14 Maggio 2021

Promozione B, 6^ giornata: goleade delle pianezzesi, colpaccio Ivrea Banchette

Le più lette

Breno-Sporting Franciacorta Serie D: il derby bresciano si tinge di granata, il gol di Pelamatti porta Tacchinardi ad un passo dalla salvezza

Il Breno di Tacchinardi vince e convince nel derby bresciano contro lo Sporting Franciacorta, allungando in classifica sui diretti...

Lecco Primavera 3, Andrea Malinverno e la sua storia in riva al lago con vista sulla Serie C

Se da una parte i numeri dicono che la stagione del Lecco è altalenante, non si può dire lo...

Chieri: Ciletta sì, Zac e Cocino stand by, Fabbrini verso una prof

«Per il momento la nostra attenzione è focalizzata sulla Prima squadra, impegnata nel finale di stagione in Serie D;...
Avatar
Daniele Moccia
Responsabile Eccellenza - Promozione Piemonte Promozione Girone B

Secondo turno infrasettimanale ricchissimo di gol in Promozione B. Anche nella sesta giornata non mancano i risultati a sorpresa, come la vittoria dell’Ivrea Banchette in casa dell’Union Vallesusa, che non riesce a ritrovare la serenità giusta e soprattutto la via del gol. Continua a far bene l’Ivrea, vincente 4-2 contro il BSR Grugliasco in rimonta; perde il secondo posto la Torinese (sconfitta in Valle d’Aosta dallo Charvensod), facendosi scavalcare dal Lascaris, che strapazza il Sanmauro con un roboante 7-2. Seconda vittoria in campionato sia per il Pianezza (4-0 al Quincitava) che per il Volpiano (1-0 al Valdruento), mentre trova la prima gioia stagionale l’Alpignano, che sbanca Nole sotto il segno del 2003 Giuseppe Arena (IN FOTO). Chiude lo scontro salvezza tra Caselle e Barcanova, concluso 2-2.

Ecco come sono andate le singole partite:

 

CASELLE – BARCANOVA    2-2
RETI (0-2; 2-2): 20′ rig. Marra (B), 29′ Carangelo (B), 35′ Zullo S. (C), 42′ st Melillo (C).

Emozioni e ribaltamenti di fronte nello scontro salvezza tra Caselle e Barcanova. Tante le conferme in questo match: la squadra di Stefano Marenco dimostra ancora una volta di avere delle qualità importanti, peccando però nella tenuta mentale dell’incontro; i ragazzi di Christian Zullo mostrano il grande cuore che li contraddistingue, riacciuffando una gara in inferiorità numerica e sfiorando la vittoria nel finale. La prima mezz’ora è tutta a tinte rossoblù, con il Barcanova che si porta sullo 0-2 grazie al rigore di Marra e alla rete di Carangelo. La reazione del Caselle arriva nel finale di tempo con il solito Simone Zullo, ma il secondo tempo si fa complicato con l’espulsione di Prezioso al 15′ della ripresa. Nonostante 30′ in inferiorità numerica, il Caselle assedia il Barcanova, trovando il pari dagli sviluppi di una punizione, con Fausili che esce a vuoto, la palla carambola su un difensore e Melillo fa il facile tap in del 2-2. Nel finale i rossoneri sprecano la palla del 3-2, direttamente da calcio di rigore: nel recupero Samuele Gentile si fa ipnotizzare da Fausili, che riscatta l’errore commesso pochi minuti prima.

 

IVREA CALCIO – BSR GRUGLIASCO    4-2
RETI (0-1; 3-1; 3-2; 4-2): 6′ Mastrorosa (B), 2′ st Dotelli (I), 10′ st Amoruso (I), 19′ st Cervato (I), 32′ st Sanfilippo (B), 40′ st El Kas (I).

Primato in classifica consolidato per l’Ivrea di Porrini, che vince in rimonta in casa contro un BSR Grugliasco in crescita, ma che si è dovuto arrendere alla maggiore solidità degli Orange. Grande inizio di gara per gli ospiti, in vantaggio dopo 6′ con la rete di Mastrorosa dagli sviluppi di un corner. Il primo tempo dell’Ivrea è invece difficile: si fa male Giarnera al 28′ (sospetto problema muscolare) e la squadra pare troppo nervosa, sprecando le occasioni create. Con l’espulsione di Rosucci al 35′ e la pausa negli spogliatoi l’Ivrea cambia ritmo, ingranando da subito con il pareggio di Dotelli su assist di Cervato. Poco dopo trova il secondo gol in due partite in arancione Amoruso, letale nel concludere di controbalzo uno scambio dal limite con un compagno, infilando Cuppone all’angolino. Dopo la rete del momentaneo 3-1 di Cervato, Il BSR reagisce, trovando nonostante l’inferiorità numerica la rete del 3-2 con Sanfilippo, ma nel finale ci pensa El Kas a chiuderla, con una super ripartenza conclusa con un preciso piattone destro. L’Ivrea vola così a +3 dal Lascaris, che ancora deve recuperare il match contro il Volpiano.

 

NOLESE – ALPIGNANO    0-2
RETI: 11′ st Arena, 35′ st Arena.

Finalmente Alpignano. Dopo un inizio di stagione difficile, segnato da problemi che vanno ben oltre il calcio i biancazzurri di Berta trovano la prima vittoria stagionale, sul difficile campo di Nole. I granata di Di Bernardo giocano un buon calcio, ma manca quel pizzico in più di precisione per portare a casa quantomeno un pareggio. Tra i padroni di casa spicca sicuramente Rinaldi, che colpisce un palo nel primo tempo e una traversa nel secondo; a sbloccarla è però l’Alpignano con il talentino di Giuseppe Arena, classe 2003, che all’11’ trova il primo gol in prima squadra, con una bella azione personale da destra, conclusa con un tiro letale sul primo palo. Gli ospiti mancano poi il raddoppio in un paio di occasioni, ma il colpo del ko arriva ancora con Arena, che conclude la sua giornata da sogno con una doppietta.
La serata di ieri è stata segnata anche da una novità in panchina: ha esordito nel ruolo di vice allenatore di Roberto Berta Michele Ricco, che al momento lascia la Juniores per seguire più da vicino la prima squadra, facilitando così l’ingresso “tra i grandi” ai giovani dell’Alpignano.

 

PIANEZZA – QUINCITAVA    4-0
RETI: 2′ Lavalle, 30′ La Malva, 32′ aut. Cau, 26′ st La Malva.

Duri, massicci e arrabbiati. Il Pianezza mostra tutte le sue qualità, fisiche e qualitative, battendo in casa il Quincitava con un super 4-0, trascinati dai soliti Lavalle e La Malva, sempre più leader dei rossoblù. Il risultato, però, è troppo rotondo per inquadrare il vero andamento della partita: gli ospiti di Luca Conta giocano una buona partita, mancando però nella cinicità dalle parti di Maggiolo, fattore invece determinante per la vittoria pianezzese. Apre le marcature Lavalle dopo solo 2′, inserendosi con i tempi giusti in area su assist di Mazzone e battendo Chiodi. Al quarto d’ora reagisce il Quincitava con Valsecchi, che colpisce il palo con un tiro da fuori, ma a segnare è ancora il Pianezza con La Malva, letale nel dribbling in area e ancora più letale del bucare la difesa avversaria. Il tris arriva poco dopo, con Lavalle che calcia in porta e Cau, nel tentativo di salvare il tiro del numero 7 del Pianezza, spinge la palla nella sua rete. Ancora bene nella ripresa gli ospiti, ma è ancora il legno a negare il gol, questa volta a Vignali. Prima del triplice fischio c’è ancora spazio per il quarto gol del Pianezza, ancora con il solito La Malva.

 

RIVAROLESE – CARRARA N.D.

 

SANMAURO – LASCARIS    2-7
RETI (0-3; 1-3; 1-5; 2-5; 2-7): 15′ Cirillo (L), 22′ Buso (L), 30′ Cirillo (L), 33′ Montanino (S), 35′ Marginean (L), 41′ Cirillo (L), 3′ st Montanino (S), 15′ st Serafino (L), 45′ st Pretti (S).

Gara assolutamente senza storia tra Sanmauro e Lascaris, con i bianconeri che rifilano 7 reti ai gialloblù di Albicenti. Troppo netta la differenza tra le due squadre, coni 3 punti che hanno preso la strada di Pianezza già nella prima mezz’ora, in cui gli ospiti si sono portati avanti 3-0. Apre Cirillo di testa, segue Buso poco dopo e al 30′ con un’azione caparbia Cirillo sigla la doppietta. Accorcia le distanze 3′ dopo Montanino, ma passa pochissimo e arriva la prima rete in prima squadra per Marginean, a segno di testa. Il primo tempo si chiude con il terzo gol di Cirillo, mentre la ripresa si apre con il secondo gol del Sanmauro, ancora con Montanino; chiudono il tabellino Serafino al 60′ e il 2003 Pretti nel finale, segnando il terzo gol in prima squadra dopo la doppietta all’Alpignano nell’infrasettimanale di mercoledì 7 ottobre. Con un risultato così, ritornano per il Sanmauro i fantasmi dell’anno scorso: urge una reazione il prima possibile.

 

VOLPIANO – VALDRUENTO    1-0
RETI: 38′ Rolle.

Seconda vittoria consecutiva per il Volpiano di Lollo Parisi, che infligge la prima sconfitta in campionato al Valdruento di Rosario Ligato. A decidere il match ci pensa Vittorio Rolle, che nel finale di primo tempo insacca di testa da calcio d’angolo. Non una gara particolarmente vivace tra le Foxes e le Aquile, spesso spezzettata e a ritmi tranquilli, in virtù dei match di domenica. Nella ripresa crescono gli ospiti, che però non riescono a trovare il colpo giusto per agguantare il pareggio. Nel finale di gara il Volpiano ha l’occasione del raddoppio sui piedi di Vincenzo Visciglia, ma D’Auria si supera e blocca il risultato sull’1-0. Espulso nel recupero Vernero.

 

VDA CHARVENSOD – TORINESE    4-1
RETI (1-0; 1-1; 4-1): 2′ Mazzocchi (V), 33′ Monteleone (T), 6′ st Thomain (V), 28′ st rig. Daricou (V), 40′ st Thomain (V).

Settimana nera per la Torinese di Roberto Sorrentino, che incassa la seconda sconfitta in quattro giorni, per un totale di 6 reti subite. A fermare gli oronero questa volta ci ha pensato uno straordinario Charvensod, partito in sordina ad inizio stagione e sempre più convincente con il passare delle giornate. Subito ad inizio gara la Torinese recrimina per un rigore non fischiato dal direttore di gara, ma a passare in vantaggio sono i valdostani con Mazzocchi, che raccoglie un cross da sinistra e incrocia di testa. La Torinese reagisce bene, ma un super Celesia sbarra la strada ai ragazzi di Sorrentino, fino al 33′ , nel momento in cui arriva la rete di Monteleone che ristabilisce l’equilibrio. Nella ripresa lo Charvensod entra in campo con la grinta giusta e con il solito Thomain (tiro al volo imparabile per Marina) si riporta avanti. La situazione si complica per gli ospiti, rimasti in 10 per l’espulsione di Geografo appena entrato e di Sperandio per doppia ammonizione: quest’ultima causa anche un rigore, segnato poi da Daricou al 28′. Chiude i giochi Thomain a 5′ dalla fine, con un gran tiro da fuori deviato dalla difesa.

 

UNION BB VALLESUSA – IVREA BANCHETTE   0-3
RETI: 10′ Wynants, 29′ st Guarnero, 44′ st Yon.

Un tunnel buio e lungo, troppo lungo per l’Union, sconfitto in casa dall’Ivrea Banchette con un sonoro 3-0. Tanti problemi per la formazione di Mario Gatta, soprattutto in attacco dove i biancorossi fanno troppa fatica a segnare. A differenza dei padroni di casa, l’Ivrea Banchette di Falcone ha concretizzato le occasioni create, tenendo poi sul piano fisico per tutta la partita. Apre le marcature dopo 10 minuti il canterano eporediese Wynants, bravo a crederci dopo una prima respinta di Fontana sempre su un suo tiro. La reazione dei valsusini allo svantaggio c’è sul piano della manovra, ma non arrivano grandi pericoli dalle parti di Montinaro. Nella ripresa, nel massimo momento di spinta dei padroni di casa, il Banchette rifila il colpo di grazia in contropiede con Guarnero, autore di un super gol con un pallonetto delizioso da fuori area a scavalcare Fontana. Il punto esclamativo lo firma poi allo scadere Cristiano Yon, sempre in contropiede. Inutile dire che all’Union serve vincere il prima possibile: la giovane rosa di Gatta sta perdendo fiducia e l’unica medicina sono i 3 punti.

 

Scarica la nostra applicazione per consultare i tabellini completi, con cambi e voti, del secondo turno infrasettimanale di Promozione B. 

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

 


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli