Cit Turin Acqui
L'Acqui di Arturo Merlo sbanca via Osoppo (foto Cassarà)

Al momento del sorteggio dei calendari, Arturo Merlo è sobbalzato dalla sedia vedendo che alla prima giornata gli sarebbe toccato Cit Turin Acqui, sua bestia nera negli ultimi due anni; stavolta però l’Acqui ha scacciato la paura mettendo in campo una prestazione sontuosa e portandosi a casa l’intera posta in palio con uno 0-2 firmato dal duo Ivaldi-Massaro. Molta attesa per questa sfida che da una parte vede I torinesi con la stessa rosa più l’aggiunta di Stefano Gurlino, portiere protagonista della cavalcata del San Mauro nell’ultima stagione; dall’altra invece gli alessandrini che hanno messo nel motore giocatori di categorie anche superiori come Genocchio con i due ex Gaviese Bodrito e Ivaldi. Proprio il numero 9 sblocca il match al quarto d’ora: corner da sinistra corto per Rondinelli che serve Ivaldi, quest’ultimo si accentra e con un rasoterra insidioso trafigge Gurlino sul primo palo. Rete che ha un effetto devastante nella testa dei rossoverdi, incapaci di reagire mentre i termali prendono fiducia e attaccano con giocate di prima e sfruttando la corsia di destra con Cerrone e Ivaldi che spesso scambia posizione con Massaro; grande mentalità offensiva come dimostrato durante nei calci piazzati a sfavore, situazione nella quale il tridente rimane sulla linea di centrocampo. A metà tempo cross teso da sinistra di Morabito, Massaro spizza di testa con Gurlino che è costretto al colpo di reni; «padroni di casa» che rischiano tanto giocando spesso nella propria area. A inizio ripresa Genocchio sfiora la gran rete con Genocchio che da destra effettua un cross che si trasforma un tiro, Gurlino a momenti beffato. Preludio al raddoppio che avviene cinque minuti dopo: corner da sinistra, deviazione e Massaro di testa colpisce sul secondo palo. Sussulto Cit Turin alla mezz’ora con Salvador che raccoglie una palla respinta e calcia di prima con Bodrito che respinge. Nel finale assalto dell’Acqui che va vicino allo 0-3 con Massaro di testa e Manno su punizione; successo apripista importantissimo in controtendenza con quanto successo un anno fa.

IL TABELLINO DI CIT TURIN-ACQUI

CIT TURIN-ACQUI 0-2
RETI: 15′ Ivaldi (A), 18′ st Massaro (A).
CIT TURIN (4-4-2): Gurlino 6, Musso 6.5, Baudino 5.5, Cirillo 6, Moncalvo 6, Cattaneo 5 (25′ st Gianarro 6), Luzio 6 (6′ st Monaco 6), Sandiano 6 (21′ st Gagliardi 6), Manusia 5.5 (38′ st Alloa sv), Panarese 5, Salvador 5.5 (30′ st Correa sv). A disp. Amerio, Bonaveri, Mossio T., Orsini. All. Garau 5.5.
ACQUI (4-3-3): Bodrito 6.5, Cerrone 7, Morabito 6.5, Manno 7, Rondinelli 7 (48′ st Cavallotti sv), Cimino 7, Massaro 7, Genocchio 7, Ivaldi 7.5, Campazzo 6.5, Bollino 6 (32′ st Biorcio sv). A disp. Rovera, Cela, Ciberti, Toti, Zunino, Costa, Capizzi. All. Merlo 7.
ARBITRO: Giovannini di Ivrea 6
COLLABORATORI: Ferrari di Novara e Al Taie di Ivrea
AMMONITO: 5′ st Musso