16 Gennaio 2021

Spartak San Damiano-Luese, si deve giocare

Le più lette

CG Bresso, il Responsabile delle Attività di Base Antonio Lesma Sindona: «Nella nostra società nessuno viene escluso»

Antonio Lesma Sindona è il Responsabile delle Attività di Base della squadra del Circolo Giovanile Bresso, ma anche l'allenatore...

Parola al tecnico Nicolas Lamanna: «Non vedo l’ora di ricominciare, sono carico»

Nelle giovanili spesso è così: gli impegni prendono il sopravvento e, seppur temporaneamente, bisogna metter da parte questo lato...

Villa Valle-Real Calepina Serie D: Una doppietta per parte targate Giangaspero-Castelli

Si conclude in parità, con il risultato di 2-2, l’incontro disputato tra Villa Valle e Real Calepina, con quest’ultima...
Alina Gioacas
Alina Gioacas
Dal 2010, in giro per i campi piemontesi con tanta passione - Eccellenza A/Promozione A/Juniores Regionale A

Niente da fare per la squadra di Fabio Borlini, la partita con lo Spartak San Damiano-Luese si dovrà giocare. Il match non disputato per campo irregolare, era stato mandato a ripetere, prima che la Luese facesse ricorso. La Corte Sportiva d’Appello non ha però considerato valide le ragioni dei monferrini, di conseguenza il Comitato Regionale ha fissato il recupero della gara per domenica 6 gennaio 2019. Di seguito, la sentenza.

Ricorso della Società USD LUESE avverso la decisione del Giudice Sportivo pubblicata sul comunicato ufficiale n. 37 del COMITATO REGIONALE PIEMONTE E VALLE D’AOSTA del 6.12.2018 in riferimento alla gara SPARTAK SAN DAMIANO – LUESE del 2.12.2018 valida per il Campionato di Prima Categoria – girone G. La reclamante impugna il provvedimento del G.S. con il quale è stata disposta la ripetizione della gara in quanto la società SPARTAK SAN DAMIANO non è stata ritenuta responsabile dell’impossibilità di disputare la gara SPARTAK DAN DAMIANO – LUESE nella data prevista. Il ricorso è infondato. L’impossibilità di disputare la gara in questione non è in alcun modo ascrivibile alla società ospitante atteso che l’impraticabilità del campo in erba naturale destinato ad ospitare la partita in parola non è dipesa dalla società medesima, ma dall’Ente Comunale proprietario dell’impianto sportivo. Né può essere ritenuta responsabile della irregolarità del campo individuato come alternativo dallo stesso Ente Comunale e dal medesimo indicato come omologato con tanto di documentazione a corredo. E’ pertanto condivisibile il provvedimento del GS con il quale si valorizza l’incolpevole affidamento della società SPARTAK SAN DAMIANO. La Corte Sportiva d’Appello dichiara di respingere il reclamo e per l’effetto dispone la ripetizione della gara SPARTAK SAN DAMIANO – LUESE.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli