12 Agosto 2020 - 01:31:53

FIFA SPRINT eSPORT Piemonte, 3^ edizione: il Napoli di Visconti è campione d’Italia

Le più lette

Mantova Berretti, scelta la guida tecnica: Matías Cuffa è il nuovo allenatore

Tramite il proprio sito ufficiale, il Mantova ha ufficializzato l’allenatore della Berretti per la stagione 2020/2021: si tratta di...

Villa Valle, aspettative alte e la giusta esperienza: con Bolis idee chiare e squadra tecnica

È nella splendida cornice dell’hotel ristorante Settecento a Presezzo che nella serata di mercoledì 5 agosto si è tenuta...

Superoscar, ecco il calendario. Una formula snella che non toglierà nulla al fascino della manifestazione

Dopo il passaggio di consegne fatto da Roberto Gagna e Pier Giorgio Frassinelli (ne abbiamo parlato in questo articolo)...

Alessandro Visconti, alla guida del Napoli, è riuscito a trionfare nella finalissima contro Alessandro Trevisan, oggi in veste di allenatore biancoceleste. La partita è stata inoltre una sorta di derby virtuale, in quanto Visconti è un giocatore delllo Sparta Novara, mentre Trevisan milita nel Novara.
Le due squadre scendono in campo con formazioni speculari, entrambe con il 4-4-2. Da una parte in attaccco Mertens e Milik, dall’altra Immobile e Correa. A partire meglio è la Lazio, che si rende subito pericolosa al 1′ con un tiro a giro di Correa sul quale si fa trovare pronto Ospina. Passano cinque minuti e il copione è lo stesso, questa volta però è Immobile ad impensierire il portiere del Napoli. Al 15′ gli azzurri si fanno avanti per la prima volta del match e trovano subito la rete del vantaggio grazie a Zielinksi, bravissimo a liberarsi della marcatura avversaria con un dragback e a calciare con forza sotto l’incrocio dei pali. Poco prima di rientrare negli spogliatoi Lazzari ha la palla del pareggio, ma, dopo essere stato servito in maniera sublime da Luis Alberto, si divora il gol calciando alto da pochi passi. All’inizio della ripresa, pochi minuti dopo un gran tiro di Mertens, ci sono problemi di connessione tra i due avversari che impediscono di continuare la partita. Dopo alcuni attimi di tensione è però tutto risolto e si riparte con una grande giocata di Allan, il quale sfiora il raddoppio con un forte tiro sul primo palo. Da questo momento in poi la Lazio di Trevisan inizia però a carburare e crea numerose occasioni da gol. Al’ 12 è super Koulibaly in chiusura su Correa lanciato in porta. Due minuti più tardi ci prova Correa, ma il suo tiro ad incrociare sfiora il palo. Il gol del pareggio è però nell’aria e arriva infatti al 20′ grazie a Ciro Immobile, bravo a calciare con forza e precisione davanti ad Ospina. Trevisan sfoga tutta la tensione nell’esultanza, andando a zittire l’avversario con Immobile. L’episodio scalda gli animi della sfida e porta Visconti ad usare ogni arma per riportarsi in vantaggio. Al 30′ arriva infatti l’episodio che chiude la sfida. Politano se ne va sulla fascia e a tu per tu con il portiere, invece che calciare, preferisce servire, con una passaggio in orizzontale, Zielinksi, il quale da solo davanti alla porta sguarnita segna con facilità e regala la vittoria e il titolo di campione d’Italia al Napoli. Nel finale ci prova con le poche forze rimaste la Lazio di Trevisan, ma Visconti chiude bene e non concede occasioni ai rivali.

IL TABELLINO DELLA FINALE

Napoli 2

Lazio 1

Marcatori: 15′ Zielinski (N), 19′ st Immobile (L), 30′ st Zielinksi (N).

Le statistiche della sfida

l’esultanza di Trevisan dopo il gol del pareggio

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli