19 Gennaio 2021

Il Garino come l’Araba Fenice: dalle ceneri rinasce più forte

Le più lette

Caronnese-Legnano Serie D: manita per i rossoblù che ora puntano in alto con un Vernocchi in rispolvero, partita grigia per i lilla di Brando

La sconfitta di domenica scorsa contro l'Arconatese è sicuramente servita da lezione alla Caronnese di Gatti, che in questa...

Una vita da mediano, seconda puntata

Continuano le nostre rubriche focalizzate sui protagonisti del calcio giovanile piemontese. Questa settimana, in edicola e sullo store digitale,...

Stefano Lo Bartolo, Il tecnico della Folgore Pavia «Il progetto femminile è la scommessa che vogliamo vincere»

Stefano Lo Bartolo all’età di diciotto anni si trasferisce dalla Sicilia a Pavia per poter studiare scienze motorie all’Università....

Dai natali negli anni ’80, alla chiusura dei battenti nel 2014, fino alla repentina rinascita a mo’ di Araba Fenice l’anno dopo: nel giornale in edicola da lunedì 23 novembre ci immergiamo nella storia e nel presente del Garino, società che ha saputo rialzarsi dalle difficoltà e che ora vanta 14 squadre e circa 300 tesserati. Attraverso le parole dei principali esponenti rossoblù (il presidente Gianni Matacchione, il responsabile di Settore giovanile e Prima squadra Francesco Sellitti e quello della Scuola calcio Beppe Turiano), parleremo dei nuovi impianti, della scuola calcio élite e dei progetti di Settore giovanile e Prima squadra, sempre con un occhio rivolto alla crescita umana e sportiva dei ragazzi.

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli