Riccardo Enrico, due perle che mandano al tappeto l’Ivrea 1905

riccardo enrico
Riccardo Enrico, gioiello del Bollengo

Riccardo Enrico stende l’Ivrea 1905 con una doppietta d’autore. Due reti che valgono doppio, perché fatte da un eporediese in casa dei suoi concittadini e contro il suo ex allenatore, Roberto De Paola, che a fine partita ha commentato così: «La gara è stata decisa da Enrico, ha fatto due grandi gol».

Enrico per il calcio ha sempre girovagato, tra le giovanili nella Juventus, le espeirenze con Gallaratese e Valenzana, fino a fermarsi a Bollengo nelle ultime stagioni, ed ora dovrà dire quale dei due gol è stato il più bello: «Non saprei, subito avrei detto il secondo perché la palla è andata proprio sotto il sette ad incrociare, sul primo pensavo anche a un errore del portiere, invece rivedendo il video anche quello è carino dai».

Per il Bollengo di Monetta si tratta della seconda vittoria di fila e per Enrico son tre le reti nelle ultime due gare, il momento di rodaggio della squadra sembra terminato.

«Si, speriamo di aver trovato una quadratura, anche lo scorso anno abbiamo avuto un grande periodo e poi siamo crollati, l’importante è mantenere una marcia costante. Anche l’allenatore e lo staff nuovo abbiamo avuto bisogno di un periodo di ambientamento, ma ora sembra che siamo sulla starada giusta».

A testare se la strada intrapresa sarà quella corretta domenica ci sarà l’Alpignano di Davide Nastasi e di un altro bomber della categoria, quell’Alessio Ammendolea che guarda tutti dall’alto in classifica marcatori.

SCOPRI L’ABBONAMENTO MULTIMEDIALE DI SPRINT E SPORT