12 Agosto 2020 - 13:57:30

Esperanza – Bussoleno Promozione: Capobianco-Lazzaro, è muro contro muro

Le più lette

Federico Albisetti, dalla cantera dell’Alpignano all’Under 18 del Torino

Non c'è ancora la firma, ma è solo una questione di giorni, a settembre Federico Albisetti sarà un giocatore...

Verbano, lascia il direttore sportivo Enzo Genco: «Non mi vedevo più in certe situazioni»

Notizia inaspettata da Besozzo dove, nelle scorse ore, il direttore sportivo Enzo Genco ha rassegnato le dimissioni. «Non mi...

Novara, è ufficiale: Sergio Zanetti nuovo allenatore della Berretti

Mancava solo l'ufficialità per l'approdo di Sergio Zanetti al Novara. L'argentino allenerà la Berretti prendendo il posto di Giacomo...

Due squadre in salute che si annullano a vicenda in zona gol, per lo zero a zero di Esperanza – Bussoleno Promozione. Meglio il Bussoleno nella prima frazione, almeno per quanto riguarda la costruzione, dove con il giro palla si riesce sempre a trovare un uomo libero tra linee, pronto a far la giocata verticale, anche se negli ultimi metri manca la precisione nel servizio alle punte. Cavaliere sceglie il 4-3-2-1 per la sua Esperanza, con Guarnero e Mirto alle spalle di Capobianco, ma di fatto viene a mancare la profondità per pungere il Bussoleno e in fase di possesso si fatica a trovare linee di passaggio. La soluzione diventa così il lancio lungo per Capobianco, che però deve spesso lottare in solitaria con i difensori, dal momento che i centrocampisti accompagnano poco la sua azione.

Le occasioni da gol non mancano però, Miro impegna Baldi su punizione laterale, poi D’Auria risponde al destro di Squillace da dentro l’area con un grande intervento. Detto della buona manovra del Bussoleno bisogna parlare anche della fretta con la quale si cerca l’ultimo passaggio, che spesso vanifica delle ottime trame. Lazzaro però riesce a trasformare in azione pericolosa un cross di Bertuzzi colpendo di testa all’indietro, poco alto. Poco dopo, altro cross di Bertuzzi, questa volta da destra, trova Squillace solo sul secondo palo, ma sulla testa e il risultato non è una bellezza. D’Auria salva ancora su una mischia in area dal quale Romano si libera al tiro, poi Ramundo scheggia la traversa da pochi passi.

Nella ripresa Cavaliere alza Ciociola vicino a Capobianco e mette due giocatori sugli esterni, le azioni di ripartenza diventano così più efficaci. L’occasione arriva però da calcio da fermo, Gnisci da destra trova Corona che ci mette troppo a concludere facendosi così murare da Serpa. Ripartenza pungente invece messa in pratica al 23′, con Mirto per Ciociola che manda Capobianco, sinistro sul primo palo parato da Baldi. L’ultima occasione della gara è un inaspettato tiro da fuori di Berruto che D’Auria toglie dal sette. Il pareggio in fondo non scontenta nessuno, Bussoleno che continua a fare risultati positivi e Esperanza che trova un risultato per il morale.

IL TABELLINO DI ESPERANZA – BUSSOLENO PROMOZIONE

ESPERANZA-BUSSOLENOBRU. 0-0
ESPERANZA (4-3-2-1): D’Auria 7, Talloru 5.5 (1′ st De Pasquale 6), Pizzocaro 6, Ciociola 6.5, Massa A. 6, Corona 6.5, Ndiaye 5 (1′ st Ferrigno 6), Mirto 6, Capobianco 6.5, Guarnero 5.5 (1′ st Gnisci 6), Di Marco 6 (41′ st Rauseo sv). A disp. Ballesio, Conforto, Fontana, Estrada, Sansalone. All. Cavaliere.
BUSSOLENOBRU. (4-3-3): Baldi 6.5, Romano 6.5, Berruto 5.5, Bustreo 6, Ramundo 6, Serpa B. 7, Pereno 6 (19′ st Anello 5.5), Zanella 6, Lazzaro N. 6, Squillace 6 (36′ st Botto sv), Bertuzzi 6.5. A disp. Cotterchio, Foch, Rossero, Giuliano, Romano, Sibille, Pecchioli. All. Gatta.
ARBITRO: Iorfida di Collegno 6.

LE PAGELLE DI ESPERANZA – BUSSOLENO PROMOZIONE

ESPERANZA (4-3-2-1)
All. Cavaliere 6 La formazione del primo tempo manca di soluzioni offensive, l’aggiustamento dà dei frutti.
D’Auria 7 Il suo ritorno porterà di certo punti importanti.
Talloru 5.5 Spaesato su Bertuzzi che gli scappa spesso. 1′ st De Pasquale 6
Pizzocaro 6 Combattivo in fase difensiva, poche sgroppate in avanti.
Ciociola 6.5 Cresce nel secondo tempo quando inizia a spingersi in avanti.
Massa A. 6 Nel gioco aereo tiene bene Lazzaro.
Corona 6.5 Buona marcatura e uno contro uno.
Ndiaye 5 Rischia più volte il secondo giallo. 1′ st Ferrigno 6 Si scoraggia se sbaglia giocate.
Mirto 6 Nettamente meglio quando viene riportato nel cuore del gioco qualche metro indietro.
Capobianco 6.5 Regge il peso del reparto e crea grossi grattacapi.
Guarnero 5.5 Si ricordano davvero poche giocate determinanti.1′ st Gnisci 6 Dai piazzati si fa pericoloso.
Di Marco 6 La sua duttilità diventa un fattore in questa gara.

BUSSOLENO(4-3-3)
All. Gatta 6 Buona manovra e movimenti. Frenesia negli ultimi metri.
Baldi 6.5 Al primo minuto deve farsi trovare pronto su Mirto.
Romano 6.5 si butta in fase offensiva con costanza. Difficile da prevedere.
Berruto 5.5 Uno dei più frenetici nel momento di giocare palla per le punte.
Bustreo 6 Ordinato senza grossi picchi.
Ramundo 6 Fornisce il supporto essenziale a Serpa.
Serpa B. 7 Gran lotta con Capobianco. Due volte lo ferma in extremis lanciato a rete.
Pereno 6 Non trova i varchi giusti per inserirsi.
19′ st Anello 5.5
Zanella 6 Qualche colpo proibito e un destro dal limite centrale.
Lazzaro N. 6 Gestisce sempre al meglio, ma solo spalle alla porta può giocare.
Squillace 6 Alti e bassi, pungente ma non fino in fondo.
Bertuzzi 6.5 In crescita, con facilità cerca l’uno contro uno e il cross.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli