Cbs
Rossoneri in festa

Con i sé e con i ma non si va da nessuna parte, specialmente nel calcio, ma è lecito chiedersi, dopo la prestazione contro l’HSL Derthona, dove sarebbe la Cbs se non avesse avuto così tanti infortuni e se non avesse lasciato punti in partite abbordabili. Una squadra capace di battere la capolista con le proprie armi trascinata in campo da Angelo Balzano, uno che quando il pallone scotta risponde sempre presente; rigore, gol di testa e diagonale per una tripletta da impazzire. Dalla panchina si è vista ancora una volta la mano sapiente di Marcello Meloni che chiede tanto ma perché sa che i suoi gli possono dare tanto e punta alla crescita mentale costantemente. Gli alessandrini per lunghi tratti non hanno visto la palla e si sono fatti più vivi nel finale grazie all’ingresso di Soumah che è stato dominante a centrocampo segnando il gol della bandiera; male i due centravanti Russo e Merlano che si è visto solo nel recupero con un palo colpito, demeriti loro ma anche di una difesa rossonera ai limiti della perfezione. Partita ad alta intensità con gioco veloce ma zero tiri in porta inizialmente; dopo venti minuti squillo di Palazzo che da una trentina di metri scheggia la traversa. Clivio è in forma straripante sulla sinistra e poco prima della mezz’ora si procura il rigore. Dal dischetto Balzano mantiene il sangue freddo e mette alla destra di Lorenzon. Un altro con il fuoco dentro è Gabriele Shtjefni che sfugge spesso via e serve Bara, tiro respinto da Lorenzon. Tanta spinta porta al raddoppio: cross da sinistra, ci prova Balzano ma viene respinto però la palla rimane in area e il capitano insacca di testa. All’intervallo Pellegrini corre ai ripari con Soumah per un opaco Mazzola e il centrocampista classe 98 imprime subito il suo ritmo ma poco dopo Balzano fa tris: respinta di un difensore dopo tiro di Ciurca, il bomber si gira di prima e infila Lorenzon in diagonale. Negli ultimi dieci minuti si fanno avanti i leoni con Soumah salta più alto e colpisce di testa su corner dalla destra, nel recupero legno di Merlano.

Cbs-4-3-3
Ussia 6.5 Subisce un tiro nello specchio.
Chiarle 7 Posizionato sulla destra per sfruttare la fisicità, Calogero non la vede.
Clivio 8 Arriva sempre prima dell’avversario, si procura il rigore e fornisce assist.
Depetris 7 Per mandare fuori giri Russo e Merlano bisogna avere molto carattere.
Ghironi 7.5 Il miglior regista del girone.
Porcelli 7 Risponde colpo su colpo.
Bara 7 Tutta l’intensità del mondo in lui.
Tulipano 7 Dove c’è il pallone c’è lui.
22′ st De Gioanni 6.5 Coltello tra i denti.
Balzano 10 L’uomo dell’impresa, tripletta che ricorda quella di Ronaldo con l’Atlético.
Shtjefni 8 Genio del pallone, da impazzire.
Ciurca 7.5 Un martello sulle fasce.
All. Meloni 9 Ennesimo capolavoro tattico, annulla la capolista con le sue armi.

HSL Derthona-4-4-2
Lorenzon 6 Non può essere incolpato.
Mazzaro 6.5 Prestazione convincente.
27′ st Pagano 6 Riesce a contenere.
Roncati 5 Balzano se ne va e lui lo lascia fare; sicuramente non la sua miglior gara.
Palazzo 6 Scalfisce la traversa da una trentina di metri e regge a centrocampo.
Magnè 5.5 Prova a giocare, non è facile.
Mazzola 5 Mai in partita, sbaglia tanto.
1′ st Soumah 7 Imprime la sua forza sul match dominando in mezzo, segna la rete.
Rizzo D. 6 Buoni spunti ogni tanto a destra.
Bardone 6 Il più qualitativo nella mediana.
Merlano 5 Un palo all’ultimo, troppo poco.
Russo 5 Annullato completamente, buio.
Calogero 5.5 Cala durante la partita.
12′ st Mandirola 6 Crea qualcosina.
All. Pellegrini 5 Prestazione da rivedere.