Carrara: Luca Tortorici, l’incubo dell’Acqui

carrara
Luca Tortorici, numero uno del Carrara

Esordire in Promozione da titolare all’età di 17 anni non è una cosa da tutti; esordire vincendo contro una delle squadre candidate a vincere il campionato, risultando il migliore in campo, è ancora più esclusivo. Storia di Luca Tortorici, portiere classe 2001 del neopromosso Carrara che domenica ha sconfitto a sorpresa l’Acqui per 2-0.

Il ragazzo ex Pozzomaina è risultato fondamentale nella storica vittoria dei padroni di casa con tre parate fondamentali: “Sono state parate importanti perché arrivate in momenti decisivi della gara; la prima sullo 0-0 di piede su tiro dalla destra di Innocenti, la seconda sull’1-0 simile ma con tiro che è venuto dall’altra parte, la terza sul 2-0 è quella che reputo la più bella e metto nella mia Top 3: colpo di testa schiacciato del loro attaccante e io, buttatomi nel verso opposto, che con un colpo di reni cambio direzione e respingo”.

Un’intuizione del team manager Francesco Spagnolo nata ad agosto: “Sono sempre stato al Carrara, l’anno scorso ho fatto una bell’esperienza con gli Allievi del Pozzomaina con cui sono arrivato fino alle semifinali; ad agosto poi mi ha chiamato Spagnolo per dirmi di unirmi al ritiro della prima squadra, non me l’aspettavo. Ho sentito le giuste pressioni di quando si passa da una categoria come gli Allievi alla Promozione“.

Poi la fiducia del tecnico Salvatore Iodice: “Avevo già giocato in Coppa contro il Cenisia dove ho avuto qualche incertezza ma in settimana ho lavorato bene e ringrazio l’allenatore per avermi dato fiducia. Questa volta ho mantenuto la calma e l’ho presa come una partita normale pur sapendo chi avevo davanti”.

Ora l’obiettivo è quello di mantenere il posto da titolare e aiutare il Carrara a fare un campionato da outsider: “Essere titolare è l’ambizione di ogni giocatore e si può creare un agonismo positivo con gli altri portieri; inizialmente ho legato con i ragazzi della mia età ma tutto il gruppo mi ha accolto bene. Affronteremo ogni partita come quella contro l’Acqui cercando di diventare la squadra sorpresa del campionato; da aspetti da migliorare ne ho tanti ma sicuramente vorrei dare più fiducia ai miei compagni”.

SCOPRI L’ABBONAMENTO MULTIMEDIALE DI SPRINT E SPORT – HAI TEMPO SOLO FINO AL 30 SETTEMBRE PER USUFRUIRE DELLA PROMOZIONE