giovedì, 28 Maggio 2020

Stop ai Dilettanti, campionati ufficialmente conclusi: venerdì verranno comunicati i meccanismi di promozioni e retrocessioni

Le più lette

Cisanese Eccellenza, un altro tassello dopo Marco Valtulina: il classe 2000 Federico Esposito confermato tra i pali

Dopo la conferma di William Sala in panchina e di Marco Valtulina in attacco, la Cisanese mette un altro...

SprinteSport in edicola: Protocolli, supercazzole e società che riaprono. In attesa di sapere come sono finiti i campionati…

Numero speciale da non perdere quello di Sprint e Sport, in edicola e online in edizione digitale, di lunedì...

Atletico Torino e Bacigalupo: la nascita di un nuovo e grande sodalizio

Una notizia inaspettata ed incredibile, vista la grande rilevanza delle due società nel panorama dilettantistico piemontese: l'Atletico Torino e...
Dennis Carzaniga
Dennis Carzaniga
Caposervizio Redazione Lombardia

La stagione 2019-2020, per quanto riguarda i campionati Dilettanti, è conclusa. Adesso è ufficiale. Nel Consiglio Federale di oggi si è infatti deciso che Serie A, B e C finiranno la stagione sul campo, mentre dalla Serie D in giù è tutto finito. Cosa succederà con promozioni e retrocessioni verrà stabilito nel Consiglio della Lega Nazionale Dilettanti che si terrà venerdì 22 maggio.

«Nella riunione di oggi del Consiglio Direttivo della F.I.G.C. è stata dichiarata la definitiva conclusione dei campionati dilettantistici. Nel prossimo Consiglio della Lega Nazionale Dilettanti, in programma venerdì 22 maggio, verranno decise le modalità di chiusura della stagione sportiva 2019/2020. Di seguito estratto dal comunicato della FIGC. Competizioni ufficiali professionistiche e dilettantistiche stagione sportiva 2019/2020: In ossequio al principio del merito sportivo quale caposaldo di ogni competizione agonistica, come previsto dal CIO e dal CONI, e in conformità alle disposizioni emanate dalla FIFA e dalla UEFA nelle scorse settimane, nonché a seguito della pubblicazione dell’art. 218 bis del cosiddetto ‘Decreto Rilancio’, la FIGC ha espresso la volontà di riavviare e completare le competizioni nazionali professionistiche fissando al 20 agosto la data ultima di chiusura delle competizioni di Serie A, B e C. Precedentemente al riavvio dell’attività agonistica sarà competenza del Consiglio Federale determinare i criteri di definizione delle competizioni laddove, in ragione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, le stesse dovessero essere nuovamente sospese, secondo i principi di seguito indicati: individuazione di un nuovo format (brevi fasi di playoff e playout al fine di individuare l’esito delle competizioni ivi incluse promozioni e retrocessioni; in caso di definitiva interruzione, definizione della classifica anche applicando oggettivi coefficienti correttivi che tangano conto della organizzazione in gironi e/o del diverso numero di gare disputate dai Club e che prevedano in ogni caso promozioni e retrocessioni. Infine, per effetto di quanto deliberato, la stagione sportiva 2020/2021 avrà inizio il prossimo 1 settembre. Per quanto concerne, invece, l’attività dilettantistica, ivi compresa quella femminile fino alla Serie B, valutate le condizioni generali e l’eccezionale situazione determinatasi a causa dell’emergenza Covid-19, il Consiglio ha deliberato di interrompere definitivamente tutte le competizioni, rinviando ad altra delibera i provvedimenti sugli esiti delle stesse competizioni. Resta fissato al 30 giugno il termine per la conclusione dell’attuale stagione sportiva. Per quanto riguarda la Serie A Femminile, è stato deciso di verificare nei prossimi giorni le condizioni di ripresa, in base all’applicabilità dei protocolli sanitari da parte dei Club e alla disponibilità di contributi da parte della FIGC».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy