Dopo quasi due mesi il Carrara ritrova il successo e lo fa nella maniera più bella possibile, in pieno recupero con un guizzo di Carvelli che va ad esultare davanti alla tribuna sommerso dai compagni; una liberazione che vale l’1-0 sull’Arquatese alla decima giornata di Promozione. I padroni di casa hanno legittimato la vittoria credendoci di più visto che già nel primo tempo sarebbero potuti passare in vantaggio; una squadra che con mille difficoltà tra infortuni e un’età media molto bassa, riesce a stare in partita per i novanta e passa minuti. Gli alessandrini invece hanno fatto ben poco per vincere; la più brutta partita della stagione secondo il tecnico Pierluigi Paveto: «Per la terza volta contro il Carrara perdiamo la partita dopo il novantesimo sempre su errori nostri; dispiace perché abbiamo fatto veramente poco, avevamo anche una tensione ingiustificata. La peggiore partita dall’inizio dell’anno sia come qualità, intensità, voglia; difficile vincere giocando così». Ritrova il sorriso invece Saverio Agostino, allenatore dei padroni di casa: «Finalmente la ruota della fortuna è girata anche per noi perché anche in altre partite abbiamo giocato con la stessa intensità raccogliendo zero punti. Abbiamo fatto un lavoro mentale importante; i ragazzi mi seguono e lavorano bene in settimana». Il match non è molto entusiasmante ma i torinesi fin da subito lo aggrediscono e creano i pericoli maggiori con un 4-4-2 compatto; il primo nasce da una bell’azione in ripartenza sulla destra con Borrello e Picone a condurre, quest’ultimo supera Gabriele Torre ma Firpo spazza via ad un niente dalla linea. Poco più tardi Pistone ci prova su punizione dal limite ma va di poco alto e infine Carvelli si gira e calcia al limite ma Torre blocca. I verdi quando aumentano l’intensità mette in difficoltà il 3-5-2 dei bianco azzurri che perdono il confronto specialmente a centrocampo, anche per questo Paveto all’intervallo sostituisce uno spento e nervoso Vera con Kolaj. Gli ospiti nel primo tempo tentano di colpire in profondità ma la coppia Mazza-Paradiso è ben assortita e spesso mette in fuorigioco Simone Torre e Giacomo Acerbo. Nella ripresa però la musica non cambia con Kolaj che è protagonista, però delle mischie che si creano a centrocampo per interventi poco corretti; il tecnico si gioca anche la carta Anthony Farina, la stella della squadra che dovrebbe svoltare il match in queste situazioni ma anche lui ha le polveri bagnate e non centra la porta. Ci vorrebbe il colpo del singolo per sbloccarla e Giacomo Acerbo si prende questa responsabilità: la punta da destra si accentra e scarica una botta che Veiluva respinge; il portiere 2001 ex Bacigalupo sta crescendo di partita in partita mostrando carattere, interessante la lotta per il posto con altri due fuoriquota come Iovino e Tortorici ma ultimamente è lui il titolare. Superata la mezz’ora il subentrato Pisaturo lanciato a destra prova il colpo gobbo, Gabriele Torre respinge e Borrello si butta in scivolata ma ancora Firpo salva tutto. A un minuto dal novantesimo occasionissima per il Carrara con un bello scambio tra Borrello e Pisaturo, palla a destra per Soatto che rasoterra mette in mezzo; Borrello la liscia e Carvelli non centra la porta. Quando i due portieri si preparano a festeggiare il clean sheet ecco il lancio della disperazione, la sciabolata disperata di Picciniana memoria per Carvelli che resiste alla carica di un difensore e colpisce.

IL TABELLINO DI CARRARA ARQUATESE PROMOZIONE

CARRARA-ARQUATESE 1-0

RETE: 47′ st Carvelli.
CARRARA (4-4-2): Veiluva 6.5, Forza 6.5 (44′ st Cassinelli sv), Vecchio 6.5, Callipari 6.5 (26′ st Soatto 6.5), Paradiso 7, Mazza 7, Borrello 7, Carvelli 7, Picone 6.5 (38′ st Granata sv), Gharib 6.5 (16′ st Pisaturo 6.5), Pistone 7. A disp. Tortorici, Federici, Rizzi Alessandro, Forte, Contino. All. Agostino 7.
ARQUATESE (3-5-2): Torre Ga. 6, Trapasso 6, Ricci Ed. 5.5 (20′ st Guido 5.5), Bianchi 6, Giordano 6, Firpo 6.5, Monticone 5 (40′ st Scolafurru sv), Maldonado 6, Torre S. 5.5 (14′ st Farina 5), Vera 5 (1′ st Kolaj 5.5), Acerbo G. 5.5. A disp. Acerbo U., Massa, Zoppellaro. All. Paveto 5.5.
ARBITRO: Cafaro di Bra 6.5. Lascia giocare e arbitra bene le situazioni critiche in cui si formano le mischie.
COLLABORATORI: Codrescu di Aosta e Agù di Pinerolo.
AMMONITI: 25’ Giordano (A), 27’ Vera (A), 8’ st Gharib (C), 27’ st Farina (A), 27’ st Forza (C), 40’ st Soatto (C), 48’ st Carvelli (C).

Carrara Arquatese Promozione
L’Arquatese prima del fischio d’inizio

LE PAGELLE DI CARRARA ARQUATESE PROMOZIONE

CARRARA (4-4-2)

All. Agostino 7 Una squadra giovanissima ma coriacea e che non molla mai, la vittoria è più che meritata; soddisfazione pura.
Veiluva 6.5 Il 2001 ex Bacigalupo risponde presente al tiro più pericoloso dell’Arquatese volando su Giacomo Acerbo.
Forza 6.5 Tiene bene la linea difensiva e anche le poche avanzate di Trapasso, ottimo impatto.
Vecchio 6.5 Sul pezzo sempre e comunque, gioca con la tranquillità di un veterano.
Callipari 6.5 Partecipa alla guerra del centrocampo facendo bene entrambe le fasi, sostituito per sfinimento.
26′ st Soatto 6.5 Partecipa fin da subito alle azioni offensive del Carrara e serve un gran assist non sfruttato.
Paradiso 7 L’unico giocatore fuoriquota di movimento che ha giocato ogni singolo minuto; non è un caso.
Mazza 7 Il capitano guida alla perfezione la difesa e si fa sentire dai compagni; l’uomo d’esperienza in un gruppo giovane.
Borrello 7 Il manovratore di ogni singola azione offensiva dei verdi; se segnasse sarebbe ancora meglio per Agostino.
Carvelli 7 In pieno recupero concretizza tutto lo sforzo profuso dalla squadra; resistenza e potenza.
Picone 6.5 Sicuramente propositivo il numero nove sulla fascia destra.
Gharib 6.5 Suo il compito di sostituire Kankam e certamente non fallisce creando grattacapi alla difesa ospite.
16′ st Pisaturo 6.5 Dà subito la giusta intensità e tagli per scardinare i bianco-azzurri.
Pistone 7 Sui calci piazzati è sempre un pericolo; aiuta tanto in fase difensiva.

ARQUATESE (3-5-2)

All. Paveto 5.5 Una squadra parecchio brutta da vedere, in controtendenza con le ultime prestazioni; lo 0-0 sarebbe stato oro.
Torre Ga. 6 Le parate le fa, segno della presenza in campo ma non è sempre sicuro; sulla rete subita può solo pregare.
Trapasso 6 Ci si aspetterebbe maggiore spinta da un terzino tutto campo; non combina guai comunque.
Ricci Ed. 5.5 Spesso infilato dalla sua parte, una partita poco eccezionale e la sostituzione è d’obbligo.
20′ st Guido 5.5 Non propone niente di meglio, giornata no per i terzini.
Bianchi 6 Bravo nell’uscita del pallone nella difesa a tre.
Giordano 6 Grossi errori non ne commette, forse qualche svista ogni tanto.
Firpo 6.5 Salva per due volte occasioni pericolose sulla propria linea.
Monticone 5 Viene risucchiato dall’intensità del Carrara, in mezzo al campo non garantisce filtro.
Maldonado 6 Non dispiace mettendoci fisicità, il migliore del centrocampo di Paveto.
Torre S. 5.5 Qualche scatto in profondità all’inizio ma poi la tocca pochissimo.
14′ st Farina 5 Un tiro sull’esterno, sta tutta qui la prestazione della stella; non è sicuramente stato preso per questo.
Vera 5 Molto nervoso e fuori dal gioco, viene tolto nell’intervallo per evitare il peggio.
1′ st Kolaj 5.5 Aggiunge sostanzialmente poco facendosi anche odiare dagli avversari.
Acerbo G. 5.5 Si mette in proprio per sbloccarla ma è l’unica azione degna di nota della sua partita.