23 Gennaio 2021

Promozione, Pro Villafranca: Bosco-Gualtieri, attenti a quei due

Le più lette

Gozzano Caronnese Serie D, Sylla ancora decisivo: vittoria in rimonta per i rossoblù

Termina 2-1 il big match della quindicesima giornata di campionato tra Gozzano e Caronnese. Ci pensa il solito Sylla...

Eccellenza Lombardia, inizio a fine marzo (21 o 28) e chiusura a inizio giugno ma solo metà delle società sarebbe per ripartire

Prima riunione e primi confronti sul come e quando ripartire con il campionato. Stando al DPCM che chiude di...

Garbagna Terza Categoria, quel progetto nato dalla passione di un “pugno di amici”

I sogni possono diventare realtà? Questo non potremmo mai saperlo, ma di sicuro la storia del Garbagna può essere...
Roberto Bucci
Roberto Bucci
"Chi sa solo di calcio non sa niente di calcio"

Si viaggia a ritmi da crociera in questa stagione nella classifica cannonieri se si considera che nella scorsa a vincere il titolo di bomber del girone D fu Michele Spoto del San Mauro con 22 reti; una questione a due, uno scontro che scomoda il mondo animalesco tra lo «sciacallo» Mattia Bosco e la «vipera» Daniele Monteleone, è sempre Lucento contro Pro Villafranca sia per l’accesso diretto in Eccellenza che per il trono di capocannoniere; non a caso i due migliori attacchi del campionato.
Dei 49 realizzati dai villans, ben 21 sono stati siglati da Bosco che ha abituato a marcature multiple: due triplette contro Barcanova e Asca, quattro doppiette con Santostefanese (andata e ritorno), Arquatese, Trofarello; un attaccante che ama la profondità e si adatta anche sulla fascia quando gioca il suo partner in crime Stefano Gualtieri che di reti ne ha infilate dieci, sono loro la migliore coppia gol.
Discorso diverso invece per Daniele Monteleone che è un centravanti di razza, un uomo d’area di rigore che con le sue diciannove reti ha contribuito al primo posto dei rossoblù di Maione, anche per lui c’è stata la gioia di portarsi a casa il pallone in casa del Carrara; il secondo marcatore della squadra risponde al nome di Alessandro Clori che da ala destra ha gonfiato la rete sei volte. Il terzo attacco per numero di reti fatte risponde al nome della Santostefanese con 38, una bella realtà che però non conta su un giocatore da doppia cifra dato che il numero 9 Vincenzo Maffettone è fermo a otto dopo venti giornate; dietro di lui nelle fila cuneesi ci sono a parità il centrocampista Lorenzo Mondo e il fantasista argentino Federico Gomez (tripletta memorabile all’Ovadese Silvanese) con cinque. Dato che certifica la squadra di Enzo Isoldi come cooperativa del gol.
La sorpresa di questo campionato, l’Asca, ha il quarto miglior reparto offensivo ma a guidare la classifica è il difensore Paolo Mirone che ha raggiunto quota sette, un caso unico; uno in più dell’attaccante principe Yassin El Amraoui e del supersub Mirco Giannicola. A otto gol invece c’è Anoir Aadaoui del Trofarello che però non ha ancora timbrato il cartellino nel girone di ritorno con i biancorossi che di conseguenza non hanno ancora ottenuto un successo; gli ultimi cinque gol li ha siglati tutti Lorenzo Arcari, il grande acquisto di dicembre che si è subito integrato con gli schemi di Davide Abbienti.
Al pari di Aadaoui ci sono due giocatori che cercano di togliere le proprie squadre dalle sabbie mobili: Davide Gagliardi del Cit Turin e Kevin Kankam del Carrara; il primo è un’ala che ama accentrarsi per colpire e anche letale dal dischetto, il secondo è un gigante alla Lukaku che quando è in giornata risulta inmarcabile con la tripletta alla Pro Villafranca entrata nella storia. Fa abbastanza specie vedere l’Acqui con sole 31 reti fatte vista la potenza dell’attacco di cui dispone Arturo Merlo; Andrea Massaro è l’unico ad essere andato in doppia cifra, fermo a undici da un mese però. Ci sono poi squadre che faticano a buttarla dentro come Valenzana Mado, Gaviese, San Giacomo Chieri, Mirafiori, Pozzomaina, Ovadese Silvanese e Barcanova; i loro migliori marcatori non superano i sei gol nonostante siano grandi nomi del calibro di Gabriele Boscaro, Daniele Di Gennaro, Stefano Barbera, William Rosset e Lombardo.

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli