14 Agosto 2020 - 02:54:15

Cavour – Cheraschese Promozione : Bedino sul gong, rimonta bianconera

Le più lette

La Biellese, in mediana c’è Dylan Kambo

I lanieri di Rizzo continuano a puntare alto e l'ennesimo segnale arriva dal mercato che regala un centrocampista di...

Valcalepio, Eccellenza: a tu per tu con il presidente Gianfranco Lochis

Miglior attacco del girone C di Eccellenza insieme al Lumezzane, terza miglior difesa e quarto posto in campionato, oltre...

Calcio femminile, un bagno di sangue: cadono Biellese, Femminile Juventus, Novese, Canelli, Sedriano e Luserna

Per fortuna che l'obiettivo dovrebbe essere il professionismo, ma senza una base, senza il calcio dilettantistico, può esserci il...

Gara piena di emozioni a Cavour, con i ragazzi di Zaino che ospitano la Cheraschese di Mascarello, dominando per tutto il primo tempo e parte del secondo. Una gara dai due volti però, perché se nel primo tempo i giallorossi sembrano essere di molto superiori agli ospiti sia per gioco prodotto che per intensità fisica, nell’ultima mezz’ora di gara la situazione si ribalta del tutto con una grande escalation da parte dei nerostellati, che cercano insistentemente il pari trovandolo nell’ultimo minuto di recupero.

Nei primi 45′ infatti il Cavour non concede neanche un tiro agli avversari, specialmente grazie ad un’ottima prestazione da parte dei due centrali di difesa: Depetris e Molinaro. Dopo 9′ invece è Borda a trovare la prima conclusione del match, dopo una ripartenza veloce gestita da Aiello, ma il tiro ad incrociare del 10 è parato con il piede da Marengo. Al 22′ è Molinaro a sbloccare il risultato, schiacciando di testa il cross giunto dalla bandierina battuto da Aiello. Zaino continua a spronare i suoi, intimando di non rischiare la gestione dei palloni nella propria metà campo e di cercare subito la profondità per poi salire velocemente. Doppia occasione nell’arco di due minuti prima della mezz’ora, ancora per i giallorossi: la prima è una punizione di Aiello, che stampa la traversa da fermo appena fuori dall’area; la palla rimane nell’area di Marengo che vede Scalerandi coordinarsi per la volée e colpire nuovamente la traversa che ancora tremava. Gli unici bianconeri a giocare un primo tempo sufficiente sono i tre centrocampisti: Mazzucco, Nastasi e Giordana, ma quest’ultimo è costretto ad uscire nell’intervallo per un infortunio a seguito di un contrasto.

Con l’ingresso di Morero al posto di Giordana, la Cheraschese si ridispone con un 4-4-2 a trazione offensiva, ma le occasioni tardano ancora ad arrivare. Infatti il primo quarto d’ora della ripresa sembra seguire la falsa riga della prima frazione: tiro dalla distanza insidioso di Di Leone al 12′, ben parato da Marengo. Le occasioni per gli ospiti iniziano ad arrivare, specie su palla inattiva. Al 18′ la punizione defilata e tagliata di Colaianni attraversa tutta l’area senza che nessuno la colpisca, e quasi si infila in rete. Poco dopo è Nastasi ad avere la palla dell’1-1: palla ben gestita da Vivalda sulla destra, che dopo aver seduto Aiello trova una sponda sul palo opposto di Colaianni per Nastasi, che in acrobazia sfiora l’incrocio dei pali. Negli ultimi 10′ il Cavour non ha più le forze neanche di alzare il baricentro, subendo il forcing della Cheraschese alla ricerca del pari. Al 42′ è Murano a salire in cattedra con una parata miracolosa su Colaianni: proprio il dieci nerostellato parte dal centro cercando la collaborazione del neoentrato Fissore, che gli restituisce la palla in area sulla corsa; mancino secco sotto la traversa parato dall’estremo difensore giallorosso. E’ il 48′ quando la Cheraschese guadagna l’angolo dal quale nascerà il definitivo pareggio: sale anche Marengo a saltare per il corner, ma la traiettoria battuta da Colaianni non è allontanata bene dalla difesa del Cavour, con la palla che rimbalza all’altezza del dischetto e su cui si fionda Bedino che spacca la porta con la conclusione di prima intenzione. Ottima gara del Cavour che però non approfitta delle occasioni create. La Cheraschese ha il merito di crederci fino alla fine e ottiene un punto, fino al primo tempo, quasi insperato.

IL TABELLINO DI CAVOUR CHERASCHESE PROMOZIONE

CAVOUR-CHERASCHESE 1-1
RETI (1-0, 1-1): 22′ Molinaro (Ca), 48′ st Bedino (Ch).
CAVOUR (4-3-3): Murano 7, Laganà 6.5, Gana 6.5, Depetris 6.5, Molinaro 7.5, Scalerandi 6, Arolfo Leonardo 6 (37′ st Covino sv), Cedro 6.5, Di Leone 7 (27′ st Gambardella 6.5), Borda Bossana 6.5, Aiello 7. A disp. Gatta, Fervier, Bersagli, Testa, Cambria, Chaix, Giachero. All. Zaino 6.5.
CHERASCHESE (4-3-3): Marengo 6.5, Costamagna 6, Occelli 6, Bedino 7, Giordana 6.5 (1′ st Morero 6.5), Polizzi 6, Rocca 6.5 (44′ st Gandino sv), Nastasi 7, Vivalda 6 (34′ st Fissore sv), Colaianni 7 (49′ st Rinero sv), Mazzucco 6.5. A disp. Pozzolo, Agrò, Colombano, Faule, Fissore. All. Mascarello 6.
ARBITRO: El Amil di Nichelino 6.

LE PAGELLE DI CAVOUR CHERASCHESE PROMOZIONE

CAVOUR CHERASCHESE PROMOZIONE
Il Cavour di Zaino

Cavour (4-3-3)
All. Zaino 6.5 I suoi potrebbero chiudere la gara, ma non approfittano delle occasioni.
Murano 7 Una parata salva risultato al primo minuto di recupero.
Laganà 6.5 Sfrutta la grande esperienza in entrambe le fasi.
Gana 6.5 Nella ripresa ha il suo da fare in difesa e si comporta benissimo.
Depetris 6.5 Dirige bene la difesa e difficilmente si fa sorprendere.
Molinaro 7.5 Protagonista assoluto! Gol del vantaggio e chiusure provvidenziali.
Scalerandi 6 Partita di sostanza a centrocampo.
Arolfo 6 Gli manca un po’ di esperienza, ma contribuisce con buona volontà.
Cedro 6.5 In cabina di regia, trova sempre la giusta linea di passaggio, per il compagno vicino ma anche con lanci precisi.
Di Leone 7 Punto di riferimento offensivo. Mette in difficoltà sia Bedino che Polizzi. Ottima gara. 27′ st Gambardella 6.5 Subito coinvolto nella manovra, cerca di tenere alta la squadra.
Borda Bossana 6.5 Sia in fase di costruzione che di rottura dimostra di essere un giocatore completo.
Aiello 7 Svaria su tutto il fronte d’attacco, con ottimi spunti specialmente nel primo tempo.

Cheraschese (4-3-3)
All. Mascarello 6 I bianconeri faticano per tutto il primo tempo, salvo cambiare atteggiamento nell’ultima mezz’ora trovando un punto importante.
Marengo 6.5 Ottimi interventi, non solo con i guantoni.
Costamagna 6 Patisce le incursioni di Aiello, ma la prestazione è sufficiente.
Occelli 6 Copre la fascia di competenza con buona attenzione.
Bedino 7 Avvia spesso l’azione palla al piede e trova nel finale un gol importantissimo.
Giordana 6.5 Nei primi minuti gestisce bene alcuni palloni davanti alla difesa, poi esce infortunato. 1′ st Morero 6.5 Aggiunge peso all’attacco bianconero.
Polizzi 6 In difficoltà in alcune situazioni ma anche sicuro in altre.
Rocca 6.5 Dopo un primo tempo in ombra gioca bene la ripresa.
Nastasi 7 Il migliore nel centrocampo ospite. Rompe trame di gioco e avvia buone ripartenze.
Vivalda 6 Lotta e recupera, ma sbaglia molte giocate a centrocampo.
Colaianni 7 Primo tempo insufficiente. Nella ripresa sale in cattedra e cambia le sorti della gara.
Mazzucco 6.5 Insieme a Nastasi crea buona densità nel mezzo. Uno dei pochi a giocare un primo tempo sufficiente.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli