27 Gennaio 2021

Terza Alessandria: dieci giornate per razzismo, il pres: «Il giudice mi ha fatto un favore»

Le più lette

Casale – Chieri Serie D: Drago e la traversa sgambettano gli azzurri di Didu

Il classico sgambetto da turno infrasettimanale. Casale e Chieri, entrambe molto rimaneggiate tra infortuni, squalifiche e massiccio turnover, si...

Bonola Under 17: Lo strapotere fisico di Matteo Di Terlizzi, bomber gialloverde

In un calcio sempre più veloce e basato sulla velocità diventa sempre più difficile per quegli attaccanti "vecchia scuola"...

Pol. Di Nova Calcio, Under 14: il progetto di crescita sportiva che ha convinto Nicola Bergantino

Poco prima dell’inizio della stagione, iniziata su presupposti vacillanti, Nicola Bergantino allenava da qualche tempo a Bovisio Masciago, società...

Quando il pugno duro viene accolto con piacere. In seguito alla partita di Terza Categoria di Alessandria contro il Boys Calcio, il Giudice Sportivo infligge a Simone Settembrino, giocatore dell’Aurora Alessandria, una squalifica di dieci giornate.

La motivazione non lascia scampo a interpretazioni: a seguito di uno scontro fortuito con un avversario, (Settembrino) rivolgeva nei confronti dei colleghi avversari frase offensiva tale da denigrare gli stessi per motivi di razza e di colore.

Di fronte ad una sconfitta pesante e ad una squalifica altrettanto onerosa, il presidente dell’Aurora Paolo Delfino si dice però sollevato. «Decisione giustissima. Il giudice ha fatto bene e mi ha fatto anche un favore. Con tutti gli stranieri che ho in società (dai pulcini alla prima squadra) è assurdo che un mio giocatore pronunci una frase del genere, per un fallo fortuito come ne capitano tanti in una partita di pallone. Ora ha finito il campionato e sono contento di avere un elemento così in meno in squadra».


Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli