Bianzè Città di Cossato Promozione

Colpo sensazionale per il Bianzè, che rimedia ad una brutta situazione iniziale (un solo punto in 4 match) e finisce per battere una delle squadre più quotate del momento nella gara valevole per il girone A di Promozione. Il Città di Cossato spreca tantissimo e perde in maniera rocambolesca concludendo addirittura in 9. Oro colato per il team di Alberto Costanzo, in una partita non certo indicata per fare punti. Bravo Porcelli a sfruttare un erroraccio del portiere avversario e altrettanto bravo Ramello a confezionare il definitivo 2-1. Linfa che ci voleva. I biellesi si sono fermati alla rete di Romussi pur avendo parecchie occasioni.
Dopo pochi secondi subito una punizione per il Città di Cossato ma C. Marteddu, centrocampista di casa in terra vercellese, da posizione invitante spara alto. Da formazione quotata qual è quella di Forzatti controlla attentamente l’iniziativa bianzinese per ripartire svelta in attacco. Al 12′ combinazione veloce tra Rocco e Romussi ma Rega ribatte. Passano 3′ e Mattioni s’inserisce da destra su un cross in area, colpo di testa che si spegne sul fondo. Ancora Romussi al 19′ alla conclusione all’altezza del dischetto del rigore ed arriva un’altra ribattuta. Impensabile che con tanta pressione il Città di Cossato non passi ed in effetti il gol arriva anche se non su azione. Al 23′ c’è un ingenuo fallo di mano a 20 metri dalla porta, Romussi va a calciare con un bel destro a giro e anche a causa di una gestione non ottimale della barriera Zollo è superato. 0-1.
Il portiere bianzinese è poi bravo a dire di no ad un’altra conclusione di Rocco poco dopo, perché lo sviluppo di quanto capita al 29′ è imprevedibile. Rinvio della difesa di casa che vede pronto allo scatto in profondità Porcelli, Bruscagin è in vantaggio ma dopo aver abbozzato l’uscita sbaglia clamorosamente scelta iniziando ad arretrare verso la porta. L’attaccante del Bianzè allora lo salta sull’esterno e insacca senza opposizione. 1-1. Ovviamente il Città di Cossato non ci sta proprio e non tarda molto a rifarsi pericoloso. Al 39′ punizione spadellata in mezzo da C. Marteddu, Ndiaye colpisce di testa e centra la traversa, palla ancora in gioco e a risolvere un mischione in area è Mattioni. Rete però annullata per fuorigioco.
l primo tempo termina qui e nella ripresa i biellesi riprendono ad attaccare com’è giusto aspettarsi. Ma va di nuovo tutto a sorpresa. Al 5′ da Porcelli a Ramello che fa tutto bene e infila Bruscagin nell’angolino basso a destra del portiere. 2-1. Le azioni ora si spostano tutte nella metà campo bianzinese e subito al 7′ Romussi tira e Zollo mette in corner. Dall’angolo a seguire bordata al volo di Rocco e mancino che sibila sul fondo. L’occasione più nitida per il pari arriva al 21′: palla orizzontale in profondità per Romussi e conclusione di esterno a seguire che Rega in maniera provvidenziale devia in corner. Alleggerisce un po’ la pressione un tiro da fuori di Sigaudo al 23′, che sorvola la traversa. La sorte sembra anche dire bene alla formazione di Costanzo al 31′. Mattioni riceve un passaggio da dietro e spara in porta trovando la risposta di Zollo, la palla finisce a Rega che viene atterrato da dietro dallo stesso Mattioni. Rosso diretto per l’attaccante ospite e Bianzè che può gestire in 11 contro 10. Poi addirittura in 11 contro 9 per un doppio giallo (il secondo poteva essere risparmiato) a Rizzato. Finisce però con il serrate finale del Città di Cossato, che sfiora il 2-2 con l’ormai centravanti aggiunto Ndiaye (scivolata un attimo in ritardo dalle parti di Zollo) e reclama un rigore per strattonata. Poi per il Bianzè è grande sospiro di sollievo.
Mentre i biellesi (giustamente) sono arrabbiati.

IL TABELLINO DI BIANZÈ – CITTA’ DI COSSATO

BIANZÈ 2
CITTÀ DI COSSATO 1
RETI: 24′ Romussi (C), 29′ Porcelli (B), 5′ st Ramello (B)
BIANZÈ (4-4-2): Zollo, Ma. Marteddu, Sigaudo, Bellinghieri, Rega, Balocco, Valrosso (19′ st Mo. Marteddu), Antiga (st 27′ Parrinello), Panipucci (39′ st Augusti), Porcelli, Ramello (43′ st Geminardi). A disp. La Scala, Gatti, Pasini, Federico, Colangelo. All. Costanzo.
CITTÀ DI COSSATO (4-2-3-1): Bruscagin, Adamo, Ramella Pollone (33′ st Castaldelli), Rizzato, Ndiaye, Scarlata, Curatolo, Rocco, Romussi, C. Marteddu, Mattioni. A disp. Loggia, Ferron, Fasson, Calvo, Cavalli, Nocella, Rosina, Salgarella. All. Forzatti.
ARBITRO: Lorusso di Novara.
ESPULSI: 31′ st Mattioni (C) per gioco pericoloso, 41′ st Rizzato (C) per doppia ammonizione.
AMMONITI: Valrosso, Zollo, Ma. Marteddu, Porcelli (B), Rizzato, Ndiaye, Ramella Pollone, Scarlata (C).

LE PAGELLE DI BIANZÈ – CITTA’ DI COSSATO

BIANZE 4-4-2

Zollo 6.5 Subisce gol in modo evitabile. Bravo subito dopo a dire di no ad una conclusione pericolosa che poteva valere il 2-0.
Ma. Marteddu 6.5 Inizio difficile con avevrsari che schizzano ovunque. Resiste.
Sigaudo 6.5 Si muove bene a sinistra calciando sempre via.
Bellinghieri 6 A fasi alterne a centrocampo.
Rega 6 Resistenza strenua a tutti gli assalti.
Balocco 6.5 Il più proficuo in difesa.
Valrosso 6 Non al meglio della condizione, qualche iniziativa sulla destra la prende. Ma finisce presto anche il fiato. 19’ st Mo. Marteddu: 6,5 Utile per alleggerire la pressione cossatese nel finale. Antiga 6 Anche lui fatica un po’ a trovare le misure a centrocampo. Mai alla deriva però. 27’ st Parrinello 6 Gestisce con esperienza alcune situazioni intricate a centrocampo.
Panipucci 6 Trova pochi spazi e non incide. Qualche pallone per far salire la squadra lo tiene. 39’ st Augusti sv.
Porcelli 7 Il grosso del successo bianzinese passa dai suoi piedi. Freddo sull’1-1, innesca Ramello per il raddoppio.
Ramello 7 Bella conferma ed un ottimo gol d’autore. 43’ st Geminardi sv.
All. Costanzo 6.5 La sua squadra sembra in balia degli eventi, salvata da due iniziative singole nelle poche sortite offensive avute.

Bianzè Città di Cossato Promozione
I ragazzi del Città di Cossato

CITTA’ DI COSSATO   4-2-3-1

Bruscagin 4 Errore clamoroso per le rete dell’1-1 del Bianzè. Prima abbozza l’uscita (e sarebbe stato in vantaggio sulla palla), poi torna verso la porta e si fa saltare da Porcelli. Costa carissimo.
Adamo 6 Non stupisce la sua poliedricità. Parte a sinistra e duetta discretamente con Curatolo nello spingere su quel versante.
Ramella Pollone 6 Attenta guardia sulla sinistra, potrebbe chiudere di più a volte sul quasi omonimo Ramello, ma non compie errori da matita rossa. 33′ st Castaldelli sv.
Rizzato 6.5 Grinta a profusione e polmoni in mezzo al campo. S’inserisce benissimo sul fronte offensivo. Rosso esagerato.
Ndiaye 7 Giganteggia sul fronte difensivo con notevole maestria. Vicino anche alla rete con una traversa su palla inattiva e nel finale.
Scarlata 6.5 Guardia attenta al centro, sbavature poche come da curriculum.
Curatolo 6.5 Sguscia che è un piacere sulla sinistra partendo dai primi minuti. Pericolo continuo.
Rocco 6.5 Opera dietro la punta e garantisce adeguato supporto.
Romussi 6.5 Rete d’astuzia sfruttando parte del suo repertorio. Quando la palla arriva a lui dà sempre l’impressione di poter fare male.
Marteddu 6.5 Buona regia davanti alla difesa, avanza anche di posizione garantendo supporto per vie centrali.
Mattioni 5.5 Taglia bene partendo da destra. Fallo da rosso quasi di frustrazione.
All. Forzatti 6.5 Ben poco da imputargli. La sconfitta ruota quasi tutta nell’indecisione di Bruscagin.