Dejan Zahariev
Dejan Zahariev

Remuntada si, ma a metà! Il Cisterna d’Asti esce a testa alta dalla corsa al titolo con una bella vittoria a Villarbasse, inutile però dopo la sconfitta dell’andata. A sfidare la Virtus Villadossola nella finalissima sarà la squadra di Lucibello, che dovrà mostrare maggior concentrazione e determinazione rispetto a quanto visto. Gli Oranges riescono a controllare agevolmente il match nel primo tempo, nella ripresa, però, sotto la pressione ospite, vanno un po’ nel pallone, prendendo due gol. Anche l’attacco brillante e insidioso, visto la settimana scorsa, appare piuttosto confuso e appannato: Pignataro e Miraglio non vedono la porta, sbattendo contro una difesa che ha concesso pochissimo al Villarbasse. Cronaca decisamente scarna nel primo tempo. I ragazzi di casa gestiscono il gioco, sfruttando spesso le avanzate sulla destra di Marco Fugalli, mentre il Cisterna appare più concentrato nel non concedere palle gol. Un tiro casuale di Casetta colpisce la parte alta della traversa al 10′, mentre attorno alla mezzora Promio ha due belle occasioni, ma prima di piede, poi di testa non trova la porta. Al 43′ il Cisterna conferma il suo feeling con i legni, perché ancora Casetta centra in pieno il palo. Che il Cisterna non sia venuto in gita a Villarbasse lo si capisce dai primi minuti della ripresa: alza il pressing e manda in crisi i padroni di casa, che perdono sicurezza e concentrazione. Passaggi sbagliati, palloni buttati, errori banali… ad approfittarne è Dejan Zahariev. Al 20′ s’incunea centralmente, e con un pallonetto beffa Buscaglione. Lucibello cerca la scossa con i cambi, ma è sempre il Cisterna ad insistere e al 31′, su una palla persa sulla trequarti, è ancora Zahariev a raddoppiare con un pallonetto deviato, ma il risultato è identico. Il rischio rimonta, a dire il vero, non c’è mai stato, ma Lucibello sicuramente si farà sentire con i suoi in settimana!

Villarbasse – Cisterna 0-2
RETI: 20′ st e 31′ st Zahariev.
VILLARBASSE (4-3-1-2): Buscaglione 5.5, Fugalli M. 6.5 (12′ st Zocco 5.5), Ortoncelli 5.5, Pisano 6, Giordano 6, Berti 6.5, Milone 6, Fugalli S. 6 (12′ st Nicosia 6), Pignataro 5.5 (46′ st Daloisio sv), Promio 5.5 (25′ st Russo 6), Miraglio 5 (42′ st Malcangi sv). A disp. Trovò, Scassa. All. Lucibello 5.5
CISTERNA (4-3-1-2): Fantino 6.5, Natta 7 (1′ st Siano 6.5), Gatto 6, Sgrò 6.5, Rabino 6.5, Cestari 6.5, Casetta 6.5, Cauda 6.5, Boschetto 6.5, Butticè 6, Zahariev 7.5. All. Giarrizzo 6.5.
ARBITRO: Bellini di Cuneo 5.5.

Villarbasse
All. Lucibello 5.5 Squadra poco concentrata. Sconfitta comunque indolore.
Buscaglione 5.5 Qualche rischio con la palla tra i piedi. Troppo rilassato.
Fugalli M. 6.5 Un primo tempo versione pendolino. 12′ st Zocco 5.5 In affanno sul pressing avversario.
Ortoncelli 5.5 Anche lui perde colpi.
Pisano 6 Spesso soffre i tagli di Zahariev. Disattento sulle diagonali.
Giordano 6 Costretto spesso a buttare via palloni per il pressing del Cisterna.
Berti 6.5 Il più lucido nel mezzo, sia nel contrastare che nell’impostare.
Milone 6 Qualche buona incursione nel primo tempo. Cala con i minuti.
Fugalli S. 6 Un bell’assist non sfruttato da Promio. 12′ st Nicosia 6 Prova a dare vivacità in avanti. Intraprendente.
Pignataro 5.5 Giostra bene nel primo tempo, si perde nella ripresa.
Promio 5.5 Ha due occasioni, non le sfrutta e la squadra paga. 25′ st Russo 6 Sostanza a centrocampo.
Miraglio 5 Non trova spazi. Nascosto.

Cisterna
All. Giarrizzo 6.5 Bravo a dare motivazioni a una squadra già in vacanza.
Fantino 6.5 Attento, mai seriamente impegnato dalle offensive.
Natta 7 Annulla Miraglio nel primo tempo. 1′ st Siano 6.5 A lui tocca Miraglio nella ripresa, se la cava.
Gatto 6 Prestato alla fascia, raramente si sgancia causa indimestichezza.
Sgrò 6.5 È lui che inizia il pressing davanti, permettendo qualche recupero.
Rabino 6.5 Chiusure senza sbavature.
Cestari 6.5 Abile a disinnescare i lanci lunghi del Villar. Sempre concentrato.
Casetta 6.5 Deve “peggiorare” la mira: centra due legni che gridano vendetta.
Cauda 6.5 Bella battaglia con Berti in mezzo al campo a risultati alterni.
Boschetto 6.5 Cresce nella ripresa, come tutta la squadra di Giarrizzo.
Butticè 6 Raramente riesce a mettersi in luce. Mancano gli spunti del diez.
Zahariev 7.5 La doppietta premia la sua costante pericolosità in attacco.