14 Agosto 2020 - 02:26:06

Kl Pertusa – Rapid Torino Prima Categoria: Tancini magico, Bercan furia scatenata. Trionfano i ragazzi di Bresciani

Le più lette

Verbano giovanili, Barbarito definisce le panchine: Under 19 a Cortazzi, Di Marco-Murano per Under 16 e Under 14

Sarà ancora Giovanni Cortazzi a guidare l'Under 19 del Verbano nel prossimo campionato regionale fascia B. La decisione è...

Il format dei campionati c’è, le graduatorie di ripescaggio delle giovanili ancora no

Il Comitato Regionale ha deliberato il format dei campionati per la stagione 2019/20 non solo per le prime squadre...

Rivoli: Granieri vince il ricorso e torna presidente, Scozzaro out

Se non vi siete portati il romanzo da ombrellone in spiaggia, potete facilmente rileggere l’anno tormentato del Rivoli del...

Grandi gol, grandi giocate e non solo: il Kl Pertusa si rialza dopo la sconfitta con il Pianezza ma vince e convince con un buon Rapid Torino, che, a dispetto del risultato, ha ben figurato.
Nei primi minuti di gioco le squadre sono impegnate in un’attenta fase di studio: il Rapid si schiera con un accorto 4-4-1-1 cercando di coprire gli spazi e di colpire in ripartenza, mentre il Kl Pertusa risponde con un 4-3-3 volto a cercare il controllo delle operazioni, puntando a sfruttare l’ampiezza del campo. Il primo squillo è del Rapid, che si affida ad una rapida incursione di Faccenda che pesca in profondità Terlizzi. La linea difensiva della squadra di Bresciani però è attenta e sale bene, mettendo in fuorigioco l’esterno mancino del Rapid.
Il Kl Pertusa inizia a macinare gioco e a prendere soprattutto campo: al 12′ arriva la prima vera occasione del match, sulla testa di Martucci, dopo uno splendido scambio in velocità con Principato. Il colpo di testa dà solamente l’illusione del gol. Gol che comunque è nell’aria e arriva dopo qualche minuto: corner battuto corto da Vailatti, scambio rapido con Tancini che butta subito in mezzo una palla per l’accorrente Martucci, che non deve fare altro che spingere dentro. La squadra di casa non si chiude dietro ma anzi, continua a creare gioco e arriva al meritato raddoppio: Patruno si conquista un bel calcio di punizione da posizione defilata. Tancini non ha paura e lascia partire il mancino che batte l’incolpevole Scarcelli.
Il Rapid però non ci sta, si riorganizza e non perde la calma: D’Agostino apre per Osson, scambio volante con Montani che va al tiro, ma la sua conclusione termina alta di poco. Gli ospiti proseguono e arrivano al gol meritatamente: grande azione sulla fascia destra costruita tra Montani e Clemeno: Montai mette in mezzo, Acordino non blocca e D’Agostino butta dentro. Il Kl Pertusa dopo questa “sveglia” rientra in gara e ha subito l’occasione per fare il gol del 3-1 con Patruno: splendida apertura di Principato per l’attaccante della Juniores che si decentra, va alla conclusione con il mancino salvata però da un grande intervento di Orlandi. Nella ripresa il Rapid riparte forte e impegna più volte Acordino e la retroguardia dei padroni di casa: la più grande occasione la crea Clemeno, pescato da una splendida apertura di Andrea Mazza, ma chiude troppo l’angolo dando più di un brivido alla retroguardia del Kl Pertusa. Al 10′ Bresciani è costretto a sostituire uno splendido Tancini per un taglio alla mano con Daniele Ligregni, che entra bene in campo impegnando subito Scarcelli con una conclusione dalla lunga distanza. I ragazzi di Bresciani riprendono il controllo delle operazioni: Vailatti impegna Scarcelli su punizione, dalla ribattuta Patruno prende la traversa. I padroni di casa insistono ma corrono anche qualche rischio di troppo, quando Scardino e Acordino quasi non fanno la frittata, ma vengono graziati da Osson. Martucci ha la grande occasione per chiudere i conti, e l’azione che porta al tiro l’attaccante del Kl Pertusa è da scuola calcio: Principato se ne va sulla fascia, cross dentro per Ligregni che libera, splendidamente, con il tacco Martucci. La conclusione impegna Scarcelli, che si supera con un grande intervento. Dopo questa azione il Rapid si riversa in attacco e Acordino e il neo entrato Ekwueme combinano la frittata, liberando Montani che però viene buttato giù. Zarrilli lascia proseguire tra le potreste degli ospiti. Neanche il tempo di riprendere il gioco e i padroni di casa chiudono i conti: Damascelli lancia lungo, Scarcelli buca l’intervento e spiana la strada a Ligregni che realizza il gol che chiude i conti. C’è tempo anche per un ultimo, splendido gol: Bercan ruba palla e si invola in un coast-to-coast dalla sua area verso l’area di rigore avversaria, simile a quello, storico, di Nicola Berti in Bayern Monaco-Inter, e il tocco sotto è letale per Scarcelli.

TABELLINO DI KL PERTUSA – RAPID TORINO, Prima Categoria
KL PERTUSA-RAPID TORINO 4-1
RETI (2-0, 2-1, 4-1): 13′ Martucci D. (K), 26′ Tancini (K), 34′ D’Agostino (R), 41′ st Ligregni (K), 49′ st Bercan (K).
KL PERTUSA (4-3-3): Acordino 7, Scarlino 7, Turolla 7 (41′ Petrini 7), Vailatti 7, Orlandi 7 (33′ st Ekwueme Chukwuma 6), Bercan 8, Patruno 7.5 (22′ st Forlani 6.5), Mastratisi 7, Principato 7, Tancini 8 (10′ st Ligregni 7.5), Martucci D. 7.5 (48′ st Damascelli sv). A disp. Massone, Ruotolo, Magopat, Martucci. All. Bresciani.
RAPID TORINO (4-4-1-1): Scarcelli 5.5, Siffredi 6, D’Agostino 6.5, Pellitteri 6, Mazza 6, Licciardi 6.5 (31′ st Manzella 6), Terlizzi 6.5 (22′ st Siragusa 6.5), Faccenda 6 (37′ st Jellam sv), Osson 6, Montani 6.5 (39′ st Granzotto sv), Clemeno 6.5 (23′ st Ruggiero Amedeo 6). A disp. Loddo , Luca, Migliasso, Lamorte F.. All. Ciniero.
AMMONITI: Siffredi (R), Faccenda (R)
ARBITRO: Zarrilli di Asti 6.5 Ottima direzione di gara, c’è qualche dubbio per un potenziale rigore non assegnato nel finale al Rapid sul 2-1 per i padroni di casa.

Le Pagelle
KL PERTUSA 4-3-3
All. Bresciani 7.5 Gara preparata ottimamente, la vittoria rilancia la squadra dopo il K.O. con il Pianezza.
Acordino 7 Dà sempre sicurezza nelle uscite ed è sempre una sicurezza quando chiamato in causa. Fa valere il suo peso anche in alleggerimento quando la squadra viene pressata.
Scarlino 7 Spinge costantemente sulla fascia destra: la sua intesa con Patruno è buona. Anche in fase difensiva, quando serve, non perde la sicurezza e aiuta i centrali nel momento del bisogno.
Turolla 7 Non si spinge spesso in avanti, ma riesce a tenere a bada (anche con qualche difficoltà) Clemeno. 41′ Petrini 7 Dà il cambio al compagno infortunato e non lo fa rimpiangere. Tiene bene la posizione e corre pochi pericoli.
Vailatti 7 Leader carismatico e tecnico-tattico della squadra. Anche nel momento di maggiore difficoltà, ad inizio ripresa, non perde la calma e tiene compatta la squadra, dettando i ritmi di gioco e aiutando i compagni a non prendersi rischi eccessivi.
Orlandi 7 Roccioso e sicuro: le palle alte sono tutte sue e riesce a “curare” bene Osson rischiando poco o nulla.  33′ st Ekwueme Chukwuma 6 Entra negli ultimi e corre un grande rischio quando lui e Acordino si fanno beffare da Montani.

Kl Pertusa Rapid Torino prima categoria: Matteo Bercan
Kl Pertusa Rapid Torino prima categoria: Matteo Bercan, autore del gol del 4-1

Bercan 8 Grande solidità difensiva, ma non solo: il suo gol nel finale è una gemma, impreziosita dal coast-to-coast e dallo scavetto in fase conclusiva.
Patruno 7.5 Grande prestazione per lui: tanto sacrificio e tanti calcioni. Si conquista il calcio di punizione che regala la rete del 2-0 al Kl Pertusa. Nella ripresa meriterebbe un gol, negato solamente dalla traversa. 22′ st Forlani 6.5 Entra bene in gara e macina, fin dai primi secondi, tanti scatti. Non solo quello, è preziosissimo a tenere su la squadra nel momento di massima spinta dei padroni di casa.
Mastratisi 7 Ottima partita a centrocampo: il suo contributo è preziosissimo in fase di supporto sia alla fase offensiva che alla fase difensiva.
Principato 7 Sempre pericoloso palla al piede, quando punta l’uomo difficilmente perde palla. Dà anche un ottimo contributo a chiudere dietro a inizio ripresa nel momento di fuoco del Rapid.
Tancini 8 Un gol su punizione (e che gol!) e un assist: la sua è la partita perfetta per definizione. Lascia il campo per un brutto taglio alla mano dopo un contrasto con Siffredi.
10′ st Ligregni 7.5 Non fa rimpiangere il compagno ed entra subito bene in campo. Segna un gol facile facile per uno come lui, ma l’altra giocata del giorno la realizza lui, quando libera con il tacco Martucci all’interno dell’area di rigore.
Martucci D. 7.5 Sblocca subito la partita e sfiora altri due gol. Ottima anche la fase di pressione e aiuto ai compagni della linea mediana.  48′ st Damascelli sv

Kl Pertusa Rapid Torino prima Categoria: Rapid Torino
Kl Pertusa Rapid Torino prima Categoria: il Rapid Torino prima del calcio d’inizio

Rapid Torino 4-4-1-1 

4-4-1-1
All. Ciniero 6.5 La sua squadra gioca bene e ha la grande occasione per pareggiare la gara.
Scarcelli 5.5 Non è la sua giornata migliore. Qualche bell’intervento, anche miracoloso, ma è sfortunato in occasione del 3-1, dove buca completamente l’uscita.
Siffredi 6 Disputa una buona gara. Si rende protagonista del contrasto che toglie dalla contesa Tancini e sembra risentirne, calando di intensità atletica.
D’Agostino 6.5 Disputa una buona gara in fase difensiva; ha il merito di riaprire parzialmente la partita a fine primo tempo.
Pellitteri 6 Martucci è un cliente difficile, lui cerca di arginare come può l’attaccante avversario tenendolo a bada sulle palle alte.
Mazza 6 Aiuta nel giro palla e nel cambio gioco: un suo lancio pesca Clemeno che però non chiude bene l’angolo.
Licciardi 6.5 Non perde mai la testa e mette ordine in mezzo al campo.  31′ st Manzella 6 Entra per l’assalto degli ultimi minuti.
Terlizzi 6.5 Spinge costantemente sulla fascia creando qualche pericolo, ma non disdegna dare una mano anche dietro in fase di copertura.  22′ st Siragusa 6.5 Entra bene in campo: dà fantasia e cerca spesso la giocata.
Faccenda 6.5 Lotta fino all’ultimo, mettendoci fisico, testa, dando (e prendendo) anche qualche calcetto amichevole. 37′ st Jellam sv
Osson 6.5 Gioca una partita di gran sacrificio in fase offensiva, ma è utile in fase di sponda per i compagni e nel far salire la squadra.
Montani 6.5 Dà qualità alla manovra. È protagonista nel contatto finale: sfiora il gol ma viene buttato a terra da Ekwueme che lo costringerà ad uscire per una forte botta alla caviglia. 39′ st Granzotto sv
Clemeno 6.5 Spinge costantemente sulla fascia: da una sua azione combinata con Clemeno arriva il gol dell’1-2.  23′ st Ruggiero 6 Dà tutto negli ultimi 20 minuti di gioco.
Clicca qui per sentire l’intervista a Daniel Bresciani (KL Pertusa) e qui per l’intervista a Maurizio Ciniero (Rapid Torino)

 

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli