24 Novembre 2020 - 14:05:46

La Chivasso Ivrea Under 15, la soluzione senza rimpianti di Andrea Duò

Le più lette

AlbinoGandino Under 14, il tecnico Stefano Casiraghi spera: «Vogliamo finire il campionato»

Ai piedi delle Orobie, la Valgandino riposa come sempre placida, custodendo la speranza dei suoi inquilini di un ritorno...

Solbiatese Under 16: il tecnico Alessandro Carnaghi vuole arrivare ai playoff attraverso il bel gioco

Alessandro Carnaghi, allenatore della Solbiatese racconta le reazioni dei suoi giocatori allo stop degli allenamenti, la voglia di ripartire...

Forza e Costanza Eccellenza, il tecnico Paolo Foglio: dalla Serie A alla nuova avventura bianconera, ricordando l’amico Pisani

Sulla panchina della piccola realtà della Forza e Costanza in questa stagione siede il tecnico Paolo Foglio, ex calciatore...

Sono 110 i gol fatti dalla squadra biancorossa di Andrea Duò, per una stagione in cui tutto era a portata di mano: con appena 3 punti dietro il primo posto e 9 gare ancora da giocare, tutto era possibile per questo Chivasso del campionato d’Ivrea che ha mostrato più volte tutto il suo spirito combattivo in un gioco entusiasmante che solo un gruppo affiatato può fare. «Penso sia veramente un peccato che il campionato sia finito così, anche se siamo partiti con un ritardo di condizione siamo riusciti a salire sul podio, e tutto era possibile», mi dice il tecnico Duò del La Chivasso under 15, «Il PDHA e la Rivarolese sono squadre molto forti, ma anche noi abbiamo fatto un campionato eccezionale, arrivando a essere una macchina perfetta per segnare: oltre ad avere Simone Duò che ha fatto tantissimi gol, tutti quanti hanno trovato la rete».

Andrea Duò, il tecnico del Chivasso U17

L’emergenza Covid-19 ha interrotto i campionati mettendo lo stop all’intero mondo dello sport, senza lasciare che fosse il campo a dire chi sarebbe arrivata prima in classifica.  «Penso che avremmo potuto vincerlo, mancavano ancora 9 gare. A ogni allenamento c’erano tutti i ragazzi, avevamo la grinta giusta per arrivare primi – commenta l’allenatore biancorosso, – qual è la soluzione migliore ora? Che le prime tre squadre accedano ai regionali, sarebbe un peccato escludere la seconda e la terza perché la classifica di Ivrea under 15 era ancora tutta da decidere. Anche se mi sarebbe piaciuto vedere la fine della battaglia, devo dire che tutti hanno fatto un campionato straordinario. Guardando la classifica, non sarebbe giusto che passi solo una squadra».

 

Simone Duò, goleador biancorosso

«Se dovessi premiare qualcuno per ogni reparto, sarebbe Sandri Christian, il portiere che seguo da tre anni e che ha fatto un cambiamento eccezionale, poi Emanuel Soncin, uno dei nostri migliori difensori che ha ricevuto delle offerte da grandissimi club. Simone Duò nel centrocampo per qualità e numeri, la sua presenza carismatica dà fiducia a tutti i compagni di squadra. Con 33 reti è il primo marcatore nella classifica, voleva arrivare a 50 gol e sono sicuro che con ancora 9 gare da giocare avrebbe potuto farcela. In attacco Castellano e Corcione hanno fatto davvero un ottimo lavoro. Anche se ribadisco che tutti hanno fatto un campionato splendido».  Una stagione dunque magnifica per il La Chivasso guidato da Andrea Dùo a cui questo secondo posto forzato sta stretto, e che una volta finita l’emergenza vuole portare i suoi biancorossi a partecipare ai regionali, lasciando che sia la vittoria sul campo, e non la sospensione delle gare, l’unico metro di misura per decidere la numero uno.

 

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli