23 Giugno 2021

Corio-Esperanza, l’arbitro sospende il derby a 3′ dalla fine

Le più lette

Real Meda-Pinerolo Serie C femminile: Mellano ferisce, Ferrario e Zorzetto guariscono; è pareggio al Città di Meda

Pinerolo e Real Meda chiudono la stagione con una bella prestazione, confermando rispettivamente il quinto e sesto posto della...

Vis Nova-Folgore Caratese Under 14: Lampariello sorride per la grande prova dei suoi, quanti dubbi per Morgandi

Sorride la Folgore Caratese di Lampariello che nel test match contro la Vis Nova di Morgandi trova una vittoria...

Cuneo Olmo, il primo nuovo innesto è una vecchia conoscenza

«Un piccolo passo per l'uomo, un grande passo per l'umanità». È il celeberrimo motto coniato dall'astronauta Neil Armstrong durante...
Giovanni Teolis
Giovanni Teolis
Redattore - «E il calcio si eleva di tre spanne agli occhi di coloro che, sapendolo vedere, lo prediligono su tutti i giochi della terra»

Per conoscere il risultato del derby tra Corio ed Esperanza, giocato ieri sera, sarà necessario attendere il parere del Giudice Sportivo: la gara infatti è stata interrotta sul 2-2 dal direttore di gara Davide Bonomo della sezione di Collegno a tre minuti dalla fine, immediatamente dopo il gol del pareggio dell’Esperanza a firma Nicola. La decisione dell’arbitro nascerebbe dalle proteste del Corio, inviperito per un fallo non concesso a Ratto proprio qualche istante prime del gol del 2-2 dell’Esperanza.

Ancora senza parole il tecnico del Corio Fabiano Altobello: «Come siamo scarsi noi, posso accettare che siano scarsi anche gli arbitri, quello che mi aspetto però da un direttore di gara è che abbia sempre personalità. Non c’erano minimamente le condizioni per sospendere la partita a tre minuti dalla fine, anche perché l’incontro è stato tranquillo con un rosso giusto nei nostri confronti e appena due cartellini gialli. E poi l’arbitro aveva tutti gli strumenti per farsi rispettare durante le proteste: perché non ha estratto i cartellini rossi come era in suo potere fare? Da un lato spero che ci fosse il commissario di campo perché possa aver visto come è stata gestita male la vicenda, dall’altra però se fosse stato presente mi sarei aspettato una correzione in corsa». Ancora Altobello: «Non mi amareggia la possibile sconfitta a tavolino, ma l’idea che possa essere macchiata l’immagine del Corio. Eravamo alla prima gara casalinga nella nuova categoria, non vorrei che adesso tutti si facciano un’idea sbagliata di questa realtà. Un certo tipo di cose non ci appartengono e ora non vorrei che venissero scritte falsità contro di noi».

Corio-Esperanza 2-2
RETI (0-1, 2-1, 2-2): 4′ Comentale (E), 40′ Aimonino (C), 36′ st Boscolo (C), 38′ st Nicola (E).
CORIO (4-3-3): Lubello Alessio, Bertolone, Arcesto (40′ st Baima Besquet C.), Pierobon, Ratto, Valpreda Luca, Manino, Stani, Boscolo, Aimonino, Umoretto (15′ st Valerio). A disp. Ruo Roch, Lenti, Gurian, Viola Marco, Cagna. All. Altobello.
ESPERANZA (4-3-3): Di Carlo, Caputo, Pizzocaro, Grandin (15′ st La Rosa), Franciolo, Melillo, Comentale, Quaglia (7′ st Ghilleri), Benanchi (10′ st De Rosa), Ballarin, Nicola. A disp. D’Orazio, Lamendola, Coghetto, Catania. All. Casalis.
ESPULSO: 15′ Stani (C).


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli