titolo regionale, asero, d'ippolito
Andata Titolo Regionale: Alessandro Asero contrastato da Riccardo D'Ippolito (foto Nicola Roggero)

Sarà anche stata una partita di fine stagione ma l’andata della finale del Titolo Regionale fra Rivoli e Oleggio ha saputo regalare forti emozioni, come dimostra anche il 2-2 finale. Orange molto più pungenti per ampi tratti della prima parte di gara e meritatamente in vantaggio, grazie al rigore di Poletti e al colpo di testa di Zaro; torinesi risvegliati dall’ingresso di Simone Esposito e bravi a riaprire una pratica che sembrava chiusa con l’assolo di Palermo e con un altro rigore, guadagnato e trasformato proprio dal fantasista ex Juve. Il 2-2 lascia tutto aperto in vista del ritorno che andrà in scena giovedì 6 a Oleggio, quando sarà il campo a decidere la vera regina della Promozione.

Davanti agli occhi del nuovo allenatore Rosario Ligato, presente sulle tribune del Vavassori insieme al presidente Savino Granieri e al direttore sportivo Arturo Gallo, nella penultima uscita con il suo Rivoli Fabio Nisticò si affida a un 3-5-2 atto a sfruttare la fantasia di Favale e la velocità degli esterni D’Ippolito e Mulatero. Soprattutto quest’ultimo si fa vedere con insistenza fin dai primissimi minuti, venendo però prontamente chiuso da Salvigni e compagni. Dall’altra parte, pur cambiando qualche interprete, Dossena non rinuncia al suo 3-4-1-2 con Asero dietro alla coppia Poletti-Marjanovic. Sostanziale equilibrio, ritmi discreti e prima occasione del match sui piedi di Marjanovic che, imbeccato da Asero, allarga leggermente il diagonale e vede il pallone spegnersi a fil di palo. Ci prova anche Mattioni, ben assistito da Vacirca, Marcaccini blocca la sua botta da fuori area in due tempi. L’Oleggio fa girar bene palla e preme sull’acceleratore, fino al meritato vantaggio: cross di Asero, Drago intercetta con il braccio, rigore netto trasformato dall’impeccabile Poletti. Favale e compagni sbattono contro un muro e faticano a sfondare, i novaresi controllano e sfiorano il raddoppio: rapidi scambi al limite, Asero per Mattioni, che a sua volta serve Marjanovic, insidiosa conclusione a scendere che esce di un nulla.

rivoli, titolo regionale
Il Rivoli di Fabio Nisticò

Oleggio ancora pericoloso a inizio ripresa, Poletti pesca Marjanovic, botta “sporcata” dalla deviazione di Grancitelli e palo clamoroso. È il preludio al raddoppio, che arriva sul successivo corner: Vacirca pennella dalla bandierina, Zaro insacca con un bellissimo colpo di testa. Risultato in cassaforte? No, perché Nisticò butta nella mischia Simone Esposito e aumenta il peso offensivo del Rivoli: Budelli chiude in corner il dialogo fra il fantasista e Grancitelli, mentre Passarelli non ha troppi problemi sulla conclusione da fuori dello stesso numero 15. L’Oleggio alleggerisce la pressione con il break di Caporale, che scappa sulla destra e mette in mezzo un cross teso, Maio non ci arriva per una questione di centimetri. E 2′ ecco che il Rivoli accorcia: imbucata centrale, la difesa orange si fa sorprendere da Palermo che a tu per tu con Passarelli non può sbagliare. Il forcing finale dei torinesi è premiato al 35′ quando Simone Esposito, servito da Diego Esposito, cerca il contatto con Facchinetti e si prende il rigore, trasformandolo per il 2-2 finale.

oleggio, titolo regionale
L’Oleggio di Giorgio Dossena

Rivoli-Oleggio 2-2 – andata Titolo Regionale Promozione
Reti (0-2, 2-2): 34′ rig. Poletti (O), 8′ st Zaro (O), 24′ st Palermo (R), 35′ st Esposito S. (R).
Rivoli (3-5-2): Marcaccini 6.5; Gandiglio 6.5, Grancitelli 6.5, Drago 5.5 (6′ st Esposito S. 7); D’Ippolito 6.5, Carini 6, Galasso 6 (37′ st Soresini sv), Noia 6.5, Mulatero 7; Palermo 7 (30′ st Esposito D. 6), Favale 6.5. A disp. Risucci, Destefani, Arcari, Rignanese, Marino. All. Nisticò 7.
Oleggio (3-4-1-2): Passarelli 6.5; Zaro 7 (32′ st Tanzillo 6), Salvigni 7 (17′ st Sironi 6), Budelli 7; Ardizzoia 6 (23′ st Facchinetti 5.5), Caporale 7.5, Mattioni 7, Vacirca 7.5 (36′ st Lepore sv); Asero 7; Marjanovic 7, Poletti 7 (17′ st Maio 6). A disp. Tega, Zoccheddu, Zuliani. All. Dossena 7.
Espulso: 41′ st Facchinetti (O).
Arbitro: Squara di Chivasso 6.
Assistenti: Merlina di Chivasso-Giaveno di Pinerolo 6.5.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Al servizio dei giovani e dello sport dal 1957, è il nostro motto. Abbiamo l’ambizione di formare e informare, intanto contribuendo a migliorare la cultura sportiva. Abbiamo introdotto alcune importanti novità sull’edizione multimediale: le interviste a fine gare dei protagonisti le potete ascoltare integralmente attraverso i file originali, lo stesso dicasi per le reti da palla inattiva o le fotogallery. Vogliamo proporre il calcio sotto una nuova forma, attraverso il filtro dei numeri, delle statistiche e allora ecco un’ampia sezione dedicata alle prove individuali. Focus portieri con le classifiche dei meno battuti, spazio ai bomber e al minutaggio / gol. Infine, per difensori e centrocampisti, tutte le medie voto compilate seguendo le indicazioni degli addetti ai lavori e dei nostri inviati.