ATLETICO ROBASSOMERO

L’Atletico Robassomero di Giampietro Luciano Luca fa fede al suo fortino e batte la capolista CNH Industrial di Somma, rimandando di fatto la festa per la vittoria di questo Girone A alla prossima settimana, in casa, contro l’Atletico Chatillon, squadra esperta. I padroni di casa giocano con spensieratezza, consapevoli di non avere nulla da perdere, con la voglia di regalare al proprio pubblico una vera e propria impresa. Cominciano bene gli arancioneri: al 2’ bella azione corale in velocità Andrea Miceli supera i due di difesa, supera Giuseppe Sardella con una palombella, ma Emanuele Marinaro è bravissimo a spazzare a pochi centimetri dalla linea di porta. Al 21’ Lorenzo Borelli batte bene un corner dalla destra su cui arriva bene Andrea Tonin: Daniel Olarean è reattivo nel respingere. 2’ dopo, riecco i robassomeriesi: Andrea Miceli effettua un bellissimo stop a seguire, prova il tiro, ma Sardella è bravo a parare a terra. Al 26’ Roberto La Rosa calcia bene dal limite, Sardella para in due tempi. Al 32’ l’occasione più clamorosa per i ragazzi di Giampietro Luciano: Fabio Miceli passa lungolinea un bel pallone a Lorenzo Borrelli che finta il tiro, poi appoggia su Andrea Miceli che, da posizione proibitiva, calcia a lato di pochissimi centimetri. Al 37’ Stefano Soffietti prova il tiro dai 18 metri, palla fuori di pochissimo. Nella ripresa, i padroni di casa entrano in campo con una convinzione diversa, e al 7’ passano in vantaggio: Alessandro Cecconi controlla bene il pallone, supera Piergiorgio Forte, e conclude rasoterra, alle spalle di Sardella. 1-0. Cinque minuti dopo, arriva il raddoppio: La Rosa recupera un pallone fondamentale in zona difensiva, lo smista sulla sinistra su Fabio Miceli, che prova il tiro, Sardella para, ma Cecconi è bravo ad insaccare sulla ribattuta. 2-0. Al 24’ Andrea Notari accorciale distanze con un super gol in palombella su assist straordinario di Enrico Massimo, ma al 34’ Andrea Miceli chiude i conti con una punizione perfetta. 3-1 e la festa dei padroni di casa può iniziare, vista come un punto di partenza per la prossima stagione.

Atl.Robassomero 3
CNH Industrial 1
RETI (2-0, 2-1, 3-1): 7’ st, 12’ st Cecconi (A), 24’ st Notari (I), 34’ st Miceli A (A)
Ammoniti:15’ st Soffietti. Espulsi: Barcellona, Mancuso (dalla panchina), Corvo.
Arbitro: Monastra di Collegno 5.5 Cartellino troppo facile.

ATLETICO ROBASSOMERO 4-4-1-1
ANDREA MICELIAll. Giampiero Luciano 9.5 Grande progetto. Uomo in più.
Olarean 8 Preciso nei tentativi ospiti. Sul gol non può nulla.
Tonin 8 A destra è imprendibile.
Nicolaescu 8.5 Offre dei palloni significanti in fase d’impostazione.
La Rosa 8 Chiude e costruisce.
Venera 8.5 Aiutato dal compagno di reparto, non concede nulla.
Villani 8.5 Disimpegni perfetti.
Borrelli 8 Ha grinta da vendere.
Soffietti 8 Giallo evitabile, ma gara vicina alla perfezione.
Cecconi 9 Doppietta che dà morale e fiducia a tutta la squadra.
Miceli F. 8.5 In velocità è imprendibile: sbaglia un passaggio nel primo tempo. 18’ st Barcellona 5.5 Entra e cede alle provocazioni.
Miceli A. 9.5 MVP. Un capitano da cui prendere esempio.
A disp: Saraleno, Nocera, Sepa, Mancuso, Moccia, Novarese. Dir: Soffietti.

CNH INDUSTRIAL 3-5-2
All. Somma 7 Sconfitta amara, ma indolore.
Sardella 7 Evita l’evitabile, non ha colpe sui gol.
Sarti 6 Troppe sbavature.
Basso 6 Perde più volte i fratelli Miceli, ma rimedia quasi sempre.
Marinaro 6.5 Leggermente meglio rispetto a tutti i compagni.
Filone 6 Sbaglia sul terzo gol.
Forte 6 Perde troppi palloni.
Galietta 6.5 Cerca di offrire buoni palloni alle punte.
Sportelli 7 Cerca più volte il gol. Sfortunato e impreciso. 6’ st Notari 7.5 Gol che dona speranza
Massimo 7 Sbaglia poco, qualitativamente è il migliore.
Palumbo 6.5 Poco cinico.
Prundeanu 6.5 Lento in impostazione, non arriva su molti cross. 18’ st Lazzati 6 Mezz’ora di sostanza.
A disp: Macrì, Traversi, Corvo, Amaroli, Crisci, Lepore. Dir: Macrì.