La formazione di Cavaliere che stende il quotato Lascaris

Colpo grosso dell’Esperanza, che apre le porte al Lascaris e gli gioca un brutto scherzo, 2 a 0 netto senza appelli. I padroni di casa approcciano la partita con aggressività sin da subito, con gli esterni d’attacco, Cigna e Gnisci votati al sacrificio, abili ad abbassarsi sulla linea dei centrocampisti in fase difensiva. la riconquista, sul giro palla con poche idee del Lascaris è rapida e le veritcalizzazioni di Di Marco pungenti, tanto quanto inadeguate le letture di Pavan e Bettega. Al 16′ Cigna viene mandato nello spazio da Di Marco, salta D’Auria e con la porta spalancata cade, l’arbitro decide per la simulazione. Poco dopo però le proteste si placano, Cigna di testa imbecca Capobianco, Pavan e Bettega sonnecchiano e l’uno a zero è servito. Il nove di casa è pericolosissimo in campo aperto e Serafino salva il raddoppio con un recupero in grande stile sulla punta lanciata dopo un buco di Bettega. Ma il Lascaris non c’è, poche idee e confuse, con iniziative personali mai pungenti, a complicare il tutto ci pensa la molto discutibile espulsione di Serafino per fallo su Cigna. Geografo prova lo squillo, si libera bene al tiro ma Ballesio va giù reattivo e devia in corner. Il portiere classe 2000 si ripete poco dopo, con un intervento d’istinto su Rizzo in area. nella ripresa Berta prova a sbilanciare la squadra giocandosi l’uno contro uno perenne in fase difensiva, ma davanti manca brillantezza. L’Esperanza punge con i lanci lunghi e le ripartenze, Cigna imbecca Capobianco, il suo destro è fuori e colpisce il palo dietro la porta tornando in campo, arbitro e assistenze non se ne avvedono, Franciolo raccoglie e calcia, traversa, viene da dire: per fortuna! Ma il raddoppio è dietro l’angolo, capobianco mette dentro da destra, Secchieri guarda e Gnisci ne approfitta da due passi. Nulla da fare per i favoriti bianco neri, Ballesio si mette in mostra con un’altra bella parata sulla punizione di Secchieri, mentre tutta la squadra mostra i muscoli alla grande avversaria promettendo battaglia e vita dura a tutti.

IL TABELLINO DI ESPERANZA LASCARIS PROMOZIONE

ESPERANZA-LASCARIS 2-0
RETI: 19′ Capobianco (E), 14′ st Gnisci (E).
ESPERANZA (4-3-3): Ballesio 7, Palmieri 6.5, Abbagnale 6.5 (47′ st Conforto sv), Di Marco 7 (20′ st Cravero 6), Melillo 6.5, Corona 6.5, Gnisci 7 (28′ st Prezioso 6), Mirto 7, Capobianco 7.5, Franciolo 6.5 (35′ st Soloperto sv), Cigna 7 (20′ st Ferrigno 6). A disp. Scaringella, De Pasquale, Sansalone, Guarnero. All. Cavaliere.
LASCARIS (4-3-3): D’Auria 6, Capuano 5.5 (31′ st Frizzi sv), Serafino 6, Pisani 5.5 (9′ st Romano A. 5.5), Pavan 5 (1′ st Dolce 5), Bettega 5, Carini 5.5, Secchieri 5 (28′ st Casasanta 5.5), Cirillo 5.5, Rizzo 5, Geografo 5. A disp. Toscano, Dilonardo, Mangiardi, Bittolo Bon. All. Berta.
ARBITRO: Bertaina di Bra.
ESPULSI: 26′ Serafino (L).

LE PAGELLE DI ESPERANZA LASCARIS PROMOZIONE

Esperanza 4-3-3
All. Cavaliere 7 La prepara alla perfezione, avversario messo sotto.
Ballesio 7 Non patisce emozioni alla prima, almeno due parate fondamentali.
Palmieri 6.5 Sempre attento ad accorciare su Rizzo.
Abbagnale 6.5 Non disdegna mettere qualche cross interessante.
47′ st Conforto sv
Di Marco 7 decisivo nel recuperare palla e verticalizzare veloce.
20′ st Cravero 6 Guida bene due ripartenze.
Melillo 6.5 Guida la difesa con la voce. Due volte si immola sulle conclusioni sdraiato a terra.
Corona 6.5 i duelli uno contro uno li vince tutti.
Gnisci 7 Rivitalizzato, oltre il gol va apprezzata la dedizione in fase di copertura.
28′ st Prezioso 6
Mirto 7 Fa lezione su come ripulire i palloni nelle mischie di metà campo.
Capobianco 7.5 Sfrutta bene le indecisioni di Pavan e Bettega sulle palle lunghe.
Franciolo 6.5 Centra una traversa che poteva scatenare proteste inverosimili.
35′ st Soloperto sv
Cigna 7 Riesce a trasformare in pericolo quasi ogni pallone che tocca.
20′ st Ferrigno 6 Si adatta bene alla partita, soffrire e ripartire.

Lascaris 4-3-3
All. Berta 5 Squadra senza mordente e con il fiato corto.
D’Auria 6 Da ex della gara non sfigura.
Capuano 5.5 Alcuni recuperi nel secondo tempo si rivelano importanti.
31′ st Frizzi sv
Serafino 6 Poteva essere un protagonista, paga caro una decisione errata.
Pisani 5.5 Non trova spazi per buttarsi dentro. Giocate forzate obbligate.
9′ st Romano A. 5.5 Due spunti palla al piede per farsi notare.
Pavan 5 davvero indietro di condizione, non tiene gli uno contro uno.
1′ st Dolce 5 In ritardo su un paio di fuorigioco tentati da Carini ai danni di Capobianco
Bettega 5 Da difensori troppe sbavature, davanti non trova spazi.
Carini 5.5 Ci mette il coraggio e l’esperienza nei duelli con Capobianco.
Secchieri 5 si addormenta e guarda Gnisci prendergli il tempo.
28′ st Casasanta 5.5 Cerca di portare vivacità, crea solo una piacevole confusione.
Cirillo 5.5 Partire palla al piede a testa bassa non lo porta da nessuna parte.
Rizzo 5 Mancano le sue accelerazioni, i suoi spunti, i suoi tiri. Sembra il fratello cattivo.
Geografo 5 Una sola conclusione, di gran fattura. Il suo apporto non può esaurirsi lì.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.