5 Agosto 2020 - 13:19:13

Lucento – Pro Villafranca Promozione: Sorpasso rossoblù, Clori superlativo

Le più lette

Chieri ha il suo bomber: arriva Riccardo Ravasi

Un po' si sapeva, ma l'ufficialità è sempre una notizia. Il Chieri ha il suo bomber ed è nientemeno...

Universal Solaro Promozione, il Ds Volpi piazza altri tre colpi: arrivano Fioroni, De Carlo e Rosa

Il mercato dell'Universal Solaro non si ferma più; il Direttore Sportivo Luca Volpi ha piazzato altri tre colpi (uno...

Città di Varese Serie D, c’è la firma del varesino Donato Disabato. «Spero in una grande stagione personale e di squadra»

Terzo annuncio da parte del Città di Varese che, dopo Scampini e Lillo, ha ufficializzato il centrocampista classe 1990...
Roberto Bucci
Roberto Bucci
"Chi sa solo di calcio non sa niente di calcio"

La madre di tutte le partite perché Lucento e Pro Villafranca si presentano al big match dell’undicesima giornata di Promozione come le uniche due squadre imbattute; ne escono vincitori i rossoblù che con il 2-1 riprendono la testa della classifica proprio ai danni dei villans. Fondamentale un primo tempo tecnicamente perfetto in cui il tridente Ferlazzo-Monteleone-Clori fa ciò che vuole con l’azione del raddoppio che vede protagonisti tutti e tre; anche la difesa regge bene ma deve far fronte a una ripresa che vede la reazione degli astigiani culminata con la rete di Mahboub nei minuti finali.

LA FORZA DEL GRUPPO, LA QUALITÀ DEI SINGOLI

Si può definire come la vittoria del gruppo perché come non mai si è vista una squadra unita nel proprio intento sia nell’attaccare che nel soffrire, caratteristica fondamentale se si vuole arrivare al grande traguardo del ritorno in Eccellenza. Anche vero però che sono le qualità di gente come Radin, Di Nunno, Concilio, Clori, Monteleone che poi fanno la differenza tra la vittoria e la sconfitta. Singoli che sono mancati al gruppo di Bosticco che pagano un primo tempo approcciato male dove il centrocampo ha fatto parecchia fatica e il duo Gualtieri-Bosco è sembrato spuntato, supportato anche poco da Rolando; mancano ancora due terzi di campionato quindi nulla è compromesso, i grigiorossoblù hanno tirato fuori la scorza nel secondo tempo, ci saranno fino alla fine per la lotta al vertice.

UNO-DUE MICIDIALE NEL GIRO DI DUE MINUTI

I primi minuti del match sono di studio e contenimento. Per la prima occasione insidiosa bisogna attendere il quarto d’ora quando il tridente offensivo fa le prove per il gol: Clori fa partire l’azione lanciando Ferlazzo sulla destra, il numero 10 va sul fondo e mette in mezzo dove Monteleone di piede anticipa il difensore ma non centra lo specchio. Il vantaggio si concretizza poco dopo: Pili da destra crossa in mezzo, Clori si coordina in mezza rovesciata e Franceschi para con una mano; la palla esce fuori dall’area da dove Concilio tira una staffilata all’angolino più lontano.

Neanche 120 secondi e i padroni di casa gonfiano ancora la rete: Clori serve con un filtrante Ferlazzo che da sinistra rasoterra serve il rapace Monteleone che non fallisce per il dodicesimo gol in campionato, sempre più capocannoniere. Nel finale di frazione gli ospiti si fanno pericolosi prima su calcio piazzato con Li Causi che colpisce di testa su corner ma Comisso tocca ancora in angolo; poi con Gennari che spara alto da ottima posizione su assist di Rolando.

LA PRO VILLAFRANCA AGGREDISCE, IL LUCENTO SPRECA

Nel secondo tempo il Lucento si abbassa anche perché la squadra di Bosticco attacca con convinzione e lo schiaccia nella propria area; iniziano però anche le lamentele degli astigiani che recriminano su alcuni episodi. Il primo riguarda Gualtieri che alza la gamba insieme a Borin per prendere un pallone in area rossoblù e viene colpito, l’arbitro assegna fallo per i locali, poco dopo Macrì cade in area e la panchina invoca il rigore ma l’episodio che fa più scalpore avviene superata la mezz’ora con Ferlazzo che avrebbe tirato un pugno in faccia a Neri per reazione; il direttore di gara Di Benedetto di Novi Ligure non ravvede o meglio concede la punizione senza nemmeno ammonire.

Le azioni di gioco aumentano: Venturello è a due passi per colpire a rete ma Comisso chiude lo specchio, nel mezzo Radin sfiora la rete su punizione e Bosticco passa al tridente con l’ingresso importante di Mahboub. Maione invece si gioca il jolly Epifani passando al 4-2-3-1. Il finale è rovente perché dal possibile 3-0 con Ferlazzo che si fa ipnotizzare da Franceschi al 2-1 di Mahboub che stacca di testa. Un minuto prima Fiolo salva sulla linea un tiro di Mingozzi a Comisso battuto. Nel recupero Concilio si fa espellere direttamente ma ciò non influisce sul risultato.

IL TABELLINO DI LUCENTO PRO VILLAFRANCA PROMOZIONE

LUCENTO-PRO VILLAFRANCA 2-1

RETI: 19′ Concilio (L), 21′ Monteleone (L), 38′ st Mahboub (P).
LUCENTO (4-3-2-1): Comisso 6.5, Pili 7, Borin 6.5 (17′ st Epifani 6.5, 49′ st Ricci sv), Di Nunno 7, Radin 7, Fiolo 7, Clori 8, Mazza 6.5, Monteleone 7.5 (45′ st Marra sv), Ferlazzo 6.5 (35′ st Sacco sv), Concilio 7. A disp. Allamano, Mazzara, Wade , Ciliberti, Ciurleo. All. Maione 7.
PRO VILLAFRANCA (4-3-1-2): Franceschi 6.5, Venturello 6.5, Fasano 6, Giordano A. 5 (13′ st Mahboub 6.5), Li Causi 6 (23′ st Mingozzi 6), Macrì 6, Neri 5.5, Gennari 5.5, Gualtieri 6 (25′ st Forneris 6), Rolando 5.5, Bosco 5.5. A disp. Marabese, Manzoni, Tigani, Biglia G., Reka, Lombardi. All. Bosticco 6.
ARBITRO: Di Benedetto di Novi Ligure 5. Poco attento su qualche episodio falloso, ci sarebbe potuto essere un cartellino rosso oltre a quello di Concilio.
COLLABORATORI: Merlina di Chivasso e Ambrosino di Nichelino.
ESPULSO: 48′ st Concilio (L).
AMMONITI: 10’ st Clori (L), 28’ st Macrì (P), 31’ st Mazza (L), 35’ st Venturello (P).

LE PAGELLE DI LUCENTO PRO VILLAFRANCA PROMOZIONE

LUCENTO (4-3-2-1)

All. Maione 7.5 Il risultato sarebbe potuto essere più rotondo, la vittoria della conferma.
Comisso 6.5 Ottimo nel rispondere alle conclusioni astigiane, rabbia per il gol subito.
Pili 7 Sia a destra che a sinistra mantiene la sua leadership da capitano.
Borin 6.5 Sempre più certezza questo 2001 che si divide tra prima squadra e Under 19.
17′ st Epifani 6.5 Buttato dentro per far salire la squadra, i soliti spunti in velocità.
Di Nunno 7 Uno di quelli cui non si può fare a meno, un maestro del centrocampo.
Radin 7 Un animale nella difesa, mantiene sempre alto il suo livello; top player.
Fiolo 7 Salva sulla linea un gol già fatto; insieme a Radin ferma la miglior coppia gol.
Clori 8 Una forza della natura che fa impazzire la difesa astigiana; ha il fuoco dentro.
Mazza 6.5 L’equilibratore del centrocampo rossoblù, si vede meno ma è fondamentale.
Monteleone 7.5 The Viper non poteva far mancare il suo timbro; altro livello.
Ferlazzo 6.5 Ragazzo che si danna l’anima in campo, rischia però il cartellino e viene tolto.
Concilio 7 Lo sblocca lui il big match con una saetta, ennesimo prodotto rossoblù.

PRO VILLAFRANCA (4-3-1-2)

All. Bosticco 6 Squadra punita dal brutto approccio; uomini chiave poco presenti.
Franceschi 6.5 Fondamentale nel chiudere lo specchio in più di un’occasione.
Venturello 6.5 Lo si vede molto avanzato, a volte sulla linea degli attaccanti; sicuro.
Fasano 6 Le ali del Lucento sono indemoniate ma lui non fa proprio male.
Giordano A. 5 Il faro del centrocampo è un assente ingiustificato, patisce i rossoblù.
13′ st Mahboub 6.5 Si vede che ha il piglio giusto e tenta di riaprire la gara.
Li Causi 6 Anticipato da Monteleone in occasione del raddoppio ma non è al meglio.
23′ st Mingozzi 6 Sfiora la rete ma Fiolo non è d’accordo con lui.
Macrì 6 Il capitano non demorde e combatte fino all’ultimo.
Neri 5.5 Un fedelissimo di Bosticco che stavolta tradisce un po’.
Gennari 5.5 Anche l’altra mezzala non impressiona come il resto del centrocampo.
Gualtieri 6 Si sbatte contro l’arcigna difesa del Lucento ma ha la vita dura.
25′ st Forneris 6 Agisce nel centrocampo e dà manforte alla manovra offensiva.
Rolando 5.5 Un altro giocatore poco presente rispetto al solito, non garantisce qualità.
Bosco 5.5 Il cannoniere dei villans perde la sfida a distanza con Monteleone.

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY DI LUCENTO PRO VILLAFRANCA PROMOZIONE A CURA DI PAOLO PIZZINI

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli