14 Luglio 2020 - 00:29:03

Brunetta – Bruinese Seconda Categoria: la decide Piseddu

Le più lette

Castelleone Under 19, un ritorno per la panchina: il nuovo allenatore è Andrea Terletti

Andrea Terletti è il nuovo allenatore del Castelleone Under 19. Per lui si tratta di un ritorno, e nell'ultima...

Castellanzese Serie D, arriva dal Ponte San Pietro Jordan Pedrocchi

Dopo essersi concentrata sulla linea verde che ha dato tante soddisfazioni in questi anni, la Castellanzese piazza un colpo...

Gavirate Eccellenza, il primo colpo di Foghinazzi e Fumagalli è Maxi Pescara

Dopo le conferme delle scorse settimane il Gavirate piazza il primo colpo d'Eccellenza. Alla corte del tecnico Cristian Caon...

Uno straordinario Brunetta ferma la corsa della capolista Bruinese al termine di un match che i ragazzi di Iodice portano a casa meritatamente grazie a maggiore voglia, ma anche intensità e trame di gioco rispetto agli avversari. Per la Bruinese una giornata da dimenticare e occasione sprecata visto il big match di Piossasco vinto dai padroni di casa sul Moderna Baci. E pensare che la formazione di Massari parte bene, al 6’ sono infatti i biancoblu a sfiorare per primi la rete del vantaggio; Luongo dopo essere entrato in area di rigore, dal vertice, fa partire una conclusione in diagonale a mezza altezza chBe Bilanzola respinge con sicurezza. Il Brunetta prende però man mano le redini del gioco e al 19’ sfiora clamorosamente il gol con Sinigallia che all’interno dell’area piccola svirgola clamorosamente a lato. Due minuti più tardi e il match svolta, il Brunetta arriva sulla tre-quarti avversaria al termine di una strepitosa azione avvolgente, il pallone giunge sulla sinistra a Olivieri che entra in area di rigore palla al piede e viene steso da Marvelli nel tentativo di dribbling, per il direttore di gara non ci sono dubbi, è penalty che Younes trasforma con freddezza per il vantaggio Brunetta. Palla al centro e il Brunetta sfiora clamorosamente il raddoppio; il nuovo acquisto Ungaro (ex Cenisia) sguscia via ancora una volta sulla sinistra e mette in mezzo all’area un cioccolatino per Chianella, quyest’ultimo anticipa tutti, ma deve fare i conti con i riflessi extraterrestri di Silot che devia in angolo. Dal successivo corner, altro brivido per i ragazzi di Massari, anche se questa volta il colpo di testa di Sinigallia finisce dritto tra le braccia dell’estremo difensore ospite. Al 32’ si rivede in avanti il Brunetta; Mastroianni controlla bene il pallone spalle alla porta e fa partire una conclusione in diagonale ben controllata da Bilanzola. Passano quattro minuti e sugli sviluppi di un calcio di punizione Benussi tocca il pallone con il braccio, per l’arbitro Sinigaglia è rigore che Mastroianni trasforma per l’1-1 Bruinese. Il Brunetta sembra però non accusare il colpo, allo scadere del primo tempo Ungaro con un altro ottimo strappo serve il pallone in profondità a Chianella, anticipato di un soffio da Silot con una grande uscita. All’ultimo minuto di recupero i padroni di casa ritrovano il vantaggio; da corner Sinigallia lasciato tutto solo in piena area piccola mette dentro di testa il 2-1 facendo urlare di gioia i suoi. La ripresa non sembra partire in modo tanto diverso rispetto alla ripresa, la Bruinese non riesce a controllare il gioco a centrocampo, mentre il Brunetta dimostra di essere forse ancora più determinata a portare a casa i tre punti dimostrando una sensazionale compattezza e sicurezza soprattutto in difesa. Al 9’ la Bruinese ci prova comunque su punizione del solito Mastroianni, conclusione centrale. Al 16’ il match prende ancor di più la via della formazione di casa con il terzo rigore del match concesso fra le proteste della Bruinese; Lucchetta spinge in area Chianella dopo un cross dalla sinistra, per l’arbitro è penalty per il Brunetta che trasforma Piseddu mettendo così il sigillo a una prestazione da incorniciare. Ma malgrado tutto la Bruinese è ancora viva, al 30’ gli ospiti accorciano le distanze un po’ fortuitamente grazie a un rimpallo in pallonetto del nuovo entrato Ievolella. Ma il Brunetta è insuperabile, l’ultimo tentativo di pareggio di testa da corner di De Stefano a tempo ormai scaduto termina out e di parecchio. I ragazzi di Iodice portano a casa tre punti importantissimi che mettono tranquillità in classifica e fanno sognare qualcosa di più grande a una formazione che soltanto un anno fa era in Terza Categoria.

Brunetta-Bruinese 3-2
RETI (1-0, 1-1, 3-1, 3-2): 22′ rig. Younes (Brun), 37′ rig. Mastroianni (Brui), 48′ Sinigallia (Brun), 17′ st rig. Piseddu (Brun), 30′ st Ievolella (Brui).
AMMONITI: 29′ Mastroianni (Brui), 47′ Anelli (Brui), 2′ st Chianella (Brun), 4′ st Marvelli (Brui), 18′ st Lucchetta[95] (Brui), 28′ st Ievolella (Brui), 32′ st Ginosa Mattia (Brui), 42′ st Mascia A. (Brui).

BRUNETTA

All. Iodice 7 Primo tempo da incorniciare per trame di gioco e geometrie, ripresa rocciosa e determinata.
Bilanzola 6.5 Appare sicuro sia in uscita che quando sollecitato dalle conclusioni avversarie.
Stregapede 6.5 Solita prestazione di sostanza ed esperienza.
Olivieri 7 Prova di grande maturità, difende quando serve, ma non disdegna le sortite in avanti, proprio da una sua “avventura” offensiva scaturisce il rigore del vantaggio Brunetta.
Benussi 6.5 Peccato per il rigore causato con quel tocco di braccio, per il resto prestazione quasi perfetta in difesa.
Piseddu 7.5 Il migliore, grandissima personalità palla al piede, tiene la posizione in modo esemplare, fantastico in anticipo, non sbaglia un appoggio.
Barraco 6 Non si vede molto, ma non commette errori evidenti.
Ungaro 6.5 Prima di essere sostituito è protagonista di un paio di strappi davvero interessanti, è arrivato da poco, ma sembra già inserito alla grande negli schemi di squadra.
23′ st Licheri 6 Da tutto quello che può.
Pintor 6 Si vede poco, ma il suo impegno senza palla è costante.
Chianella 6.5 Svaria bene in avanti.
50′ st Capponi sv
Younes 6.5 Trasforma il rigore del vantaggio e risulta frizzante in attacco.
36′ st Belinello sv
Sinigallia 7 Una spina nel fianco per la difesa della Bruinese, pericoloso di testa, sigla il gol del 2-1 che “taglia le gambe” agli avversari.
45′ st Yommi sv

BRUINESE


All. Massari 6 I suoi non sembrano essere in giornata, partono anche bene, ma poi vengono sopraffatti dalla maggiore determinazione del Brunetta.
Silot 6 Peccato per la doppia ammonizione (prima proteste e poi pallone raccolto con le mani fuori dall’area) che ne causa l’espulsione nel finale di match. Protagonista di ottimi interventi senza i quali il passivo per i suoi sarebbe potuto essere forse anche maggiore. Sicurissimo nelle uscite.
Marvelli 5 Causa il rigore del vantaggio per il Brunetta intervenendo in ritardo su Olivieri, poca spinta anche nel reparto offensivo.
15′ st Ginosa Mattia 5.5Non riesce a entrare nel vivo del gioco.
Lamanna 5.5 Si vede poco.
Lucchetta 6 Se Non fosse stato per il rigore causato sarebbe stato il migliore dei suoi insieme a Mastroianni, ottima determinazione e voglia di combattere.
De Stefano 6.5 Nel complesso buona prestazione, nessun errore da rimarcare, sicuro in disimpegno e anticipo, fa valere la sua esperienza.
Livrieri 5.5 Qualche piccola sbavatura.
Luongo 5.5 Pericoloso solo con un tiro in diagonale a inizio primo tempo.
23′ st Porcaro 5.5Non riesce a incidere. 50′ st Perotto Zeno sv
Mascia A. 5.5 In difficoltà, soffre l’agonismo della mediana del Brunetta.
Anelli 6 Meglio nel primo tempo, cala un po’ nella ripresa.
8′ st Ievolella 6Prova a riportare in partita i suoi con la rete del 3-2.
Mastroianni 6.5 Il migliore in attacco, trasforma il rigore del pareggio e crea parecchi grattacapi alla difesa avversaria.
Sferruzzi 5 Poco pericoloso, sostituito a inizio secondo tempo.
1′ st Circiello M. 6Da il massimo, esce nella seconda parte della ripresa.

LUCA POLATO

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli