giovedì 4 Giugno 2020 - 08:06:09

Settimo – Alpignano Promozione: solito Ammendolea, Durante infierisce su un Settimo sottotono

Le più lette

Castellanzese Serie D, tutto pronto per l’Achille Mazzoleni 2.0: «Felice del rinnovo, qui mi sento a casa»

Achille Mazzoleni nella prossima stagione sarà ancora l'allenatore della Castellanzese in Serie D. Dopo la conferma, sono arrivate anche...

Virtus Ciserano Bergamo Under 17, il tecnico Diego Guizzetti si racconta tra passato, presente e futuro

Ci spostiamo a est per sbarcare in casa Virtus Ciserano Bergamo Under 17. Conosciamo meglio Diego Guizzetti, storico tecnico...

Pavia, annunciato il nuovo allenatore: si tratta dell’ex Chisola Fabio Nisticò

Fabio Nisticò è il nuovo allenatore del Pavia, che affronterà il campionato di Eccellenza 2020-2021. Il tecnico, come già...

Con il recupero di Ammendolea l’Alpignao si ricarica e mette al tappeto il Settimo in Settimo – Alpignano Promozione. La squadra di Piazzoli perde l’occasione per accorciare sulla Rivarolese sconfitta con la Nolese, ma a preoccupare è più il come è avvenuta la sconfitta. Zero tiri pericolosi nello specchio, e difficoltà a creare azioni pulite in fase offensiva. Rovescio della medaglia invece per l’Alpignano, che mette in campo tutto ciò che è mancato la scorsa settimana, intensità, aggressività e giocate di qualità in costruzione. Il Settimo parte con la difesa a tre, ma le misure sembrano mancare, con Ettore sempre in ritardo nell’uscita sulla giocata esterna dell’Alpignano e assente in fase offensiva. Nel mezzo Barbati e Talamo soffrono l’inferiorità, con il primo che finisce presto la benzina. Meglio invece l’Alpignano, aggressivo nei raddoppi esterni, in particolare su Fascio, ad impedire i cross per Piroli ben controllato da Lerda. Veloce nelle ripartenze, con Rulli che trova spesso il supporto dei compagni e quindi può giocare a meno tocchi.

Qualità nelle giocate che si vede nella rete del vantaggio, Ammendolea gestisce palla al limite e alza nel mezzo per Pivesso, abile a trovare la giocata di prima con la testa su Vanin a supporto sulla sinistra, stop e cross in mezzo per l’inserimento di Ammendolea tra i difensori, colpo di testa e Pascarella che tocca solo in tuffo. Piazzoli passa poi al 4-3-3 ma la giocata negli ultimi metri è difficile a trovarsi e l’Alpignano riparte bene con i palloni alle spalle dei difensori. Sintomo di difficoltà è l’azione di Vanin sul finire di primo tempo, partito dalla sua trequarti arriva sino al limite senza contrasto, ma qui il suo destro è debole e centrale. Settimo – Alpignano zero a uno.

Nel secondo tempo i padroni di casa ripartono con dieci minuti di pressione e un colpo di testa centrale debole di Piroli su cross di Fascio da destra. Ma sui ribaltamenti soffre, Salerno si fa beffare da Pivesso che scappa ma la sua conclusione è respinta da Chiumente sulla linea. Piazzoli mette dentro anche Rosso, ma trovare spazio per vie centrali è difficile, sia con azioni manovrate sia buttando dentro la palla, e l’ingresso di Mannai crea ancora più densità nella linea difensiva dell’Alpignano. Nei minuti finali si rivela decisivo l’ingresso di uno dei gioielli dell’Alpignano, De Martiis che sul due a zero fa un velo decisivo sull’assist dal fondo Trombin, Durante riceve al limite e di prima insacca di piattone. Per il terzo gol arriva l’assist di De Martiis sempre da destra, con Durante che si butta dentro e insacca da un metro. Esce con le ossa rotte il Settimo, mai davvero in partita, nessuna sopresa invece per l’Alpignano che dimostra grande qualità, ma la prossima gara sarà ancora così?

IL TABELLINO DI SETTIMO – ALPIGNANO PROMOZIONE

SETTIMO-ALPIGNANO 0-3

RETI: 16′ Ammendolea, 38′ st e 43′ st Durante D.
SETTIMO (3-4-2-1): Pascarella 6, Massa 5.5, Ettore 5 (28′ st Chinaglia S. 5), Stano 6 (11′ st Rosso F. 5), Salerno 5, Chiumente 6, Fascio 5.5 (42′ st Distefano sv), Barbati 5.5, Piroli 5, Talamo 5, Pozzana 5.5 (40′ st Guerrieri sv). A disp. Fornaro, Ursillo, Cappuccino, Padoan, Salvadego. All. Piazzoli 5.
ALPIGNANO (4-3-1-2): Santesso 6.5, Trombin 6.5, Vanin 7, Rulli 7, Cavaglieri 6.5, Lerda A. 6.5, Zigliani 6.5 (42′ st Chiazzolino sv), Durante D. 7, Pivesso 6.5 (40′ st Pacchiardo sv), Ammendolea 7.5 (35′ st De Martiis 7), Viano 6 (15′ st Mannai 6.5). A disp. Oliva, Signoriello, Quaglia, Cappellazzo, Donegà. All. Nastasi 7.
ARBITRO: Carchia di Vercelli 6.

LE PAGELLE DI SETTIMO – ALPIGNANO PROMOZIONE

SETTIMO (3-4-2-1)

All. Piazzoli 5 Male l’interpretazione del modulo iniziale, male la gestione della gara. Davvero giù di tono.
Pascarella 6 Tocca su Ammendolea, altro non può fare.
Massa 5.5 Nei tre dietro si trova poco, da terzino non accompagna e Vanin gli scappa.
Ettore 5 In fase difensiva si schiaccia con i difensori, in avanti non trova mai il fondo. 28′ st Chinaglia S. 5 Saltato facile da Trombin sul due a zero.
Stano 6 Tutto sommato non sfigura, esce perché la squadra cambia modulo. 11′ st Rosso F. 5 Mai nel vivo, si trova a dover giocare corto sotto pressione.
Salerno 5 Male nell’uno contro uno, Pivesso gli scappa spesso.
Chiumente 6 Buone chiusure e un salvataggio sulla linea.
Fascio 5.5 Sempre raddoppiato, dove trova Vanin non passa, migra spesso a sinistra infatti.
Barbati 5.5 Parte forte con un paio di buoni recuperi, poi va in riserva.
Piroli 5 Due colpi di testa non pericolosi è quello che tira su in novanta minuti.
Talamo 5 A due deve metterci più corsa, Barbati deve correre anche per lui.
Pozzana 5.5 Volenteroso, ma gli riesce davvero poco.

ALPIGNANO (4-3-1-2)
All. Nastasi 7 Parte con il modulo più congeniale, per poi passare a tre dietro nel momento giusto.
Santesso 6.5 Sicuro e senza paura nelle uscite in mischia.
Trombin 6.5 Caparbio quando costruisce il secondo gol sulla destra .
Vanin 7 Duro e deciso su Fascio, con i giri giusti l’assist per Ammendolea.
Rulli 7 Buon filtro e gestione delle uscite di alta qualità.
Cavaglieri 6.5 Batte tutto senza indugi.
Lerda A. 6.5 Il gioco aereo è terreno di Piroli, lo sfida li e porta a casa la battaglia.
Zigliani 6.5 Strappa bene palla al piede nelle ripartenze.
Durante D. 7 Due gol che premiano il suo moto perpetuo nelle due fasi.
Pivesso 6.5 Non segna ma la sua presenza in area si rivela sempre fondamentale.
Ammendolea 7.5 Inizia e chiude l’azione del vantaggio.
35′ st De Martiis 7 In dieci minuti entra da protagonista in due gol.
Viano 6 Meno incisivo del solito ma sempre combattivo.
15′ st Mannai 6.5 Si cala nella parte e fa la battaglia nel finale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy