7 Marzo 2021

Promozione, la situazione degli svincolati dell’Azzurra: Civalleri in uscita

Le più lette

Buccinasco, nuovo campo in arrivo. Il ds Franchina: «È il coronamento di tanto lavoro»

Il Buccinasco si rinnova e lo fa in grande stile: nuovo terreno di gioco per affermarsi come una realtà...

Torino-Inter Under 18: Jurgens e Abiuso firmano il colpaccio nerazzurro

Non esattamente la partenza che il tecnico Franco Semioli si aspettava: nella tanto attesa prima uscita ufficiale in campionato,...

Gozzano-Lavagnese Serie D: non basta Allegretti, la capolista cade dopo 17 risultati utili consecutivi

Prosegue il mal di Liguria per il Gozzano. La capolista infatti cade in casa per 1-2 contro la Lavagnese...

Sul fronte calciomercato vi è calma piatta, ormai è risaputo, ma ciò non significa che non possano esserci comunque movimenti in uscita più o meno rilevanti. È il caso degli svincolati, la cui lista si aggiorna e si infoltisce giorno dopo giorno, in particolare in questo periodo storico dove il futuro è più che mai incerto.
Anche Morozzo, dunque, è scenario di risoluzioni contrattuali: l’Azzurra di Luca Burgato in questi ultimi due mesi ha dovuto fare i conti con ben tre svincoli: Marco Bonelli, Maurizio Giordano e Pietro Civalleri.
Marco Bonelli (classe 2001) è un ormai ex membro del settore giovanile, fratello del Luca che gioca in prima squadra. La società ha tenuto d’occhio Marco per diverso tempo, definendolo un interessante prospetto, tuttavia, il ragazzo ha deciso di lasciare l’Azzurra non per trovare fortuna in un’altra società, ma per cambiare direttamente sport: nonostante i dirigenti abbiano cercato di farlo restare, Bonelli ha voluto seguire la propria passione e di conseguenza dedicarsi al ciclismo.
Maurizio Giordano (2000) ha avuto una fugace apparizione con la maglia della Juniores lo scorso anno, non trovando però abbastanza spazio, ha optato per lo svincolo per trovare maggiore fortuna nel campionato CSI.
L’uscita più illustre è tuttavia rappresentata da Pietro Civalleri, attaccante classe 1994 che ha fatto parte della prima squadra da addirittura sette anni, essendo arrivato nella stagione 2014-2015, in corrispondenza con il primo anno in panchina di Burgato. Civalleri è stato protagonista sia per il passaggio alla Seconda Categoria, sia a quello per la Prima Categoria, segnando in entrambe le stagioni 7 goal. Con gli anni ha perduto la titolarità fissa ma ha sempre fatto parte dei cosiddetti “quattordici” topici del tecnico, che lo ha sempre considerato un jolly, adottandolo spesso come ala o come seconda punta al fianco di Fenoglio. La scelta di lasciare la squadra morozzese non nasce da problematiche di minutaggio, ma per motivi extra-calcistici: il ragazzo, essendo un ingegnere di formazione, si trasferirà in Veneto per un master in computer grafica, e ha chiesto lo svincolo per poter accasarsi in una squadra veneta, più precisamente al Monastier, formazione neo-promossa in Prima Categoria (in un Girone H un po’ particolare, in quanto vi giocano addirittura 18 squadre). Nel caso tornasse, comunque, la dirigenza dell’Azzurra sarebbe pronta a riaccoglierlo a braccia aperte, senza alcuna esitazione.

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli