel recupero nei primi minuti.
Trentalange 5.5 Spinta sterile. 16′ Martin 6.5 Buon impatto.
Santoriello 6 Tra i pochi a provarci sempre e comunque.
Vaiano 6.5 Sa farsi sempre trovare e prova qualche imbucata.
Vernillo 5.5 Comincia bene ma è un calare fino al cambio.
22′ st Carbone 6.5 Gran bel gol, peccato sia troppo tardi.
Lobascio 6 Per una volta non riesce ad essere decisivo.
Quattrocchi 5.5 In ombra. 5′ st Borrelli M. 4.5 Ingenuo.
Ruvolo 5 Non tocca un pallone dal primo all’ultimo minuto.
All. Longo 5.5 Giornata no, aveva mostrato ben altre qualità.

Il San Giorgio di Giancarlo Longo all’ultima uscita stagionale