23 Giugno 2021

Fenusma – Gassino SR Prima Categoria: Saraceno all’ultimo respiro trascina i suoi

Le più lette

Ac Leon-Lumezzane Eccellenza, la gioia di Motta: «Abbiamo disputato la gara dei miei sogni»

Al termine dello spareggio valido per la promozione in Serie D tra Lumezzane e Ac Leon i tecnici parlano...

LG Trino-La Biellese Eccellenza: Kambo scaccia la paura ma non evita lo spareggio, sarà “finale” con l’RG Ticino

È successo di tutto. Partiamo da ciò che conta di più, ovvero il risultato. Il 2-2 finale tra LG...

Città di Varese – HLS Derthona Serie D: i Leoni passano all’Ossola, nel finale il rigore di Zerbo vale i 3 punti

L'ultimissimo atto del girone A di Serie D vede affrontarsi Città di Varese e HLS Derthona, una sfida tra...

L’esperienza fa sempre la differenza. Daniele Saraceno lo sa, perché ne ha da vendere: il rigore realizzato nel finale regala ai suoi tre punti e un’insperata dose di fiducia. Gode il Gassino, si dispera il Fenusma. L’inizio di partita, complice un campo non in perfette condizioni, è difficile e non permette uno sviluppo di gioco limpido e fluido. Il Gassino prova a costruire da dietro, affidandosi molto alle doti tecniche dei due centrali difensivi. Il 4-3-3 scelto dal tecnico Santoro facilita ed esalta gli inserimenti di un instancabile Zucco, abilissimo a trovare spazi tra Ferraris e Accatino. I maggiori pericoli, però, giungono quando Giorgi, autentico catalizzatore di palloni, s’accende e riesce nell’arduo compito di illuminare. I padroni di casa, consci dei loro pregi e delle loro virtù, si chiudono con ordine, affrettandosi, una volta recuperata la palla, a cercare in profondità le loro frecce offensive. I primi venti minuti mostrano da entrambe le parti una produzione offensiva scarna, che rende l’incontro avaro di vere occasioni da rete. La svolta prende forma al minuto 28. Saraceno pennella perfettamente una punizione dalla sinistra e capitan Perazzolo, lasciato colpevolmente solo, colpisce di testa in maniera indisturbata. Gli ospiti, colpiti, si destano e riversano la loro rabbia sul campo. Il Fenusma ci prova, ma nessuno accende davvero la luce: là davanti manca sempre qualcosa. Il più attivo è Birardi, encomiabile per la sua disponibilità alla lotta. Si apre la seconda frazione, ma il copione rimane invariato. È il Gassino a fare la partita e all’ottavo minuto Santoro lancia nella mischia Cotto, un’altra punta. Chiarissimo monito per i suoi, minaccioso messaggio per gli avversari. L’effetto suscitato è tuttavia un altro: l’equilibrio degli ospiti ne risente e il Fenusma prende campo. Al sedicesimo, i ragazzi di Gagliardi producono una ghiottissima opportunità da rete. Dai 30 metri, Scalise colpisce in maniera violentissima la palla, che termina di poco fuori. Il Fenusma insiste, ma il suo ardore è costretto a spegnersi di fronte all’attenzione costante della retroguardia ospite. Al trentesimo, in maniera inaspettata, i padroni di casa raggiungono il pari. Un calcio d’angolo battuto sul primo palo trova Scalise, che, con un attacco formidabile del primo palo, mostra ai presenti perché sulle spalle indossa il numero 9. Incornata perfetta, palla a fil di palo e rete del pareggio. Ci si aspetta la reazione dei ragazzi di Santoro, che invece accusano il colpo. Il Fenusma, ferito l’avversario, percepisce la concreta possibilità di guadagnare tre punti vitali per la sua classifica. Nel momento cruciale, però, nessuno ha la capacità di incidere: la partita si indirizza su binari confusionari e non ne giova lo spettacolo. Quando tutto sembra deciso, sale in cattedra Zucco. Il 7, dopo una partita di assoluta sostanza, illumina e manda in porta Mochizuki, che viene atterrato. L’arbitro decreta la massima punizione. Sul dischetto si presenta Saraceno, che ovviamente non fallisce. Il Gassino vince, ma non convince. L’imperfetta gestione del vantaggio pone degli inevitabili quesiti, da risolvere per coltivare il sogno Promozione. Ma la base, per Santoro, è certamente ottima.

Il Tabellino di Fenusma Gassino SR Prima Categoria

Fenusma 1
Gassino SR 2
RETI (0-1, 1-1, 1-2): 28′ Perazzolo (G), 30′ st Scalise[98] (F), 47′ st rig. Saraceno (G).
FENUSMA 4-2-3-1: Alessi[02] 6.5, Dalla Zanna 6, Ferraris 6.5, Ceccon[02] 6.5, Subet[98] 7, Accatino 7, Zerbo 6.5 (47′ st Barone 6.5), Comè 7, Scalise[98] 7.5, Sirigu Y. 6.5, Birardi 7 (19′ st Lombard[02] 6). A disp. Ricci, Lombard, Visinoni. All. Gagliardi 6.5.
GASSINO SR 4-3-3: Carrera[01] 6.5, Cocozza 6.5 (9′ st Cotto[00] 6.5), Perazzolo 7.5, Giorgi 7 (35′ st Delfino 6.5), Battistello A.[00] 7, Agricola 7, Zucco 7.5, Castellucci 7 (25′ st Mattiocco 6.5), Gazzera[98] 7 (25′ st Cravero L. 6.5), Saraceno 7.5, Chiappero 6.5 (35′ st Mochizuki 6.5). A disp. Cereser[99], Emmanuello, Varetto. All. Santoro 7.
ARBITRO: Borgarello di Nichelino  .
AMMONITI: 16′ st Accatino (F), 20′ st Birardi (F), 42′ st Perazzolo (G).nbsp;

Le pagelle di Fenusma Gassino SR Prima Categoria

Fenusma 4-2-3-1
All. Gagliardi 6.5 Ai suoi non può davvero dire nulla.
Alessi 6.5 Sicuro, attento.                                                                                          Dalla Zanna 6 Manca in fase di spinta, ma impeccabile dietro.
Ferraris 6.5 Vede il gioco. Fisico e tecnico.
Ceccon 6.5 Spesso troppo timido. Cresce nel finale di gara.
Subet 7 Predisposto a lottare: roccioso.
Accatino 7 Forma una buona coppia con Subet.
Zerbo 6.5 Pericoloso, ma poco continuo. 47′ st Barone sv.
Comè 7 Mancino vellutato. Vede calcio.
Scalise 7.5 Pochi palloni giocabili, ma decisivo nella ripresa. Grande attaccante.                Sirigu Y. 6.5  Per lui, tra le linee, è complicato trovare un pertugio.
Birardi 7 Per spirito e volontà, il migliore dei suoi. 19′ st Lombard 6 Entra in un momento non facile. Ci prova.

Gassino SR 4-3-3
All. Santoro 7 C’è qualcosa da registrare, ma i suoi hanno carattere da vendere.
Carrera 6.5 Non eccessivamente impegnato.
Cocozza 6.5 Spinta costante e gran corsa. 9′ st Cotto 6.5 Grintoso, cliente scomodo.
Perazzolo 7.5 Gol del vantaggio e tante altre belle cose.
Giorgi 7 Partita d’ordine e quantità. 35′ st Delfino 6.5 Entra e fa vedere la sua qualità.
Battistello A. 7 Positivissimo, sempre in posizione.
Agricola 7 Guida il giovane compagno di reparto con esperienza e classe.
Zucco 7.5 A volte sembra che il Gassino giochi con due numeri 7: ma quanto corre?
Castellucci 7 Si fa rispettare. A suo agio negli spazi angusti. 25′ st Mattiocco 6.5 Ottimo ingresso.
Gazzera 7 Centravanti di razza. Enorme aiuto per i suoi. 25′ st Cravero L. 6.5 Fisico e tecnica.
Saraceno 7.5 Regista offensivo. Nei momenti di difficoltà, lui c’è sempre.
Chiappero 6.5 Tecnica da vendere. Fosse più continuo, farebbe 4 gol a partita. 35′ st Mochizuki 7 Ha poco tempo a disposizione, ma il suo debutto è ottimo: rigore procurato e tre punti guadagnati.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli