11 Agosto 2020 - 23:04:28

Boys Calcio 2005: Jordan Salvador, un 10 alla vecchia maniera per Biato

Le più lette

Valcalepio, Eccellenza: a tu per tu con il presidente Gianfranco Lochis

Miglior attacco del girone C di Eccellenza insieme al Lumezzane, terza miglior difesa e quarto posto in campionato, oltre...

Superoscar, ecco il calendario. Una formula snella che non toglierà nulla al fascino della manifestazione

Dopo il passaggio di consegne fatto da Roberto Gagna e Pier Giorgio Frassinelli (ne abbiamo parlato in questo articolo)...

#stiamoincontatto Brescia: ripartono campionato e BresciaOggi. Pasquali: «Fiducioso sui protocolli»

Condotta e moderata dal delegato Alberto Pasquali, martedì 4 agosto alle ore 20 sulla piattaforma Cisco Webex si è...

Il 25 maggio abbiamo pubblicato l’intervista di Steven Miguel Haga Miranda, la punta dei Boys 2005, ma l’attaccante ecuadoregno non è l’unica perla elogiata dall’allenatore Nildo Biato. Un altro nome estratto dalla rosa di Biato è Jordan Salvador, centrocampista centrale che riesce a mirare la porta da metà campo, un’abilità da fuoriclasse molto apprezzata dal tecnico dei Boys Under 15: «Un 10 vecchia maniera – spiega Biato – vede la porta e intuisce i passaggi filtranti come pochi centrocampisti, gran tiro da fuori e tecnica individuale molto elevata». Jordan Salvador è un giocatore che crede fermamente nei Boys, il terzo posto in classifica infatti non renderebbe giustizia alla squadra ovadese che, a detta di Salvador, è la più forte del campionato Under 15. Nonostante questa consapevolezza, il centrocampista dei Boys ha un sogno nel cassetto da realizzare, una tripletta contro una squadra con meno punti della propria… 

Quali sono le skills che sfoderi in campo?
Un po’ tutte, ma quella che stupisce sempre è il tunnel.

Qual è il portiere che ha parato uno dei tuoi tiri infallibili?
Il portiere che ha fatto la parata più bella su un mio tiro è stato quello della Don Bosco.

Credi che non ci fosse stato lo stop dei campionati, i Boys sarebbero riusciti a scalare la classifica?
Sicuramente mettendoci impegno e tutto saremmo stati tra i migliori del campionato.

Qual è la squadra che, al di là del punteggio in classifica, merita la vetta?
Sicuramente noi, siamo i migliori.

Come sei entrato a far parte dei Boys Calcio?
Quando ero piccolo ho visto un allenamento dei ragazzi più grandi dei Boys Calcio e da là ho iniziato a giocare.

L’insegnamento più utile di Biato?
Il mister mi dice tutte cose utili, è per merito suo se stiamo diventando sempre più forti.

In questi mesi di isolamento sei riuscito ad allenarti da casa? Se sì, come?
Facendo esercizi per la muscolatura, ma soprattutto con il pallone tutti i giorni.

Il gol che ti ha reso più orgoglioso dei 16 che hai segnato?
I miei gol sono sempre belli perché non sono mai uguali, il più bello e quello di cui mi sono stupito di più è stato quello con la Don Bosco con un pallonetto imprendibile.

Salvador Jordan si riferisce allo scontro di andata del 21 settembre 2019, partita finita 1-1: rete di Salvador al 21′ del primo tempo, poi arriva il pareggio di Davide Penna al 29′.

Contro chi vorresti segnare una tripletta?
Contro il Castellazzo.

Il complimento più bello ricevuto a fine partita?
Quello del mister della Don Bosco (Valter Zambosco, ndr), il quale mi ha detto che sono un giocatore di altissimo livello e che tutte le squadre vorrebbero avere un centrale come me.

Chi dei tuoi compagni ti ha servito più assist?
Leonardo Torelli.

Per quale squadra batte il tuo cuore? Il tuo idolo invece?
Squadra del cuore: Juventus, mentre il mio giocatore preferito è Paul Pogba.

Dove vorresti essere tra 10 anni?
Spero in qualche squadra professionistica.

I Boys 2005 prima della gara interna con la Valenzana Mado dell8 febbraio (3-0 Miranda, Miranda, Salvador)

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli