Cenisia: Di Gianni lascia per amore delle Violette

389
Cenisia
Di Gianni ha lasciato il Cenisia

Stagione travagliata quella del Cenisia in Promozione che a cinque giornate dalla fine si trova penultimo in classifica con la vittoria che manca dal 21 ottobre in occasione della vittoria casalinga contro il Santa Rita; da allora quattro pareggi e quattordici sconfitte.

Anche per questo motivo il tecnico Vincenzo Di Gianni ha deciso di lasciare la panchina delle Violette, dopo un anno e mezzo, ma senza polemiche e anzi per aiutare i suoi ragazzi: “In queste situazioni uno si toglie per vedere cosa succede, mi sono preso le responsabilità e sono pochi gli allenatori a farlo; avrei voluto farlo già dopo la gara d’andata contro il Carrara ma la squadra mi ha sempre chiesto di rimanere. Voglio bene a tutti, dai ragazzi fantastici al presidente Riccetti che è una grande persona; la cosa bella è che anche negli ultimi tempi c’erano 23-25 giocatori ad allenarsi quindi nessuno ha mollato”.

Un buon inizio con quattro vittorie nelle prime sette partite ma poi il declino: “L’anno scorso siamo partiti quasi come la squadra materasso e abbiamo fatto bene con i giovani salvandoci direttamente; in questo puntavamo a fare meglio ma a volte si paga l’inesperienza e una compagine più giovane fa più fatica a risalire”.

L’allenatore è comunque convinto che i suoi ragazzi ce la possano fare con un calendario non impossibile: “Le ultime cinque si possono vincere, il Cenisia è una squadra che può vincere e perdere con chiunque”. Nonostante i risultati non arrivassero le Violette hanno sempre proposto un bel gioco: “Mi piace attaccare perché nel calcio vince chi segna, giocare palla a terra e forse l’abbiamo fatto troppo a volte. Ultimamente abbiamo lavorato per i playout e sono sicuro la squadra arriverà al meglio”.

Il futuro molto probabilmente non sarà in panchina: “Per la prossima stagione non cerco niente, vedremo se mi proporranno un progetto interessante. Mi piacerebbe tornare a fare il direttore sportivo; ho accettato di rifare l’allenatore solo per il Cenisia“.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Al servizio dei giovani e dello sport dal 1957, è il nostro motto. Abbiamo l’ambizione di formare e informare, intanto contribuendo a migliorare la cultura sportiva. Abbiamo introdotto alcune importanti novità sull’edizione multimediale: le interviste a fine gare dei protagonisti le potete ascoltare integralmente attraverso i file originali, lo stesso dicasi per le reti da palla inattiva o le fotogallery. Vogliamo proporre il calcio sotto una nuova forma, attraverso il filtro dei numeri, delle statistiche e allora ecco un’ampia sezione dedicata alle prove individuali. Focus portieri con le classifiche dei meno battuti, spazio ai bomber e al minutaggio / gol. Infine, per difensori e centrocampisti, tutte le medie voto compilate seguendo le indicazioni degli addetti ai lavori e dei nostri inviati.