pozzomaina
L'undici iniziale della capolista del girone D

Nessuno scivolone: al Pozzomaina mancano solo più tre punti per laurearsi campione. Nella sfida col Giaveno, però, l’inizio è in salita perché dopo sette minuti Del Boccio è costretto ad uscire per infortunio e la difesa della porta viene affidata a Pinese, autore di una gara convincente. La prima occasione è comunque per il Giaveno: al 20’ Spatari approfitta di una dormita difensiva, vince un contrasto con Plevna e si presenta a tu per tu proprio con Pinese, bravo a sbarrargli la strada. Tre minuti dopo, Novara crossa dalla destra, Tulifero si coordina per la voleé ma Conte compie una gran respinta e mette in corner. La Saponara opta per uno scambio corto con un compagno, riceve il pallone di ritorno, prende la mira e lo piazza sotto all’incrocio lontano. Il raddoppio è immediato: Tulifero riceve sull’out di sinistra e corre lungo tutta la fascia, entra in area e, nonostante la posizione defilata, mette alle spalle di Conte. Al 43’ arriva anche il 3-0: La Saponara pressa alto e porta via il pallone a Fraticelli, la sfera sfila sulla sinistra per l’accorrente Serta che, con una rasoiata di prima intenzione, dà il triplo vantaggio ai suoi. Appena prima dell’intervallo, Pio ha l’occasione per accorciare ma, con Pinese battuto, ci pensa Franceschi a salvare sulla linea. Qualche cambio per parte al rientro dagli spogliatoi e, al 25’, Siani viene affossato in area. L’arbitro assegna un calcio di rigore per il Giaveno, dagli undici metri si presenta Spatari il quale, con un tiro ad incrociare, spiazza Pinese e fa 1-3. Ad un minuto dal termine, però, Maiorana recupera palla direttamente su un rinvio di Conte, verticalizza per La Saponara che si libera di due uomini con una magia e calcia, Conte respinge ma nulla può sul tap-in vincente del subentrato Previati.

Pozzomaina – 4-2-3-1
All. Macrì 7.5 Saggiamente, non sottovaluta la sfida.
Del Boccio sv
7′ Pinese 6.5 Compie diverse buone respinte.
Vadalà 6.5 Non corre rischi.
31′ st Fucale 6.5 Ultimi minuti.
Novara 6.5 Bene anche in spinta.
Maiorana 7.5 Padrone assoluto del reparto centrale del campo.
Plevna A. 6.5 Difensore roccioso.
Franceschi 7 Salva sulla linea.
Mecca 7 Buoni spunti a destra.
24′ st Previati 7 Entra e segna nel finale chiudendo il match.
Ermini 6.5 Qualità e quantità.
1′ st Plevna L. 6.5 Entra bene.
Serta 7.5 Lavora per i compagni e lascia il segno. 40′ st Galizia sv
La Saponara 8 Dribbla, inventa e segna un gol straordinario.
Tulifero 7.5 Confeziona il 2-0. 22′ st Buccino 6.5 Forze fresche.
A disp.: Daggiano, Gallione, Sanna.
Dirigente: Martini Giuseppe

Giaveno Coazze – 5-3-2
All. Grasso 6 Esce comunque a testa alta dal campo.
Conte 6 Non irresistibile sul 2-0.
Maritano 6 Copre come può.
Siani 6.5 Guadagna il penalty.
Picollo 7 Unisce eleganza ed efficacia nel reparto difensivo.
Raimo 6 Esce in favore di un cambio tattico.
17′ st Olaru 6 Lotta in mezzo al campo nella ripresa.
Ramellini 6 Rimane concentrato.
38′ st La Bruna sv
Giacometti 6 Solo il compitino.
23′ st Biolcati 6 Una spinta in più alla ricerca del pareggio.
Pio 6 Non ha un compito semplice.
10′ st Pozzi 6 Buon impatto.
Spatari 6.5 Sa rendersi pericoloso.
Fraticelli 6.5 Ha qualità.
Tozzi 6 Ci prova ma tende a rimanere un po’ fuori dal gioco.
31′ st Cela sv
A disp.: Grosso, Cevnja, Casse, Cuniberto.
Dirigente: Bolettieri Mario

giavenocoazze
Il Giaveno Coazze di Lazzaro Grasso