Trofarello Lucento Promozione
Il Lucento sbanca Trofarello e guarda dall'alto del girone D.

LA PARTITA TROFARELLO LUCENTO PROMOZIONE

Il Lucento in versione corsaro riesce a portare a casa tre punti importanti, sconfiggendo il Trofarello per uno a due in rimonta nel girone D di Promozione. I rossoblù danno seguito alle tre vittorie precedenti, dimostrando di avere tutto per tornare immediatamente in Eccellenza. In questo loro periodo magico, sarà difficile fermarli. Grande prova di coraggio per il «Trofarel»: non hanno mai mollato imbastendo anche trame di gioco non da meno, peccato per gli errori marchiani che hanno contribuito alle due reti avversarie. Il primo tempo è stato a favore della squadra casalinga, mentre il secondo degli avversari. Dopo il passo falso contro la Pro Villafranca, arriva un’altra sconfitta per i biancorossi, anche se in entrambe le dispute avrebbero meritato di più ai punti, contando anche le numerose assenze di titolari sulla carta come Mainardi, Zaghi, Macario, Tonso, Tosatto e Arlorio. La prima vera occasione capita nella testa di Savasta che sfiora l’angolino del primo palo, grazie ad un perentorio stacco di testa, su una pregevole assistenza di Petitti. Dieci minuti più tardi reagisce il Lucento grazie a Racioppi, il quale serve Epifani che ci prova con un coraggioso tiro al volo, ma la palla finisce alta. Alla mezz’ora, spizzata di testa di La Morte per la corrente Petitti che si scontra tramite un impeto ad alta velocità con il portiere avversario Comisso; per Isoardi è rigore: dopo le cure ad entrambi i giocatori coinvolti, dal dischetto La Morte spiazza l’estremo difensore rivale. Verso il tramonto del primo tempo, trovano il pareggio gli ospiti grazie alla caparbia azione dell’ispirato Racioppi, con la palla che successivamente finisce nei piedi di Epifani, che con una girata fulminea da ottima posizione non dà scampo all’incolpevole Migliore. Nella ripresa sale in cattedra la formazione ospite, aumentando i giri del motore. Difatti, accarezzano il colpaccio: l’incontenibile Epifani, grazie ad un fetente colpo di testa sfiora la doppietta personale, ma la sfera viene miracolosamente intercettata dal pazzesco colpo di reni di Migliore, che scende benissimo giù a salvare i suoi sulla linea di porta. Per crear maggiore imprevedibilità, Abbienti decide di cambiare modulo passando al 4-4-2 con l’entrata in scena di De Leo, mentre Maione sposta Concilio a centrocampo con Ricci che prende il suo posto in difesa. La mossa del tecnico della squadra torinese si rivela più che azzeccata, visto che proprio Concilio, grazie ad un’ insidiosa traiettoria direttamente da calcio piazzato, riesce a sorprendere il guardiano della porta trofarellese, ingannato dal fatto che la sfera sia passata in mezzo ad un paio di uomini. Nell’ultima azione della partita, Rebenciuc si rende pericoloso tramite una punizione calciata rasoterra che si spegne fuori dallo specchio di Comisso, proclamando la vittoria del Lucento, unica società a punteggio pieno nel girone D.

 

La terna arbitrale di Isoardi, Trofarello - Lucento Promozione
La terna arbitrale composta da Isoardi di Cuneo, Castelletto di Chivasso e Lust di Chivasso

IL TABELLINO DI TROFARELLO LUCENTO PROMOZIONE

TROFARELLO-LUCENTO 1-2

RETI: 29′ Rig la Morte (T), 38′ Epifani (L), 32′ st Concilio (L).

TROFARELLO (4-2-3-1): Migliore 6.5, Marzano 5.5 (40’st Ranieri sv), Sanarico 6, Caldara 6.5, Rebenciuc 6.5, Pautasso 6.5, Savasta 6 (11’st De Leo 5.5), Romano 6.5 (31′ st Devoto sv), La Morte 7, Petitti 7 (24’st Patitucci 6), Aadaoui 6.5. All. Abbienti 6.5. A disp. Damico, De Nittis, Betti, Giordano, Fiore.

LUCENTO (4-3-1-2): Comisso 6, Pini 6.5, Concilio 7, Di Nunno 6, Rabin 7, Fiolo 6.5, Sacco 6 (17′ st Ricci 6.5) , Marra 6.5 (30′ st Pontone sv), Monteleone 6, Racioppi 7, Epifani 7.5 (41′ st Mazzara sv). All. Maione 7. A disp. Allamano, Contino, Botto, Lo Monaco.

ARBITRO: Isoardi di Cuneo 6: Sicuro nella sua direzione, si fa rispettare.

AMMONITI: 8′ Rebenciuc (T), 33′ Racioppi (L), 13′ st Pautasso (T), 48′ st Ricci (L).

Trofarello Lucento Promozione
I ragazzi di Abbienti hanno messo in difficoltà il Lucento

LE PAGELLE DI TROFARELLO LUCENTO PROMOZIONE

TROFARELLO (4-2-3-1)

All. Abbienti 6.5 Bello spirito dei suoi.

Migliore 6.5 Sorpreso sul gol, ma in precedenza è stato eccezionale.

Marzano 5.5 Cresce nella ripresa, nella prima frazione annaspa. 40′ st Ranieri sv.

Sanarico 6 Copre diligentemente.

Caldara 6.5 Nonostante la sconfitta fa un figurone.

Rebenciuc 6.5 Le sue palle illuminano il gioco trofarellese, però rischia spesso il doppio giallo.

Pautasso 6.5 Coppia sicura con Caldara.

Savasta 6 Buona occasione nel primo tempo, ci prova ma è un po’ fumoso. 11’st De Leo 5.5 Dà una mano a La Morte ma tocca pochi palloni.

Romano 6.5 Come al solito il capitano combatte finché non esce. 31′ st Devoto sv.

La Morte 7 Dagli undici metri non sbaglia, per il resto fa la guerra con tutta la retroguardia avversaria.

Petitti 7 Si spegne nella ripresa, finché dura invece convince. 24’st Patitucci 6 Volenteroso.

Aadaoui 6.5 Un po’ discontinuo, ma i colpi li ha eccome.

A disp. Damico, De Nittis, Betti, Giordano, Fiore.

 

LUCENTO (4-3-1-2)

All. Maione 7 Riesce a ribaltare la contesa.

Comisso 6 Poco interpellato.

Pili 6.5 Capitano classe 98′, ciò fa capire di che pasta sia fatto.

Concilio 7 Gol a parte, è apprezzabile per il suo spirito tosto.

Di Nunno 6 Lavoro sporco per lui.

Radin 7 Difficilmente perforabile.

Fiolo 6.5 Sempre attento.

Sacco 6 Si vede poco rispetto allo standard. 17′ st Ricci 6.5 Arma tattica notevole.

Marra 6.5 Centrocampista box to box. 30′ st Pontone sv.

Monteleone 6 Una zanzara, però è poco pericoloso.

Racioppi 7 Quando parte difficilmente viene fermato, fondamentale il suo contributo.

Epifani 7.5 Man of the match senza orma di dubbio: il ragazzo ha qualità indiscusse! 41′ st Mazzara sv.

A disp. Allamano, Contino, Botto, Lo Monaco.

 

Epifani Trofarello Lucento Promozione
Epifani del Lucento è risultato il milgiore in campo, da tenere sott’occhio

 

INTERVISTA MISTER ABBIENTI (TROFARELLO)