Il PSG 2002 di Di Nunno
Il PSG 2002 di Di Nunno

Il celebre motto di Trapattoni “Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco” calza a pennello per questa disputa, in cui in zona Cesarini il PSG riesce a vincere per tre reti a due contro un tosto Canelli, al termine di un match giocato sui fili dei nervi.Tre punti vitali per la squadra del tecnico Di Nunno, frutto di una prestazione gladiatoria. Menzione d’onore per gli astigiani, i quali tramite i lanci lunghi, i tiri dalla distanza e il pressing alto si rendono spesso pericolosi. Il primo squillo della partita è proprio in favore della formazione gialloverde, con Gavazza che ci prova al volo da fuori con ottima coordinazione, ma la palla si infrange sul palo. Batte un colpo il PSG al 35esimo minuto, con Bressan che sfiora il gol di testa grazie ad una deviazione, con la palla che si spegne per centimetri sul fondo. La squadra collinare inizia con un altro piglio la ripresa, tant’è che dopo sessanta secondi Valentino sfiora il gol con diagonale fetente da posizione defilata. Quando meno te lo aspetti, la compagine in trasferta trova il gol del vantaggio in contropiede per via della sfortunata deviazione di Rivelli, che devia nella propria porta un cross basso. Dopo un paio di minuti, mischia furibonda nell’area dei padroni di casa, con conseguente assegnazione di un generoso penalty: dal dischetto Talamo vince la sfida con Capello tramite una realizzazione centrale. Al 23esimo minuto, ribalta la contesa la compagine di casa, sfruttando una colossale disattenzione della retroguardia avversaria, con Lano che si trova al posto giusto nel momento giusto. Per cercar di pareggiare i conti, Moretti sposta Castellano in attacco per sfruttare la sua mole, anche se a fine partita il capitano alzerà bandiera bianca per un infortunio. Poco dopo, Gavazza raccoglie una palla vagante siglando un bel gol sul primo palo. Quando tutto sembrava finito, Talamo trova la doppietta grazie ad una girata beffarda su azione di calcio d’angolo, esplodendo di gioia con i compagni.

Il Canelli SDS 2002 di Moretti

PSG 3
Canelli SDS 2
RETI (0-1, 2-1, 2-2, 3-2): 9′ st aut. Rivelli (P), 11′ st rig. Talamo (P), 23′ st Lano (P), 41′ st Gavazza (C), 43′ st Talamo (P). AMMONITO: 40′ Talamo (P).
ARBITRO: El Hilali di Nichelino 5 Non riesce a tenere sotto controllo una partita nervosa.

Matteo Talamo (PSG)

PSG 4-4-1-1
All. Di Nunno 6.5 Vittoria essenziale.
Mazzei 5.5 Bene in porta, da matita rossa il calcio a Ferlisi.
Migliasso 6 Guardingo sulla sua fascia.
Cardone 6 Idem con patate.
Lano 7 Gol e tanta interdizione.
Rivelli 5.5 Più sfortuna che altro nell’autogol, Però è troppo nervoso.
Giacomini 6 Positivo quanto attento.
Bressan 7 Nella ripresa sale in cattedra.
Del Panta 7 Un motore, non si accontenta mai.
Valentino 6 Ingabbiato dalla stazza avversaria.
Talamo 7.5 Due gol preziosi per cullare il sogno.
Cannizzaro 6.5 Tanto sacrifico, si fa male ma è stoico.
Dir: Bressan, Rivelli, Migliasso.

CANELLI SDS 4-4-2
All. Moretti 6 i suoi sono messi bene in campo
Capello 6 Non ha colpe ed è spesso sicuro.
Bolognesi 6 Soffre inizialmente, poi prende le misure.
Izzo 6.5 Spinge, però dietro rischia.
Gavazza 7 Molto interessante, convince.
Bertonasco 6 Non dispiace affatto.
Castellano 7 Dietro è una diga.
Hoxha 6 Si impegna ma non basta. 5′ st Torchio 6 Porta nuove idee.
Mingolla 6 Un tuttofare.
Dieng 6.5 Lavoro sporco a quantità industriale.
Ferlisi 6.5 Tecnico quanto nervosetto.
Dani 6 Corre come un matto e dà tutto ciò che ha
Dir: Bertolo, Quarello.