Valdengo
La formazione iniziale (e Ndiaye) di Modenese

Questo è un articolo PREMIUM che abbiamo deciso di rendere di libera consultazione per spiegare ai nostri lettori i vantaggi di diventare un abbonato del giornale. Questa partita infatti, per i nostri lettori, è disponibile già la domenica sul sito.

Meglio due feriti (presunti) che un morto. Nel big match di giornata, Valdengo e Oleggio non si fanno male, incappando in uno 0-0 che non mina le ambizioni di primato di ambe le compagini, autrici di una partita di grande rispetto reciproco. L’avvio sembra presagire una gara spettacolare con gli orange – carichi anche dalla ritrovata vetta per il ricorso vinto – che provano subito ad imporsi, mettendo in mostra grande carattere e personalità. La prima occasione arriva al 6’, quando una scriteriata uscita palla al piede di Esposto offre la possibilità a Zoccheddu di premiare l’inserimento di Asero, che da buona posizione angola però troppo la conclusione. Passa giusto un giro d’orologio e Marjanovic, imbeccato dalla destra, controlla a centroarea e trova il modo di girarsi, ma Lanza è attento e respinge. Continua il forcing dell’Oleggio al 10’ con Zuliani, il quale da azione di corner si trova palla sul mancino ma, come nel precedente caso di Asero, manda eccessivamente a lato alla ricerca del secondo palo. Sceglie di correre ai ripari Modenese, che cambia l’assetto alzando Esposto tra i centrocampisti e passando a 4 dietro: la scelta tattica funziona, il centrocampo soffre meno e la difesa, complice la super giornata di Santacaterina e Gallo, riesce a chiudere sul nascere le iniziative degli avversari. Inizia da qui una partita a scacchi, in cui nessuna delle due vuole scoprirsi o dar modo all’altro di creare occasioni. Bisogna così provarci da piazzato, arma classica dei padroni di casa: Gaio svernicia per Romussi, la cui girata non impensierisce Passarelli; nel finale poi lo stesso estremo difensore smanaccia malamente un cross da sinistra di Gaio, ma Ciraulo da ottima posizione manda altissimo la più grande palla gol del Valdengo. Si chiudono sotanzialmente qui le occasioni da gol: Valdengo che aspetta basso per ripartire, Oleggio che attacca ma senza sbilanciarsi. Termina dunque 0-0, non arriva dunque (ancora) un parziale allungo o verdetto sul campionato: senza un padrone, tutto è ancora possibile.

Valdengo 4-4-2
Lanza 6 Poco sollecitato.
Fila 6 Inizio in apnea, poi si riprende.
Gaio 6.5 Sempre insidioso da fermo.
Ciraulo 5 Ha sui piedi la palla del vantaggio, la spreca malamente mandando alto.
Gallo 7 Sempre reattivo, maestoso.
Santacaterina 7.5 Vince qualsiasi tipo di contrasto, un muro invalicabile.
Rizzato 6 Si sacrifica sulla destra.
Esposto 6 Si prende un rischio enorme in avvio, poi dà man forte alla retroguardia.
Torta 5.5 Salvigni lo tampona.
24′ st Mercandino 6 Si dà da fare.
Romussi 6 Lavoro sporco, suo l’unico tiro nello specchio di Passarelli.
18′ st Marazzato 5.5 Non ha palle pulite.
Manzano 6 Come Rizzato, non trova varchi.
All. Modenese 6.5 Gran lavoro difensivo.

Oleggio 4-3-3
Passarelli 6 Rischia con un’uscita.
Budelli 6 Buona fase difensiva.
Zuliani 6.5 Mancino educato, va vicino al gol e si propone con costanza.
22′ st Maio 5.5 Non incide.
Ardizzoia 6 Qualche geometria.
Sironi 6.5 Non ha molto lavoro, lui comunque risponde sempre presente.
Salvigni 7 Grande eleganza, dalle sue parti non si passa praticamente mai.
Asero 5.5 Vivace ma poco concreto.
Shaqja 6 Ha buoni spunti.
Marjanovic 5.5 Più volte in ritardo.
Zoccheddu 5.5 Si accende solo a tratti.
22′ st Facchinetti 5.5 Poco preciso.
Mattioni 5 Un cross insidioso e poco altro: troppo poco per le sue qualità.
All. Dossena 6.5 Non cade a Valdengo.

https://sprintesport.it:2078
Gli Orange al completo