16 Maggio 2021

Prima Categoria Piemonte: Panarelli lascia la Saviglianese

Le più lette

Milano Under 17, il podcast: Rodolfo Colonna, tecnico dell’Opera, tra innovazione e tradizione

Nel corso degli anni il calcio si è evoluto, venendo ridisegnato dai grandi allenatori che hanno segnato la storia...

Parla il nuovo responsabile del settore giovanile del Busnago:«Le relazioni umane sono fondamentali»

Emanuele Galizioli è il nuovo responsabile del settore giovanile Busnago Calcio, una realtà sportiva che pensa molto ai propri...

Alessandria-Giana Erminio Primavera 3: orgoglio e passione, dopo due cocenti sconfitte Rebuffi sorride grazie alla tripletta di Filipi

Gagliarda prova dell'Alessandria che riscatta così le due prove opache contro Como e Pro Sesto, quest'ultima capolista del girone....

Dopo neanche un anno, termina già l’avventura di Nicola Panarelli come tecnico della Saviglianese. Dopo gli anni a Piossasco e Orbassano, Panarelli aveva scelto la scorsa estate di sposare il progetto rossoblù, bramoso di rilancio dopo l’annata 2019/2020 chiusa al penultimo posto del girone F. Una vittoria, due pareggi ed una sconfitta: questo il bilancio, tutto sommato positivo, con cui la Saviglianese ha iniziato la stagione 20/21, per poi doversi fermare insieme al resto della categoria per i motivi che tutti conosciamo. Stop che evidentemente ha portato Panarelli e la società a prendere due strade diverse, e da qui il conseguente divorzio: «Ci tengo a ringraziare – commenta Panarelli – il presidente Brisciano per l’occasione che mi ha concesso. È stata una bellissima, per quanto breve, esperienza, dato che avevo sempre avuto il desiderio di misurarmi con un girone difficile come quello cuneese. Se non ci fosse stato il nuovo stop, sono convinto che ci saremmo tolti molte soddisfazioni, però ora sento che è il momento di intraprendere nuove sfide». Sfide che potrebbero arrivare anche subito, anche se il tecnico è cauto sul suo immediato futuro:« È sicuramente troppo presto per parlare già di nuovo incarico da qualche parte, ma se dovesse arrivare un progetto organizzato e promettente chissà..».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli