Luca Zuliani e l’Oleggio, magic moment in vetta

542
Luca Zuliani
Luca Zuliani, terzino classe '96 dell'Oleggio

Il rotondo 4-1 al Ponderano e la contemporanea sconfitta della Fulgor Valdengo a Piedimulera hanno regalato all’Oleggio la vetta del girone A di Promozione, per la prima volta in questa stagione. Grande protagonista della vittoria orange è stato il terzino classe ’96 Luca Zuliani, autore di una doppietta da applausi. Il giocatore novarese si gode il magic moment della sua squadra: «Stiamo andando bene, l’ambiente è sereno e lavoriamo bene, siamo tranquilli. Contro il Ponderano non abbiamo rischiato quasi nulla nemmeno in dieci, siamo stati bravi a chiuderla e il loro gol è arrivato quando eravamo già sul 4-0. Sono contento, nelle ultime otto partite sono arrivate sette vittorie con in mezzo solo un pareggio contro il Ceversama».

Proprio contro i biellesi, nell’ultima giornata di andata, Zuliani ha fatto il suo esordio stagionale dal primo minuto: un inizio di stagione insolito per il terzino, costretto a saltare i primi mesi a causa di un infortunio, lui che era abituato a fare 30 presenze su 30. «Ufficialmente sono rientrato i primi di dicembre, ma solo con il Ceversama sono partito titolare, ora sono 4-5 partite che sto giocando con continuità. Non è stato facile: non avevo mai affrontato infortuni muscolari e non sapevo come gestire questa situazione. Volevo rientrare prima e alla fine ho saltato tre mesi per un centimetro e mezzo di strappo al quadricipite, ma guardo l’aspetto positivo, mi dovesse ricapitare saprò gestire meglio il tutto».

I tre mesi lontano dai campi sono stati lunghi e forse anche per questo Luca Zuliani è rientrato ancora più motivato. Non a caso, il giocatore orange è già a quota tre gol in cinque partite. «Ho eguagliato il record personale – racconta – avevo fatto tre gol nella prima stagione in Promozione (annata 2013/2014, ndr). Giochiamo con un modulo che mi porta a essere più offensivo, ad esempio il primo gol di domenica è una grande soddisfazione perché è nato da un’azione di tutta la squadra, ho segnato da pochi metri. Non avevo mai fatto doppietta, neanche nelle giovanili».

Il primato dell’Oleggio passa da Cossato, per la formazione di Giorgio Dossena un impegno ostico, anche considerando la voglia di rivalsa dei ragazzi di Davide Ariezzo (quattro sconfitte nelle ultime quattro giornate). «Contro il Città di Cossato sarà dura perché come rosa sono una delle più forti del campionato e in più a dicembre si sono rinforzati. Non hanno avuto una partenza favorevole e a maggior ragione saranno ancora più motivati, per cercare di risollevarsi. Andiamo lì tranquilli, per proseguire la striscia di risultati positivi. Dopo Cossato, abbiamo una serie di partite toste, ma del resto nel ritorno sono tutte difficili: chi per vincere, chi per i play off, chi per salvarsi, tutti hanno bisogno di punti. Vogliamo arrivare alla fine e potercela giocare».

Passo dopo passo, una partita alla volta, senza fare voli pindarici e senza grosse pressioni: questo, lo spirito in casa Oleggio. «Non facciamo grossi progetti per il futuro – conclude Luca Zuliani – ogni martedì ci ritroviamo, pensiamo e lavoriamo per la domenica dopo, poi tutto si azzera. È il nostro modo di lavorare e di mantenere tranquillo l’ambiente. I ragazzi che sono arrivati a dicembre si sono inseriti bene, sono un grande valore aggiunto». Un grande valore aggiunto per un gruppo con grandi ambizioni e un sogno chiamato Eccellenza.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Al servizio dei giovani e dello sport dal 1957, è il nostro motto. Abbiamo l’ambizione di formare e informare, intanto contribuendo a migliorare la cultura sportiva. Abbiamo introdotto alcune importanti novità sull’edizione multimediale: le interviste a fine gare dei protagonisti le potete ascoltare integralmente attraverso i file originali, lo stesso dicasi per le reti da palla inattiva o le fotogallery. Vogliamo proporre il calcio sotto una nuova forma, attraverso il filtro dei numeri, delle statistiche e allora ecco un’ampia sezione dedicata alle prove individuali. Focus portieri con le classifiche dei meno battuti, spazio ai bomber e al minutaggio / gol. Infine, per difensori e centrocampisti, tutte le medie voto compilate seguendo le indicazioni degli addetti ai lavori e dei nostri inviati.