19 Gennaio 2021

Marco Castelli confermato alla guida del Castellazzo 2004 versione Regionale

Le più lette

Casatese Serie D, fumata bianca per D’Amuri dal Borgosesia: domani agli ordini di Tricarico

La Casatese e Danilo Tricarico hanno dovuto fare a meno di Simone Pontiggia nelle ultime due gare. A dare...

Victor Rho Under 14: ambizione e voglia di lavorare, ecco gli ingredienti di La Ragione

La Ragione Roberto, tecnico dell’under 14 della Victor Rho, in passato ha avuto una bella carriera da calciatore; ha...

Passirano Under 15, la grinta di Matteo Simonini alla corte di Jacopo Fiore

Dopo l'intervista all'allenatore Jacopo Fiore del Passirano Under 15 (clicca qui per leggerla), ecco la bellissima storia di Matteo...

Il ponte levatoio del Castellazzo è pronto per il passaggio dei ragazzi dell’Under 16 ai regionali, una notizia che il dirigente della società, Roberto Mirci, ha appreso proprio dalle pagine di Sprint. Dopo tanti mesi di stop forzato, il Castellazzo ha voglia di dare il via a questa nuova avventura: «Non vediamo l’ora di iniziare i regionali dove tutti, allenatore, ragazzi, dirigenti e genitori siamo orgogliosi di partecipare», racconta Mirci. Una sfida di tale portata ha bisogno della giusta preparazione atletica, per questo la società biancoverde sta già pensando a come organizzare le settimane estive: «Si pensa a un ritiro di 5/6 giorni in montagna», un modo per ricompattare un gruppo che già in questa stagione ha saputo dimostrare il proprio valore, collocandosi al secondo posto in classifica a soli 3 punti dai Boys. A proposito della squadra allenata da Biagio Micale, Mirci commenta: «Eravamo a 3 punti da loro perciò dato che c’era tutto il ritorno avremmo potuto anche passare davanti». Emerge il nome di una squadra che il Castellazzo avrebbe avuto il piacere di incontrare sul campo: «La partita che ci è dispiaciuto non disputare è quella con il Dertona, terzo a quota 36».

Il Castellazzo ha raggiunto ottimi risultati sotto le direttive dell’allenatore Marco Castelli, confermato per la prossima stagione con i 2004: «Credo che il mio gruppo se lo sia meritato sul campo con i continui progressi fatti… (è ovvio che accediamo per merito dei 2003). Veniamo da una stagione dove siamo partiti con qualche punto interrogativo, ma strada facendo ci siamo compattati, sviluppando anche un buon gioco». Unico rammarico «è di non aver potuto finire la stagione… dopo il pareggio contro i Boys era evidente che il gap iniziale tra le due compagini era stato del tutto colmato». Per quanto riguarda la prossima stagione «ripartiamo dallo zoccolo duro del nostro gruppo e sarebbe opportuno l’arrivo di rinforzi nel reparto arretrato e in quello di metà campo. Qualche contatto c’è già stato, ma niente ancora di ufficiale. L’obiettivo sarà la salvezza». Il tecnico biancoverde conclude: «Mi sembra giusto ricordarlo perché so quanto ci tengono i miei ragazzi… il nostro secondo posto permetterebbe ai nostri 2005 di poter accedere ai regionali in quanto siamo tra le migliori seconde nella graduatoria per i ripescaggi». L’allenatore biancoverde ha saputo sfruttare una rosa d’eccellenza, Lorenzo Deevasis, Kledi Beqja, Enes Kapxhiu, Davide Demartini, Paolo Baroncini e il recente acquisto Alessandro Cirigliano, per citare alcune punte di diamante della squadra di Castelli.

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli