cumiana
Il Cumiana Real al gran completo

Minimo sforzo, massimo risultato. Si potrebbe tradurre con questa semplice logica la sfida tra Cumiana e Moderna, terminata con uno 0-0 che consente il passaggio del turno al gruppo di Miroglio. A sentire le dichiarazioni del tecnico a fine gara sembra che quasi tutto sia andato secondo i piani, dal momento in cui i gialloblù impostano fin dalle prime battute una gara prevalentemente difensiva. Un piano di gara che non privilegia certo lo spettacolo, con pochissime occasioni da un lato e dall’altro. La tattica risultatista e difensivista costringe i rossoverdi a prendere il pallino del gioco in mano; e con grande pressing e aggressività sembrano effettivamente riuscirci attraverso un recupero palla veloce, salvo però la poca precisione al momento della conclusione o dell’assist. Cenisio parte bene e scalda i guantoni di Tassone da fermo al 19’, poi lo stesso 11 manda a lato da buona posizione alla mezz’ora. Dall’altro lato, Vivacqua testa la presa di Ferrantino in due facili interventi. Primo tempo avaro di occasioni, non da meno una ripresa in cui le squadre sembrano rassegnate ai supplementari. Extra time comodo al Cumiana, ma che sembra anche andare in aiuto al Moderna quando a 10’ dal termine Ruffinatto, già ammonito, sfiora Ferrantino procurandosi il secondo giallo della sua gara. Da qui ci si aspetterebbe l’assalto rossoverde, ma il gruppo di Moncada continua ad adagiarsi sui ritmi avversari, concedendo e creando poco almeno fino al 100’ quando un cross teso di Mascoli proveniente da destra trova dal lato opposto Mazzarello, ma il numero 16 da ottima posizione non riesce a centrare la porta. A 15’ dal termine non resta così che il tutto per tutto, ma il Cumiana continua ad essere bastione inaccessibile agli attacchi ospiti, risultando pericoloso anche in ripartenza e sfiorando il gol in due occasioni col suo uomo migliore, un sacrificato Fagnano. Al termine dunque, il risultato sorride a Miroglio, al quale aspetta una sfida ben diversa ora contro il Candiolo.

Cumiana 4-3-3
Tassone 6 Spettatore non pagante.
Lanzarotti 5.5 Rischia con un braccio largo.
22′ st Fossat 6 Se la cava in corsia.
Calabrese 6 Alti e bassi a sinistra.
Morra 6.5 Attento sugli spioventi.
Grosso 6.5 Sventa ogni minaccia.
Vivacqua M. 6 Prova di quantità.
16′ st Dana 5.5 Espulsione sciocca in vista della prossima.
Ruffinatto 5 Il rosso poteva costare molto più caro.
Baroso 6.5 Grande lotta nel mezzo, prova gladiatoria.
Selemani 5.5 Si sbatte, ma è inglobato dai centrali.
Fagnano A. 7 La qualità passa dai suoi piedi, si sacrifica costantemente.
Toriello 6 Gara di sostanza, a volte poco lucido.
All. Miroglio 6.5 Poco spumeggiante ma efficace, raggiunge lo scopo.

Mo.De.R.Na 4-3-3
Ferrantino 6 Lo si vede solo sull’espulsione.
Mascoli 6 Buone chiusura e qualche cross.
Borello 6 Gara di buon ordine.
Menduni 6.5 Orchestra il centrocampo.
Dell’Omodarme 6.5 Rattoppa dove può.
Cavallo A. 6 Alterna qualche errore ad ottime chiusure.
De Maglianis 6 Crea qualche grattacapo ma senza incidere realmente.
Cavallo C. 6.5 Corre tantissimo e spezza diverse trame di gioco.
Virzì 5.5 Riceve pochi palloni, non crea pericoli.
22′ st Rusu 6 Ci prova, senza gli effetti sperati.
Gaido L. 6 Esce prematuramente toccando poche palle.
31′ Mazzarella 5.5 Ha sui piedi la palla migliore del match, mancandola.
Genisio 6 Buon dribbling, ma da fuori non centra mai la porta.
All. Moncada 6 Poche sortite offensive che costano il pari.

Moderna
I rossoverdi di Moncada