10 Luglio 2020 - 17:49:46

Bianzè – Juve Domo Promozione: ossolani inarrestabili

Le più lette

Azzano Fiorente Grasobbio con un nuovo look: nuovi allenatori e importanti investimenti per il centro sportivo

Nuove figure, nuovi nomi, ma anche tante riconferme per la prossima stagione. L’Azzano Fiorente Grassobbio non è rimasto con...

Castellanzese Serie D, dall’Inveruno arriva Mattia Negri

Mattia Negri è un nuovo giocatore della Castellanzese. Prende sempre più forma la rosa neroverde per la prossima stagione...

Sancolombano Eccellenza, confermato il bomber: Marco Farina rimane in azulgrana

Marco Farina giocherà nel Sancolombano anche nella stagione 2020-2021. Classe 1990, il bomber ex Lomello, Bressana, Varzi, Oltrepò e...

Quinto risultato utile consecutivo per la Juve Domo, che sale al 4° posto della classifica scavalcando il Bulè Bellinzago e può legittimamente mettere nel mirino chi sta davanti grazie alla propria potenza offensiva. Marca decisamente male invece in casa Bianzè, con il terzo ko consecutivo che pare proprio spegnere le chance di salvezza diretta della formazione di Alberto Costanzo. L’aggravante contro il team di Italo Morellini è quella di essere passati in vantaggio ed essere stati poi maldestramente subire un uno-due evitabile già nel primo tempo. Molto blanda poi la reazione nella ripresa, con la gara di fatto chiusa al gol di Bini. Nelle prossime 3 partite contro Vogogna, Santhià e Sparta Novara ci si gioca davvero tanto.
Dopo una fiammata iniziale della Juve Domo alla prima puntata offensiva il Bianzè trova subito il vantaggio. Al 4′ palla vagante da sinistra e destro al volo di Federico che sorprende Tornatora. 1-0. Gli ossolani non ci stanno ad abbandonare le loro ambizioni di alta classifica e si riversano subito in attacco. Al 6′ sugli sviluppi di un angolo da sinistra Lipari spara in porta ma il tiro viene deviato nuovamente in corner. Al 9′ Bini ci prova invece dalla linea di fondo a pochi passi dalla porta e trova l’esterno della rete. Ancora Juve Domo al 15′ con una sassata di Bini da punizione, pronta la risposta di Zollo. Il Bianze’ rischia grosso anche al 23′ quando Lipari sulla sinistra si fa spazio a forza di dribbling, destro secco a rientrare ed ancora Zollo si fa trovare pronto e respinge. Sembra poi che la partita tenda ad addormentarsi ma poco dopo la mezz’ora la squadra di Costanzo si fa sorprendere malamente.
Al 32′ colpo di testa di Soncin al rinvio difensivo, Cabrini controlla e innesca Gualandi sulla destra, segue un controllo farraginoso e un tiro di stinco che questa volta Zollo non riesce a fermare. È proprio la fascia destra d’attacco della compagine di Morellini quella che crea i maggiori grattacapi ai bianzinesi. Difatti tra il 34′ ed il 39′ per altre due volte Gualandi arriva a battere a rete. In un caso palla sul fondo, nell’altro corner. Ed è sugli sviluppi di quest’ultimo che arriva il tocco finale dell’avanzato Soncin sotto porta. 1-2. Il tempo si chiude con un tiro da fuori di Lipari fuori misura al 43′. Il Bianzè chiude nettamente in calando con solo un tentativo di Valrosso al 36′ sul pari, ben stoppato da Tornatora. Nella ripresa la gara si anima da subito e diventa più maschia. Al 2′ subito un gol annullato a Bini per presunto fuorigioco dello stesso attaccante su un passaggio da sinistra. Costanzo getta nella mischia Porcelli, che però debutta solo con una punizione telefonata per Tornarora al 5′ e con un doppio dribbling a sinistra reclamando tocco di mano in area al 7′. Dalla parte opposta insidiosa una conclusione di Lipari al 12′.
La confusione che regna nei minuti successivi è una manna per la Juve Domo, che fa valere il suo maggior sangue freddo e la possibilità di avere in attacco un bomber implacabile come Bini. Al 18′ il numero 9 ospite ha palla sul centro sinistra ai 25 metri e senza grande pressione trova un pallonetto che trafigge Zollo. 1-3 e 20° centro in campionato per il centravanti. La partita di fatto e chiusa e ben poca apprensione a Tornatora la mette un tiro di prima intenzione di Valrosso al 22′ su passaggio direttamente da corner di Porcelli. Succede ben poco nell’ultimo quarto di partita. Al 29′ Akhtiankin prova ad imitare Bini ma Zollo è attento e blocca pur fuori dai pali. Ormai sui titoli di coda prova ad attenuare il punteggio Panipucci ma Tornatora fa buona guardia. Per il Bianzè evitare i play out ormai è chimera. La Juve Domo è invece ben lanciata verso l’alto.

IL TABELLINO DI BIANZÈ JUVE DOMO PROMOZIONE

Bianzè 1
Juve Domo 3
RETI (1-0, 1-3): 4′ Federico (B), 32′ Gualandi (J), 18′ st Bini (J), 40′ st Soncin (J).
BIANZÈ (4-2-3-1): Zollo 6.5, Sigaudo 5, Valrosso 5.5 (31′ st Stella sv), Geminardi 5.5, Rega 5.5, Balocco 5.5, Federico 6.5, Ciraulo 5.5, Panipucci 6, Marteddu Mo. 5 (21′ st Pasini 5.5), Parrinello 5.5 (1′ st Porcelli 5.5). A disp. Appendino. All. Costanzo 5.5.
JUVE DOMO (4-2-3-1): Tornatora 7, Akhtiankin 6.5, Falcioni 7, Santin 7, Soncin 7.5, Trunfio 7, Gualandi 8 (33′ st Piana sv), Alliata 7.5, Bini 7.5 (42′ st Ricchi G. sv), Cabrini 7 (44′ st Vanini sv), Lipari 7.5 (36′ st Jerich sv). A disp. Bleve, Nino, Cagia. All. Morellini 7.
ARBITRO: Panariti di Torino 6.5 Deciso, evita che l’incontro degeneri nel secondo tempo.
COLLABORATORI: Troise di Torino  e Maiolo di Torino.
AMMONITI: Marteddu Mo. (B).

Bianzè Juve Domo PromozioneLE PAGELLE DI BIANZÈ JUVE DOMO PROMOZIONE

BIANZÈ   4-2-3-1

Zollo 6.5 Sicuramente esce a testa alta. Rischia solo su una palla da rinviare nel secondo tempo. Per il resto blinda la porta come può.
Sigaudo 5 In difficoltà contro Gualandi, lo argina come può ma il conto è negativo.
Valrosso 5.5 Non fa molto sulla fascia destra per aumentare l’intensità. 31’ st Stella sv.
Geminardi 5.5 Non sempre pronto nella marcatura. Lascia troppi spazi a Bini.
Rega 5.5 Fatica molto a contenere Lipari soprattutto nel primo tempo. La qualità dell’avversario è importante.
Balocco 5.5 Anche per lui giornata complicata al centro della difesa. Argina come può gli avversari.
Federico 6.5 Trova subito il vantaggio e ci mette sempre la gamba sulla tre quarti. Sicuramente il più concreto della squadra.
Ciraulo 5.5 Piuttosto spento a centrocampo. Inventa poco e finisce per essere sovrastato dagli avversari.
Panipucci 6 Pochi rifornimenti sul fronte offensivo. Si trova in condizione di segnare nel finale ma Tornatora è bravo a dirgli di no.
Mo. Marteddu 5 Prestazione da dimenticare. Imbastisce qualcosa di pericoloso sono nei primi minuti, poi si innervosisce molto e ciò comporta addirittura la sostituzione. 21’ st Pasini 5.5 Non può fare granchè per rimediare all’inerzia della partita.
Parrinello 5.5 Non molta sostanza a centrocampo. 1’ st Porcelli 5.5 Combina ben poco partendo da sinistra.
All. Costanzo 5.5 La squadra commette molti errori lasciando campo all’avversario. Così non ci si salva.

JUVE DOMO   4-2-3-1

Tornatora 7 Solo un paio di parate su Valrosso e Panipucci. Si dimostra pronto in entrambi i casi.
Akhtiankin 6.5 Va al tiro da fuori nella ripresa cercando di sorprendere ancora Zollo. Un po’ affrettato.
Falcioni 7 Gestisce bene diversi contrasti sulla sinistra e non fa passare gli avversari.
Santin 7 Molto attento al centro della difesa. Fare reparto con Soncin è quasi come stare in una botte di ferro.
Soncin 7.5 Glaciale e risolutivo in difesa, determinante anche in fase offensiva. Si avventa sulla palla vagante in area bianzinese e infila il 2-1 con grande voglia.
Trunfio 7 Stazione bene a centrocampo guardando le spalle ad Alliata.
Gualandi 8 Sulla destra nel primo tempo è davvero imprendibile, al di là del gol anche un po’ rocambolesco. Di stinco dopo rimbalzi difficili della palla. Nella ripresa conferma la sua buona verve. 33′ st Piana sv
Alliata 7.5 Comanda le operazione con sapienza a centrocampo. Lanci ragionati.
Bini 7.5 Un pericolo continuo per la difesa avversaria. Bellissimo il gol con cui trova il centro numero 20 del campionato. 42′ st Ricchi G. sv
Cabrini 7 Sulla tre quarti va a nozze con una marcatura non molto stretta da parte degli avversari. Innesca l’1-1 di Gualandi con un bel servizio. 44′ st Vanini sv
Lipari 7.5 Parte da sinistra e crea pericoli continui nel primo tempo. Anche un bel tiro di destro che Zollo riesce a respingere. 36′ st Jerich sv
All. Morellini 7 Squadra che non si abbatte e riesce a risollevarsi dopo lo svantaggio. E dire che il terreno di gioco non era certo adatto alla Juve Domo.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli