11 Luglio 2020 - 14:20:18

Cbs: Amici per la Ricerca, giornata speciale

Le più lette

Azzano Fiorente Grasobbio con un nuovo look: nuovi allenatori e importanti investimenti per il centro sportivo

Nuove figure, nuovi nomi, ma anche tante riconferme per la prossima stagione. L’Azzano Fiorente Grassobbio non è rimasto con...

Aygreville, il nuovo tecnico è Matteo Pasteris

Dopo l'addio a sorpresa di Rizzo, accasatosi alla Biellese, l'Aygreville si è preso qualche giorno di riflessione prima di...

Torinese, i Sorrentino si presentano: «Una squadra da cuore Toro»

Qualcuno l'emozione la gestisce trattenendola, qualcuno parlando a ruota libera, sentendosi a suo agio. Così è stato anche alla...

Una bella mattinata soleggiata è la cornice perfetta per la lodevole iniziativa firmata Cbs. Stiamo parlando del torneo “Amici per la ricerca” che viene inaugurato in questo 2020. La competizione è interamente dedicata alla categoria dei Piccoli Amici 2013 ed è nata in collaborazione con la FFC (Fondazione fibrosi cistica); infatti, parte degli incassi verrà utilizzata per finanziare la ricerca, svolta dalla stessa fondazione, su questa importante malattia genetica. La kermesse rossonera ha preso il via il 18 Gennaio ed è terminata sabato 8 Febbraio, insieme agli organizzatori, hanno preso parte alla competizione altre otto società, più volte definite “amiche”: Bsr Grugliasco, Candiolo, Chieri, Chisola, Piobesi, Pro Eureka, Torino e Venaria. Tutti i giovani atleti si sono sfidati in partite 5v5 di 3 tempi, ognuno dalla durata di 10 minuti; inoltre, per chi non giocava è stato allestito tutto il necessario per l’esecuzione dei giochi ludici. Infine, a mettere la ciliegina sulla già splendida torta rossonera va segnalato anche che questo torneo non prevede né vinti né vincitori, infatti, nella giornata conclusiva sono stati premiati tutti i ragazzi. Insieme ai giocatori notevole anche l’impatto del pubblico che fin da subito ha sposato la filosofia della competizione ed ha sostenuto e accompagnato gli atleti durante tutte le giornate del torneo.

Cbs: Amici per la Ricerca
Cbs: Amici per la Ricerca

Poco prima della premiazione ha preso la parola Salvatore Gravina, istruttore dei 2013 del Cbs nonché principale fautore dell’evento: «Prima di tutto voglio ringraziare Matteo Sacco (Resp. Piccoli Amici, Cbs) per l’entusiasmo e per tutto l’aiuto che mi ha dato nell’organizzazione di questa iniziativa, senza di lui non sarebbe stato così bello. Un ringraziamento va anche fatto al presidente Zecchi e a tutta la società che mi hanno dato supporto fin da subito e si sono mostrati tutti disponibili. Ed infine, un sentito grazie va al pubblico che con la loro presenza e allegria hanno dato luce e speranza a tutte quelle famiglie che devono affrontare la fibrosi cistica, una malattia degenerativa che colpisce i polmoni oppure l’apparato digerente e l’unico modo per rallentare il suo avanzamento e trovare una cura è aiutare la ricerca in ogni modo possibile». La volontà e la particolare attenzione di Gravina è dovuta anche al fatto che la sua stessa figlia è risultata positiva alla fibrosi cistica, che lontano dai microfoni ha dedicato un pensiero anche alla fondazione: «La FFC è diffusa in tutto il territorio e il suo lavoro è fondamentale per noi, la ricerca ha fatto notevoli passi avanti e confido che una cura possa arrivare a breve. Li ringrazio anche per il materiale che ci hanno fornito per questo torneo». I complimenti per l’organizzazione vengono espressi anche dai colleghi di Gravina, per esempio Giovanni Carbone, istruttore dei 2007: «Sono state delle giornate di torneo fantastiche, una bella iniziativa che ha portato sui nostro campo tanti bambini». Alle parole dell’istruttore sono seguiti gli interventi dell’avvocato Chessa, in rappresentanza del comune di Torino, di Gianluigi De Martino, resp. della federazione dell’Attività di base, e il presidente Zecchi che hanno sottolineato come il calcio sia in grado di unire la comunità e dare una mano ai problemi che riguardano la società e come tutte le istituzioni che rappresentano siano pronti e felici di promuovere ed aiutare tali iniziative. De Martino ha, inoltre, aggiunto: «L’attività di base deve essere una speranza ed un modo per far crescere i nostri bambini in maniera sana prima che farli crescere come giocatori». A chiusura di questa giornata il presidente rossonero ha premiato anche gli organizzatori.

Cbs: Amici per la Ricerca
Cbs: Amici per la Ricerca

LA FONDAZIONE
I passi avanti della ricerca e gli auguri del direttore scientifico
A rendere ancora più speciale tale l’iniziativa arriva anche il videomessaggio di Gianni Mastella (visibile per intero sotto), direttore scientifico della Fondazione per la ricerca sulla Fibrosi Cistica che, oltre a fare gli auguri, coglie l’occasione per descrivere lo scopo della fondazione: «La FFC si è posta l’obiettivo di migliorare la vita di tante famiglie colpite da questa malattia genetica che toglie il respiro alla vita. Voglio ringraziare Paolo Vigato e tutta la Cbs che hanno unito l’efficacia di una competizione calcistica con quella della ricerca per raggiungere un obiettivo comune che è quello della salute. Mi sento di ringraziare i tanti ragazzi che si sono cimentati e che penso inizino a capire l’importanza dello sport come sorgente di vita, soprattutto quando questa è rivolta ad una realtà complessa come quella di una malattia. Un augurio a tutti e arrivederci ad una nuova competizione». Inoltre, a rappresentanza della stessa fondazione sul campo c’era Paolo Vigato, il delegato di Torino che sottolinea come «la fibrosi cistica è una delle malattia genetiche più diffuse e che una persona su 25 né è portatore sano. Rispetto al passato le aspettative di vita si sono allungate e il merito va alla fondazione che ha raccolto un migliaio di ricercatori e continua a promuovere borse di studio»

Clicca per vedere la video-intervista a Gianni Mastella, Direttore Scientifico della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica

SU SPRINTESPORT IN EDICOLA A PAGINA 53

UNA PAGINA INTERA SPECIALE DEDICATA

ALL’EVENTO TARGATO CBS ALL’INSEGNA DELLA SOLIDARIETA’

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli