Il gruppo 2004 di Adriano Artioli
Il gruppo 2004 di Adriano Artioli

Finisce a reti bianche la sfida tra Bergamasco e Lions, al termine di settanta minuti piacevoli dove l’equilibrio fa da padrone. Non inganni lo 0-0 finale, dal momento che le occasioni non sono mancate. Ad affrontarsi due squadre attrezzate, un Bergamasco insuperabile in casa e con un’ottima organizzazione e i Lions con il neo tecnico Artioli, volto noto in provincia, da sempre in categoria e da una settimana nella realtà delle giovanili. Il primo squillo è dei biancoverdi padroni di casa al 10’, con Rubba che salta l’uomo al limite dell’area e dal fondo lascia partire un tiro cross che si stampa sul palo lontano a portiere battuto. Al 18’ arriva la risposta Lions, con bell’uno due tra Vergano e Raksan, che porta il primo a calciare dal limite, ma la conclusione diagonale troppo strozzata finisce a lato alla sinistra di Cergol. Minuto 25’ e ancora Bergamasco con il funambolico Deevasis che dopo un doppio dribbling nello stretto serve in profondità Perumo il quale al termine di quaranta metri di corsa calcia con poca precisione alto sopra la traversa. Allo scadere palla gol Lions con Calò che raccoglie una deviazione della difesa su corner dentro l’area ma non si coordina al meglio e calcia d’esterno destro a lato. Nel secondo tempo, complice un caldo primaverile, cala l’intensità fin dalle prime battute e la partita stenta a decollare. I Lions hanno un qualcosa in più e le provano tutte per volgere l’inerzia a proprio favore. Al 12’ è ancora Vergano a rendersi pericoloso con un tiro insidioso dal limite e dopo alcuni minuti su rilancio di Cionti è Raksan a impegnare Cergol con un destro teso a mezza altezza. Al 30’ risponde Toma per quella che è in effetti l’ultima vera occasione della partita.

Il gruppo 2004 di Seminara
Il gruppo 2004 di Seminara

Bergamasco 0
Lions 0

ARBITRO: Gjona di Casale 6.5 Buona gestione di gara e fischi giusti.
AMMONITI: 18’ Oberti (B), 32’ st Sardi (L).

BERGAMASCO 4-3-3
All. Seminara 6 Bene tatticamente per un tempo, nella ripresa calo fisico.
Cergol 6 Puntuale e sicuro nelle uscite.
Majdoub 6 Qualche uscita palla al piede e lanci a impostare da dietro.
Raso Salcedo 6.5 Muro difensivo, gioca d’anticipo e fa valere il fisico.
Calcagno 6 Si muove bene con i compagni di reparto.
Lahniche 6 Fa il compitino da sufficienza.
Toma 6.5 Quantità e qualità per una buonissima prestazione.
Perfumo 6.5 Tuttocampista, determinante in diverse occasioni.
Oberti 6 Buona partita, gli manca un pizzico di incisività.
Rubba 6 Arretra per supportare i compagni
Deevasis 7 Tecnica più visione di gioco: ha il pallone attaccato ai piedi.
Rapisarda 6 Sponde per i compagni e movimento senza palla.

L’MVP Gianluca Vergano (Alessandria Lions)

ALESSANDRIA LIONS 4-4-2
All. Artioli 6.5 Da una settimana alla guida dei ragazzi e si vede già
la sua mano nel gioco.
Arduini sv Costretto a uscire per un infortunio. 2’ st Quattrociocchi
6 Salva sull’unica palla gol ospite del secondo tempo.
Lunghi 6 Brevilineo tutto sprint sulla corsia destra.
Sardi 6 Copertura e ripartenze a testa alta.
Ameno 6 Chiusure puntuali e tackle puliti.
Cionti 6.5 Baluardo difensivo, osso duro per gli attaccanti.
Virgillito 6 Vince parecchi contrasti grazie alla sua tenacia.
Pagella 6 Bene in entrambe le fasi.
Calò 6 Spezza il gioco ed è presente nelle palle gol.
Rizzo 5.5 Si sacrifica molto ma spesso è fuori dal gioco.
Vergano 7 Mancino delicato, crea scompiglio quando parte palla al piede.
Raksan 6 Sempre molto mobile e partecipe al gioco offensivo.